Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Ho 22 anni e soffro da sempre di tic??

Inviata da Anonimo il 18 nov 2014 Nevrosi

Una situazione grave come la mia per quanto riguarda i tic credo non sia facile da trovare. Ho 22 anni e vi giuro che non c'è tato neanche un solo misero giorno della mia vita, neanche uno, in cui io non abbi avuto tic. Ovviamente con gli anni ne ho avuto diversi, nuovi tic piano piano sostituivano quelli vecchi. Quindi vi descrivo la situazione attuale, che va avanti da tre anni: ho almeno 4 tipi di Ric diversi che ripeto in modo costante e ininterrotto per tutto il giorno, uno riguarda la testa (faccio dei bruschi scatti con la testa indietro e di lato, tanto che negli anni mi ha causato dei fastidi alla parte alta della colonna vertebrale che mi scrocchia ad ogni minimo movimento), uno delle braccia (stendo le braccia con uno scatto violento, molto velocemente), poi uno alla mandibola simile ai due precedenti (faccio scattare la mandibola di lato e spesso mi fa talmente male che temo si stacchi!!) e uno al polso uguale (a volte se ho una penna in mano la scaravento involontariamente per il gesto improvvisano).
Ne ho altri che faccio meno ma questo sono i più gravi, che non riesco a non fare. Sono talmente forti gli impulsi che se provo a non farli impazzisco!!! Veramente!! La situazione sta diventando insostenibile, la gente mi considera pazza e per me è umiliante e tremendamente stressante. Tutta la vita così. Non è possibile. Ho già provato con le cure psicologiche ma non sta lì il problema perché questi tic li ho sempre avuti, anche in per diodi della mia vita felicissimi e sereni. Li ho quando sono calma, quando sono nervosa, quando sono emozionata, quando sono in ansia. Sempre.
Quindi vi chiedo questo, la domanda è molto chiara: un neurologo può guarirmi? Esistono delle cure scientifiche o dei medicinali che facciano veramente passare questi maledetti tic? Vi prego rispondere...
Grazie

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Buonasera

Bisognerebbe capire se i tic partono in modo volontario o in modo involontario. Se si tratta di tic volontari il problema è di tipo psicologico e attraverso protocolli specifici strutturati dalla terapia breve strategica riconosciuti internazionalmente è possibile risolverli. Diversamente se i tic sono di natura involontaria il problema è di ordine neurologico e non si tratta più di un disturbo ossessivo compulsivo ma di un disturbo neurologico denominato Gilles de la touret ed è necessario rivolgersi a un neurologo.

A disposizione

Dott. Ioimo

Dott. Giorgio Ioimo Psicologo a Torino

33 Risposte

52 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Sophia, credo sia proprio necessaria una valutazione medica, presso un neurologo o uno psichiatra. Una terapia farmacologica ben impostata, se indicata per il tuo caso, può dare un valido aiuto. Questo non esclude un supporto psicologico, dato che quanto descrivi ti fa stare molto male.
Un saluto
Maria Rita Milesi
Psicologa Psicoterapeuta a Bergamo e a Milano

Dr.ssa Maria Rita Milesi Psicologo a Bergamo

140 Risposte

188 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Carissima,
la mia opinione è che tu debba essere sottoposta ad una immediata visita neurologica, in base alla quale stabilire se, prima di intraprendere una terapia psicologica (visto che la precedente non ha avuto il successo sperato), non sia il caso di avvalerti di una terapia farmacologica per rendere meno invadenti i tuoi tic. Auguri
Dottssa Carla Panno
psicologa-psicoterapeuta

Dott.ssa Carla Panno Psicologo a Milano

1057 Risposte

627 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentiel Sophia,
tra i protocolli terapeutici cognitivo comportamentali riconosciuti validi internazionalmente anche dalla medicina basata sull'evidenza ci sono anche quelli per i vari tic nervosi con lo scopo di eliminarli per sempre. Sempre tuttavia dopo accurata valutazione clinica con diagnosi certa anche personologica allo scopo di capire la dinamica dell'origine dei tic e i meccanismi cognitivo comportamentali che li mantengono nel tempo. Ciò serve anche per capire la percentuale di successo che potrà avere un percorso terapeutico strutturato
paolo zucconi, sessuologo clinico e psicoterapeuta comportamentale a udine

Dr. Paolo G. Zucconi (sessuologia clinica & Psicoterapia) Psicologo a Udine

1087 Risposte

1560 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Nevrosi

Vedere più psicologi specializzati in Nevrosi

Altre domande su Nevrosi

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 20200 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15850

psicologi

domande 20200

domande

Risposte 80000

Risposte