Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

genitori esauriti come bisgna conportarsi con la figlia

Inviata da massimo · 23 apr 2012 Terapia familiare

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 24 APR 2012

Gentile Massimo,
al fine di rispondere alla Sua domanda sarebbe di vitale importanza conoscere l'età della figlia. Molto differente sarà se si tratta di una bambina, un'adolescente o di una giovane donna. In ogni caso, se il livello di difficoltà risulta abbastanza forte consiglierei di rivolgersi ad uno Psicologo al fine di meglio approfondire la natura di questa situazione di forte stanchezza da parte dei genitori (cosa vi porta a sentirvi "esauriti" nei confronti di vostra figlia?). Solo in un secondo momento, a mio parere, si potrebbe pensare ad un coinvolgimento della figlia (ed anche in questo caso, molto dipenderà dall'età di quest'ultima)
Cordialmente

Dott.ssa Paola Petrone Psicologo a Milano

1 Risposta

5 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

2 MAG 2012

Buon giorno, avrei bisogno di più dati. L'età della bimba e vedere quali sono le modalità di interazione. In generale i figli hanno bisogno di ascolto. Le consiglio di rivolgersi ad uno psicologo della sua zona. Cordiali saluti dott.ssa Silvia Parisi

Dr.ssa Silvia Parisi Psicologa Psicoterapeuta Sessuologa Psicologo a Torino

44 Risposte

31 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

30 APR 2012

Gentile Massimo,
genitori così esauriti... che non hanno neanche la forza per descrivere le problematiche che hanno nei confronti dei figli! Per poter affrontare un problema, bisogna prima di tutto riconoscerlo e delinearlo. In caso contrario le variabili in gioco potrebbero essere infinite, rafforzando sentimenti di impotenza, di colpa e di inadeguatezza.
Buon lavoro!
Dr.sa Eva Lucchesi Tagliabue

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

25 APR 2012

salve Massimo,
nelle mia esperienza terapeutica ho supportato molti genitori, occupandomi proprio di quelle fragilità interiori che impedisco di porsi come base sicura nei confronti dei propri figli; ho aiutato padri e madri che si sentivano frustrati dalla prepotenza dei figli, o da loro eventuali handicap.
La prego non esiti a contattarmi per descrivermi meglio la situazione specifica che la preoccupa.
Cordialmente
D.ssa Srippoli Valentina, psicologa psicoterapeuta Fano

D.ssa Valentina Strippoli Psicologo a Fano

47 Risposte

40 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

24 APR 2012

Gentile Massimo,
la terapia breve strategica può aiutare a correggere alcuni comportamenti in famiglia che potrebbero sfociare in questo "esaurimento" di cui lei parla.
Può visitare il mio sito per capire il tipo di approccio terapeutico che le propongo
Cordiali saluti
Dott. Giuseppe Pecere

Dott. Giuseppe Pecere Psicologo a Padova

39 Risposte

18 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

24 APR 2012

Gentile Massimo,

è difficile rispondere alla sua domanda dato il quadro non esaustivo che ci propone.
Sicuramente le difficoltà della genitorialità e del rapporto con la figliolanza possono essere affrontati (tutti assieme o singolarmente) grazie all'aiuto di un esperto, che può instaurare un rapporto proficuo nel quale gettare le basi per comprendere la situazione e fornire supporto psicologico.
Le consiglio di consultare uno psicologo/psicoterapeuta esperto in terapia della famiglia, magari per avviare un percorso per voi genitori e vostra figlia; saprà sicuramente aiutarvi e darvi tutto il sostegno possibile.

Cordialmente
Dott. Marco Ardesi

Studio Associato Chrysalis Psicologo a Arese

62 Risposte

100 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

24 APR 2012

credo che è necessario iniziare a capire come viene fuori il termine esauriti e cosa lo elicita, questa situazione è importante che venga sottoposta ad uno psicologo affinché il termine esauriti non sfoci in altro. cordialmente Dott.ssa Eva Scardone

Dr.ssa Eva Scardone Psicologo a Marcianise

92 Risposte

33 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

24 APR 2012

Condivido quanto già detto dai colleghi: più che una domanda si evince la fatica del rapporto con la figlia. Credo che sia importante poter parlare di questo essere esauriti e di questa figlia, e forse già questo può essere un aiuto o quanto meno un avvio di aiuto. Può riprovare qui, dove ci sono tanti professionisti pronti a dare dei suggerimenti, o da qualcuno della sua zona.
Dr.ssa Alfonsina Pica

Dott.ssa Alfonsina Pica Psicologo a San Miniato

102 Risposte

84 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

24 APR 2012

Caro Massimo,
dalla sua richiesta si sente il suo bisogno di condividere e comprendere. L'urgenza di questi bisogni, come se lei dicesse io e la madre abbiamo fatto di tutto fino ad esaurirsi. Credo però che per poter dare una risposta plasmata sulla vostra famiglia e capire le motivazioni di vostra figlia sarebbe importante rivolgersi ad un collega della vostra città o nei ditorni.
Tanti saluti
Dott.ssa Elisabetta Bellagamba

