Ho avuto una psicosi?

Inviata da lara · 7 mar 2016 Trauma psicologico

Buongiorno,
Sono mamma di due bambini di 6 e 3 anni. Sono bimbi vivaci e intelligenti e sono contenta del mio rapporto con loro. Da un po' di tempo ho espresso a mio marito il mio desiderio di avere un altro bimbo ma lui non è d'accordo. Così, forse per convincermi che sia meglio accontentarsi di due, ed evitare che si crei una crepa tra me e mio marito, mi sto torturando con il dubbio di aver avuto una psicosi post parto con la prima bimba. In effetti il post parto è stato molto difficile per me, un po' perché la bimba, da subito si è mostrata molto irrequieta (pianti interminabili e sonno inesistente) o forse perché ho sviluppato comunque una serie di ansie e paure. Dopo il parto è arrivata un'insonnia che mi ha tenuta sveglia per un'intera settimana (anche perché appena tentavo di rilassarmi la bimba si svegliava) e, ricordo che una sera, sul divano con la tv accesa, ho visto gli attori con il volto da... neonati. Ero perfettamente cosciente dell'assurdità della cosa ma, l'immagine distorta è scomparsa solo cambiando canale. Non mi sono spaventata lì per lì perché ho solo pensato alla stanchezza che avevo accumulato. Continuo a ripensare a quel periodo e ricordo perfettamente di essere sempre stata lucida, di aver accudito la mia bimba, pur con tutte le mie ansie, di averla amata da subito ma guardando su internet insonnia e allucinazioni sono sempre legate alla psicosi. I mesi seguenti sono stati duri perché comunque l'insonnia è migliorata dopo la prima settimana ma, avendo sviluppato la paura di non dormire (con relative paure su quello che poteva succedere a me o alla piccola se io non avessi riposato), ci ho messo qualche mese a tornare ad avere un sonno normale. Entro i cinque mesi della piccola ero in forma, anche grazie all'aiuto di una psicologa (non ho assunto farmaci). Col secondo bimbo è stato tutto più semplice, forse anche grazie ai suoi pisolini che duravano almeno due o tre ore. Però, continuo a chiedermi se possa essersi trattato di psicosi post parto e a pensare che, magari, potrebbe ricapitarmi....Cosa ne pensate? Una psicosi post parto può guarire da sola senza trattamento? E quei sintomi sono sufficienti oppure ho avuto solo un baby blues molto forte e quell'allucinazione è stata solo frutto della stanchezza? Grazie della vostra attenzione.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 9 MAR 2016

Gentile Lara,
l'episodio allucinatorio, per altro unico, che lei racconta può essere attribuito ad una particolare condizione di ansia e stress, esacerbata dalla difficoltà della neonata di trovare il giusto ritmo sonno-veglia.
E' probabile che questo episodio traumatico si sia risvegliato adesso, a seguito del contrasto con suo marito sulla opportunità o meno di concepire un altro figlio o a seguito di altri conflitti coniugali.
Per approfondire ed esplorare questi ed altri aspetti della sua relazione coniugale, fonte di possibile ansia, le suggerirei un sostegno psicologico individuale o, meglio, una psicoterapia di coppia.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7134 Risposte

20297 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

14 MAR 2016

Cara Lara
dire ho avuto una psicosi è dire qualcosa di grosso.
Hai avuto un episodio allucinatorio, tutto qui.
A volte basta solo avere una forte carenza di sonno per causare tali episodi.
La cosa migliore che puoi fare è quella di non pensarci più.
Un caro saluto
Dott. Silvana Ceccucci Psicologa Psicoterapeuta

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

7044 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

8 MAR 2016

Gentile Lara,
quello che descrive dopo la nascita della prima figlia è una situazione di timori, ansia e soprattutto stress. Ed è proprio lo stress, associato agli scombussolamenti ormonali dovuti alla gravidanza e al parto, che sembra essere all’origine di ciò che riferisce essersi verificato. Un singolo episodio allucinatorio peraltro non è indice di psicosi, e anche l’insonnia sembra assolutamente legata a condizioni ambientali piuttosto che endogene.
Mi chiedo invece che rappresenta per lei questo terzo figlio/figlia. Pensare di aver avuto una rottura psicotica l’aiuterebbe ad accettare di doversi accontentare di due figli? Quali sono i suoi interessi nella sua vita al di là della famiglia (dei figli) e che tipo di relazione c’è con suo marito?
Mi sembra che questi aspetti meritino attenzione e consapevolezza dei propri vissuti e del proprio ruolo.

Dott.ssa Lucia Rinaldi

Lucia Rinaldi Psicologo a Roma

92 Risposte

156 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

8 MAR 2016

Buongiorno Iara, quello che hai passato dopo la nascita della tua prima figlia è molto frequente. Hai saputo affrontare la situazione nel modo migliore anche affidandoti ad una psicologa nel momento in cui ti sei accorta di non potercela fare da sola. Penso che quella "allucinazione" sia stato solo il frutto della tua stanchezza, poi ti sei ripresa bene e nei tempi idonei. Penso che di questo evento tu ne abbia già parlato ai tempi con la tua psicologa che ti avrà sicuramente dato una risposta esauriente

Dott.ssa Samantha Corzani Psicologo a Cesena

10 Risposte

10 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Trauma psicologico

Vedere più psicologi specializzati in Trauma psicologico

Altre domande su Trauma psicologico

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24850 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17250

psicologi

domande 24850

domande

Risposte 88400

Risposte