Ho 20 anni e da circa un anno e mezzo sto affrontando una crisi

Inviata da Mary01 · 5 mar 2021

Salve, sono Maria e ho 20 anni. Da circa un anno e mezzo sto attraversando un periodo di profonda crisi interiore. Sono stata in terapia per circa sei mesi in seguito a dei cali depressivi, ma quando ho chiesto di poter riprendere dopo la pausa estiva i miei non hanno voluto. I miei genitori sono molto duri con me, nessuno mi ha mai supportato emotivamente, in più da quando ero bambina non faccio che ricevere critiche e offese continue per ogni cosa che faccio, anche per come verso il caffè. Sono diventata molto incostante nello studio, do esami molto saltuariamente per prendere il massimo, ma poi per mesi sono apatica. Mia madre non fa che ripetermi che evidentemente l’università non fa per me e che dovrei trovarmi un lavoro. Ho un rapporto molto conflittuale con lei, da una parte credo che sia l’unica persona che mi ami, dall’altra però soffro perché è sempre stata aggressiva nei miei confronti, umiliandomi con parole pesanti a volte anche in pubblico e arrivando spesso alle mani. Mi sento un peso, economicamente ed emotivamente. Da qualche mese non faccio che pensare alla mia vita di qualche anno fa, quando avevo amicizie sincere, un fidanzato che mi amava profondamente, mentre ora non ho più amici, sono stata lasciata anche con molta durezza da quel ragazzo e il mio fidanzato attuale è freddo, distratto, mi ha già detto che sa che non vorrà conoscere la mia famiglia né farmi conoscere la sua. A volte sento il bisogno di abbandonare tutto, ma al tempo stesso mi sento troppo grande per cambiare strada. Piango quasi ogni giorno, non ho più voglia di uscire di casa, ogni tentativo che faccio per migliorare la mia situazione si conclude sempre con un fallimento. A volte penso di avere solo bisogno di un po’ di calore, ma non so dove andarlo a cercare.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 6 MAR 2021

Ciao Maria,
in mezzo a tanti elementi dolorosi che emergono, mi pare di scorgere almeno un paio di risorse: avevi un ragazzo che ti amava profondamente e delle amicizie sincere.
Non conosco le motivazioni che lo hanno portato a lasciarti "con molta durezza", ma pensi che sia tutto perduto con lui nonostante i sentimenti che nutriva nei tuoi confronti?
Invece il ragazzo attuale, da quello che scrivi, è freddo e questa definizione contrasta con il calore che stai cercando. Peraltro, come te, non pare essere entusiasta di presentarti la sua famiglia.
In aggiunta, dici che non hai più amici, ma quelli che avevi erano sinceri. Perché non provi a ricontattarli? In mancanza di una famiglia supportiva, potrebbero farti da spalla se tu glielo consenti.
Quello che vorrei trasmetterti è che molto spesso è necessario riscoprire le risorse che, anche se sembra impossibile, si hanno a portata di mano.
Per qualsiasi dubbio o chiarimento sono a tua disposizione.

Dott.ssa Francesca Orefice Psicologo a Bologna

594 Risposte

195 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 31200 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 19350

psicologi

domande 31200

domande

Risposte 107000

Risposte