Grandissimo desiderio di avere un figlio. Ma lui...?

Inviata da EXY09 · 6 apr 2017 Terapia di coppia

Buongiorno, sono una ragazza di 28 anni e da circa 2 anni è letteralmente esploso dentro di me un fortissimo desiderio di maternità..Una cosa fortissima fin da subito, che non so spiegare. Ne ho parlato subito con il mio fidanzato.. prima è rimasto sconvolto e contrariato, poi dopo qualche mese ha detto che gli piacerebbe diventare papà.
Pensavo che parlarne potesse rasserenarmi e invece niente, sono 2 anni che penso, penso, penso e penso. Non lo so, c'è qualcosa che non mi convince . Premetto che io sono un po' ansiosa, ma non riesco a darmi pace e ho la continua impressione che questo desiderio non si realizzerà mai. Quando si parla di bambini (anche altrui), noto distacco, cambia discorso, tentenna.. Come se gli parlassi di mascara, fondotinta e altri argomenti che non lo riguardano. Eppure dice che un figlio lo vuole, se c'è la possibilità (ma la possibilità se non la creiamo non ci sarà mai!)..
Prima era impossibile pensare di fare un figlio per una serie di situazioni familiari, ma adesso conviviamo da un anno in una casa di proprietà, lavoriamo entrambi (lui a tempo determinato, io a tempo indeterminato) e abbiamo messo da parte qualcosa. Stiamo insieme da 7 anni, ci vogliamo bene, stiamo bene insieme e ci diciamo che vogliamo stare insieme per sempre.. Ma ogni volta che parlo di questa cosa, mi guarda come fossi eretica. Per lui bisogna aspettare di essere entrambi economicamente stabili. Certo, la stabilità ci vuole, ma non siamo spiantati. Non dico di fare un figlio immediatamente, ma almeno parlarne serenamente senza discussioni.
A me questa cosa non da' pace. A volte mi sento veramente arrabbiatissima con lui (pur sapendo che non c'è motivo) perché non si esprime mai in questo senso. Sono sempre io a tirare fuori l'argomento, anche solo a fare una battuta. Lui mai niente. Se gli dico "pensa a quante cose potremmo fare se ti prendessero per quel lavoro", lui mi risponde: "ma non ci manca niente, viviamo già insieme". Mi sconforta, mi abbatte e dentro di me mi macero nel rancore per giorni. Ha 4 anni più di me, ma è ancora un bambinone. Pensa ai videogiochi, al calcio, alle moto.. Io a confronto sembro sua nonna.
Lo so, siamo giovani, c'è tempo, ecc ecc.. Ma mi sembra di impazzire in questa incertezza.. Vorrei stabilire un termine, ma non lo posso obbligare.. Vorrei un figlio e lo vorrei con lui.. Mi sembra impossibile riuscire ad aspettare ancora anni (quanti non si sa)..

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 8 APR 2017

Gentile utente,
in una coppia la condivisione dei progetti e dei programmi sia nell'immediato che a breve, media o lunga scadenza è fondamentale, soprattutto quando riguarda un argomento importante come quello di mettere al mondo un figlio.
Il suo desiderio è legittimo ma evidentemente il suo compagno non è preparato per questo e non è dato sapere se e quando si sentirà veramente preparato.
Pertanto, dal momento che vivete insieme, tocca a lei farlo definire, prendere atto delle sue intenzioni e fare le opportune valutazioni.
Ovviamente un sostegno psicologico dal vivo potrebbe renderle più facile questo compito.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7180 Risposte

20397 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

8 APR 2017

Gentile Exy09,
non credo sia facile darle delle risposte soddisfacenti in questa sede. Bisognerebbe capire meglio la psicologia del suo compagno. A grandi linee si può pensare che il lavoro a tempo determinato non lo aiuti nel prendersi responsabilità, ma possono esserci altri fattori.
Delle sedute potrebbero far luce sul problema e sul modo con cui vi relazionate riguardo ad esso e soprattutto cambiare qualcosa che porti il vostro rapporto ad essere meno conflittuale riguardo il tema e avviare perciò verso una soluzione.
La terapia della Gestalt ha ottime possibilità al riguardo
cordiali saluti

Valentina Sciubba Psicologo a Roma

1054 Risposte

726 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

7 APR 2017

Buongiorno
Chiaramente in lei si sta sviluppando un lecito desiderio di maternità, ma come lei stessa dice occorre capire se questo è supportato dall ansia di cui parla. In questo senso le consiglierei alcuni colloqui con uno psicologo. Sembererebbe però che nella coppia al momento non ci siano obbiettivi comuni, quantomeno non con gli stessi tempi. In questi casi potrebbe intanto parlare con più chiarezza e serenità con il suo partner esprimendo le sue perplessità apertamente. Il tutto con il dovuto modo e i giusti tempi. Con i migliori auguri Dottssa maria pizzale

Dott.ssa Maria Pizzale Psicologo a Roma

90 Risposte

52 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

7 APR 2017

Carissima, tu stessa ti definisci ansiosa. Probabilmente hai spostato su questo desiderio una serie di insicurezze e di nodi da sciogliere. Ti consiglio vivamente di fare qualche colloquio con uno psicologo con il quale andare a vedere cosa c'è dietro. Tornerai cosi a essere serena e a capire davvero cosa si nasconde dietro il tuo, assolutamente normale e legittimo, desiderio di maternità ma che vi sta un po' affliggendo, togliendo alla coppia la giusta serenità. Auguri dr. Annalisa Lo Monaco

Dott.ssa Annalisa Lo Monaco Psicologo a Roma

551 Risposte

805 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 25650 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17400

psicologi

domande 25650

domande

Risposte 90400

Risposte