ho bisogno del vostro aiuto per capire se c’ è e qual’è il mio problema

Inviata da Arianna · 1 giu 2018 Aggressività

Salve a tutti mi chiamo Arianna, vi racconto il più breve possibile,se riesco, tutta la mia vita fino ai 21 anni di ora.

Quando avevo 4 anni i miei genitori si sono lasciati, io non ricordo assolutamente niente della mia infanzia,solo una cosa:la promessa di mio padre che sarebbe tornato a casa, ma questo non è mai successo. Per qualche anno io e mia madre abbiamo vissuto da mia nonna, mia madre lavorava tutto il giorno quindi si può quasi dire che mia nonna mi ha cresciuto ed è una delle persone a cui voglio più bene. Poi siamo andate a vivere da sole, lei non si è mai rifidanzata mentre mio padre alla mia età di 10 anni ha avuto una figlia con un’altra donna, all’inizio non l’ho accettato ma quanto è nata ho capito che da qual momento avevo una sorella. Nonostante mio padre avesse tradito mia madre andavo più d’accordo con lui che con lei questo fino ai 16 anni quando mia madre mi ha spiegato che mio padre non mi aveva mai dato il mantenimento e doveva pregarlo per farsi dare 50€ per comprarmi un paio di scarpe.

All’età di 15 anni ho subito un aborto volontario, ero fidanzata con un ragazzo di 17 anni da un’annetto circa che mi tradiva e io ne ero consapevole perché lo faceva davanti i miei occhi. L’aborto penso sia stata il fatto che ha cambino il mio essere, ero una ragazza forte, non sapevo cosa voleva dire piangere, quasi non conoscevo il dolore, da quel momento tutta la sofferenza che avevo dentro è uscita fuori e ho passato degli anni orribili che in minima parte sono riuacita a superare con l’arrivo di un cagnolino.

Dai 14 anni fino ai 17 ho avuto un ragazzo che mi faceva una corte spietata, all’età di 17 anni ci siamo messi insieme ma lui era un delinquente, per farvi capire il personaggio era un “fabrizio corona” solo che il suo reato era quello di spacciare, io non fumo e sono astemia e in quel momento della mia vita volevo provare qualcosa di diverso, siamo stati insieme un anno circa, ho rischiato di impazzire perché volevo cambiarlo ma non ci riuscivo allora ho deciso di cambiare strada ma lui non lo accettava e io non potevo più uscire di casa, me lo ritrovavo ovunque e sono dovuta ricorrere ai carabinieri. In tutto questo il mio cane è morto e ogni giorno desidero di volerlo insieme a me. Mi ha salvata.

Dopo qualche mese mi sono messa con un ragazzo, lui penso sia stato il mio salvatore, mi ha fatto uscire da un incubo con la sua dolcezza e il suo amore, sono passati 3 anni e stiamo ancora insieme ma anche con lui la storia non è stata tutta rose e fiori. Dopo 8 mesi mi lasciò dicendomi che non si fidava di me, che non stava tranquillo perché il mio ex era ovunque e come dargli torto avevano 10 anni di differenza e lui era un tipaccio.

Ho passato 9 mesi a dargli dimostrazioni d’amore, il mio amore non era diminuito nemmeno di una briciola e io volevo stare con lui ma lui mi trattava male, con me non ci voleva stare anche se mi illudeva e io ci credevo ma poi scompariva di nuovo.

Dopo questi 9 mesi ho conosciuto un ragazzo con lui mi sono trasferita all’estero dove sono stata 3 mesi con lui ma poi l’ho lasciato perché non provavo nessun sentimento nei suoi confronti, la mia testa era rimasta al mio amato ex. Qui rischiai di essere investita da un auto. Mi hanno clonato la carta di credito dove per fortuna sono riuscita a recuperare i soldi rubati. Dopo vicende negative decido di scrivere al mio amato ex, lui stava ancora sulle sue, diceva che non aveva smesso un giorno di pensarmi ma gli avevo fatto troppo male, giorni dopo mi raggiunge e decido di tornare in Italia con lui col rischio che non saremmo tornati insieme.

Siamo tornati insieme, dopo altri 8 mesi mi lascia un’altra volta, voleva stare da solo allora io dopo giorni di altri pianti e dimostrazioni nei suoi confronti decido di lasciarlo solo, non lo rispondevo più e non volevo vederlo, lui ritorna dopo un mese circa. Nel frattempo mi hanno rubato tutti i miei risparmi, circa 3mila euro che non sono riuscita più a recuperare.

Adesso dopo altri 8 mesi un’altra crisi, probabilmente perché non lavora più era nervoso e mi rispondeva male e io per un mese sono stata appesa un filo con la paura di essere lasciata un’altra volta. La verità è che io dipendo da lui, lui è la persona più importante della mia vita e anche se avvolte minaccio di lasciarlo non vorrei stare senza di lui. Lui magari è arrabbiato per fatti suoi e io penso che ce l’abbia con me, penso sempre male, inizio ad avere paura che mi tradisce, che non mi ama anche perché lui è orgoglioso e quando è arrabbiato non parla, si isola e gli pesa anche dirti una parola dolce, è arrabbiato con il mondo e quindi anche con me quando io invece vorrei che mi vedesse come una persona con cui potersi confidare non attaccare.

Due settimane fa ho avuto un incidente stradale niente di grave ma sono dovuta stare a casa due settimane e non ho potuto lavorare. Non riesco a stare a casa senza fare niente, impazzisco letteralmente, piango, mi deprimo, vorrei fare mille cose ma alla fine non faccio niente, mi lamento solo del fatto che mi sto annoiando e non faccio nienfe per cambiare le cose e me la prendo con il mio ragazzo perché non mi fa uscire e vedo tutto nero. Sono irascibile.

Scusate la lunghezza esagerata. Spero qualcuno mi possa essere d’aiuto. Grazie per il tempo.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 6 GIU 2018

Cara Arianna, nella tua vita tanti strappi, ricuciture, buchi incolmabili, alti e bassi, confusione, solitudine....ciò che dalle tue parole mi arriva più chiaramente è l'instabilità, unita al fatto che non hai mai avuto la certezza di poterti "appoggiare" a qualcuno. Credo che tu debba rimettere un pò insieme i pezzi della tua vita, dare loro una collocazione e un significato....buttare fuori tutto quello che hai passato, cercare di capire quali bisogni ti portano ad agire e sentire in un certo modo, cosa vuoi da te stessa e da chi ti sta accanto. Impara a non aver paura di ciò che hai dentro (magari con il supporto di un professionista che a pelle ti ispira fiducia) per poi imparare a darti un tempo, un equilibrio, una meta.
Auguri di cuore per la tua vita, Dott.ssa Daniela Cannistrà.

Daniela Cannistrà - Psicologa e Psicoterapeuta Psicologo a Seregno

580 Risposte

265 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

4 GIU 2018

Cara Arianna...il tuo accenno a Coronae' illuminante. Il tipo e' affetto da un Disturbo Narcisistico di personalita' (vai su google e vedi i sintomi), cosi' come probabilmente era tuo padre. Sembrerebbe che da anni tu continui a cercare le caratteristiche ti papa' in persone con lo stesso problema, per semplificare "bastardi dentro", subendone le gravi conseguenze. Ti occorre una psicoterapia, magari gratuita dall'asl. Coraggio

Anonimo-157342 Psicologo a Montebelluna

554 Risposte

430 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Aggressività

Vedere più psicologi specializzati in Aggressività

Altre domande su Aggressività

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 25700 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17450

psicologi

domande 25700

domande

Risposte 90450

Risposte