Dr.ssa Elisabetta Bellagamba Psicologo a Castiglion Fiorentino

65 Risposte

45 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

24 APR 2012

Gentile Massimo,
Dalle sue brevi parole si intuisce tanta fatica e difficoltà. Purtroppo le informazioni che ci da sono veramente poche. Le consiglio di rivolgersi ad uno psicologo / psicoterapeuta per avere chiarezza della strada migliore da prendere e dare la possibilità a sua figlia d'avere uno sviluppo psicofisico sereno.
Cordiali saluti.
Dott.ssa Maria Lucia De Vito
Lecce

De Vito Dott.ssa Maria Lucia- Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Tricase

39 Risposte

47 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

24 APR 2012

Caro Massimo,
"esauriti " può significare tante cose; può significare essere arrabbiati con vostra figlia e avere raggiunto il livello massimo di pazienza o tolleranza, può significare essere delusi per qualche comportamento problematico o ancora, essere in ansia e preoccupati per qualche cosa. Di certo il definirvi esauriti credo vi metta in condizione di non controllare più adeguatamente l'emotività espressa il che non giova a nessun tipo di rapporto. Vi suggerisco di rivolgervi ad uno psicoterapeuta per lavorare sui conflitti che vi vedono protagonisti .Cordiali saluti. Dott.ssa Francesca Zoppi

Dott.ssa Francesca Zoppi Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Verona

112 Risposte

154 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

24 APR 2012

Suggerisco di consultare un bravo professionista che abbia competenze in merito alle difficoltà genitoriali ed alle problematiche delciclo di vita della famiglia e della specificaetà di vostra figlia. Cordialmente - Silvano Fascia

Studio Di Psicologia E Psicoterapia - Fascia Dr Silvano Psicologo a Isernia

6 Risposte

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

23 APR 2012

Il ruolo di genitore è senz'altro un ruolo complesso, non si può sempre pretendere di sapere come comportarsi. Inoltre quando un adulto si cala nel ruolo di genitore porta con sè tutte le esperienze, positive e negative, e tutti i problemi irrisolti che a volte vanno a incontrarsi/scontrarsi con il ruolo genitoriale. Chiedete aiuto ad uno psicologo/psicoterapeuto che possa aiutarvi a gestire determinate situazioni. In molti casi, io personalmente adotto questa tecnica, si lavora con la figlia e in parallelo anche con i genitori...insomma un lavoro di squadra che funziona sempre. Cercate un esperto che lavori in questa direzione.
Resto a dipsosizione per ulteriori chiarimenti.
Cordiali saluti
Dr.ssa melania Del Vecchio Psicologa Psicoterapeuta Pavia

Dott.ssa Melania Del Vecchio Psicologo a Pavia

8 Risposte

6 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

23 APR 2012

Caro Massimo, non credo sia possibile dare una risposta alla tua domanda. Quello che mi sento di dire e ' che dalle tue parole si percepisce tutta la fatica e la sofferenza che senti e che provi, oltre alla rabbia e alla fatica e questa va ascoltata e accolta. Puoi pensare di rivolgerti ad un collega della città dove vivi per aiutare te e la mamma a gestire questa situazione e questo difficile momento nella relazione con vostra figlia. Mi sento inoltre di dirti di non lasciare trascorrere troppo tempo, perche' poi le situazioni familiari si logorano e si rischiano di innescare meccanismi patologici e di tensione nel nucleo familiare . In bocca al lupo e se senti di avere voglia di condividere qualcosa di più' ti leggo.. Con piacere. Cari saluti.

Dott.ssa Cecilia Cimetti Psicologo a Verona

131 Risposte

141 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

23 APR 2012

Gentili genitori, vi invito a contattare uno psicologo affinchè vi possa aiutare a interagire adeguatamente con vostra figlia.
Cordiali Saluti, dott.ssa Angela Virone.

Dott.ssa Angela Virone Psicologo a Agrigento

315 Risposte

217 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

23 APR 2012

Buongiorno gentile Massimo,
purtroppo non ci scrive maggiori informazioni. Ogni età dei figli richiede ai genitori competenze comunicative e educative differenti che spesso mettono a dura prova la pazienza. Quello che potete fare come genitori entrati in crisi è chiedere aiuto. Lo specialista di riferimento è lo Psicologo Psicoterapeuta. Molti specialisti, inoltre, conducono gruppi sulla genitorialità dove, oltre a sentirsi meno isolati nel compito genitoriale, si possono acquisire tecniche comunicative adatte alle circostanze educative e/o sciogliere nodi conflittuali familiari.
Cordialmente
Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta

Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Roma

1714 Risposte

2806 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

23 APR 2012

I genitori in difficoltà , esauriti, senza più energie, possono farsi aiutare da un esperto, psicologo psicoterapeuta, a chiarire quello che sta succedendo nella relazione con la figlia. Si può lavorare assieme: genitori, figlia + psicologo per far circolare meglio le idee e le emozioni tra tutti i membri della famiglia. Consiglio una consulenza familiare!
Un caro saluto!
Dott.ssa Giovanna Ferro - psicologa psicoterapeuta - Savona

Dott.ssa Giovanna Ferro Psicologo a Savona

78 Risposte

33 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia familiare

Vedere più psicologi specializzati in Terapia familiare

Altre domande su Terapia familiare

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 21700 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16200

psicologi

domande 21700

domande

Risposte 82200

Risposte