Ho bisogno di capire il mio comportamento

Inviata da vale18 · 21 gen 2020 Autorealizzazione e orientamento personale

Salve,sono una ragazza di 18 anni da piccola non ho avuto vicino una figura di riferimento maschile in quanto "mio padre" mi ha abbandonata ancor prima che nascessi.
In seguito mia madre si sposo e con il mio "nuovo" papà mi sono sempre trovata bene tanto è che lo reputo mio padre a tutti gli effetti.
Da piccola ho vissuto con i miei nonni perché mia madre ha dovuto cercare lavoro fuori e perciò sono vissuta con loro.
Non mi hanno mai fatto mancare niente sono dei genitori per me,ma la mamma è la mamma,e penso che questo "abbandono" mi ha colpito.
Vedere gli altri bambini avere i propri genitori accanto che gli accompagnavano a scuola o li venivano a riprendere,o festeggiare il proprio compleanno con loro,andare in giro,giocare,dormire con loro,e tutte le cose che un bambino abitualmente fa,io non le ho mai fatte.
Sono una persona abbastanza chiusa,timida e non sempre riesco ad aprirmi e a trovarmi a mio agio con le persone,e penso che questo sia dovuto al mio trascorso.
Ho un ragazzo cun cui ci sto da qualche anno,inizialmente le cose non andavano benissimo,io ero cotta di lui mentre lui non ricambiava.
In seguito ha iniziato a tenerci e ad amarmi,ma se prima provavo lo stesso per lui ed ero finalmente contentissima di averlo adesso non so se lo amo ancora.
Ci tengo tabtissimo a lui e pensare di lasciarlo mi dispiace ma allo stesso tempo nemmeno più di tanto.
Non so se provo questo perché ho paura di essere abbandonata e non avere più vicino qualcuno o per un altto motivo.
Lui dice sempre di vedermi chiusa e frenata,come se mi portassi dentro un qualcosa che non fa uscire la vera me al 100% e vorrebbe che gli parlassi .
Non so se questo mio modo è dovuto a quello che ho vissuto e al fatto che non aho avuto una figura di riferimento accanto,ma non so nemmeno se riuscirei a parlargli di questa cosa perché mi sento un peso addosso che non so come combatterlo.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 22 GEN 2020

Salve, sicuramente il suo passato ha influito notevolmente. Per fare chiarezza sul suo rapporto di coppia sarebbe utile approfondire il perche di questo cambiamento, se effettivamente è scemato il sentimento ma per una sorta di dipendenza affettiva non riesce a lasciarlo, oppure se la sua è solo paura dell'abbandono che la spinge ad abbandonare lei per prima per difesa. Le consiglio di intraprendere un percorso psicologico per approfondire tali dinamiche. Dott.ssa Masserdotti Giulia

Dott.ssa Giulia Masserdotti Psicologo a Civitavecchia

169 Risposte

135 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

22 GEN 2020

Cara Vale,
quando abbiamo avuto una carenza affettiva, o almeno non siamo stati amati nel modo giusto, diventa poi difficile, a nostra volta, avere amore da dare. Direi che sei stata molto brava, ed hai comunque un rapporto affettivo, anche se con qualche difficoltà. Sarebbe molto importante che tu ti affidassi ad una stimata psicoterapeuta. Sei molto giovane, ed hai tempo per migliorarti.
Un caro saluto
Leopoldo Tacchini

Dott. Leopoldo Tacchini Psicologo a Firenze

1004 Risposte

418 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

21 GEN 2020

Buongiorno,
dal suo racconto sembra che la sua esperienza traumatica pregressa possa aver influito sul suo modo di relazionarsi con il mondo sociale e quello delle relazioni.
In effetti i primi legami affettivi che intessiamo nell’infanzia lasciano un monito, un insegnamento o un messaggio che si trasmette nel nostro futuro quando abbiamo modo di sperimentare nuovi legami significativi.
La confusione che percepisce rispetto al suo comportamento merita di essere presa in considerazione e per questa motivazione le consiglio di focalizzarsi sul suo benessere e di approfondire questa tematica in un setting che sia adatto ad accogliere la sua domanda, come quello terapeutico.
Questo la aiuterà a prendere consapevolezza in prima persona del suo stato d’animo e le consentirà, nel caso lo ritenesse opportuno, di comunicarlo anche alle persone con cui si sentirà sicura di poter condividere questo suo vissuto.
Rimango disponibile per chiarimenti.

Cordiali saluti,
Dott. G. Gramaglia

Gramaglia Dr. Giancarlo Psicologo a Torino

679 Risposte

326 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Autorealizzazione e orientamento personale

Vedere più psicologi specializzati in Autorealizzazione e orientamento personale

Altre domande su Autorealizzazione e orientamento personale

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 28950 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18350

psicologi

domande 28950

domande

Risposte 99100

Risposte