Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Gelosia e bassa autostima sono collegate?

Inviata da C M · 4 nov 2016 Autostima

Salve, sono una ragazza di 26 anni. Sono fidanzata da 10 e purtroppo il mio carattere non mi fa vivere sempre al meglio la mia storia. Sono gelosa di qualsiasi cosa, anche se lui saluta una ragazza per la strada mi entra subito un malessere interiore. Non ho motivo per esserlo, in quanto lui è una persona veramente d'oro con me...il fatto è che non riesco a comportarmi e reagire diversamente e ogni volta sto veramente male. Anche il solo fatto che lui abbia amicizie femminili sui social mi mette a disagio. È mi rendo conto di essere davvero esagerata. Tendo spesso a paragonarmi alle altre, pur sapendo che ognuna di noi è unica per com'è..ma non riesco a farne a meno. Altra cosa che ho notato, è che per sentirmi sicura e apprezzata chiedo sempre conferme a lui, come se fosse l'unica persona in grado di farmi stare bene. È dunque collegata la mia scarsa autostima con la mia eccessiva gelosia? Vi chiedo aiuto. Grazie

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 6 NOV 2016

Cara C.M,
la sua gelosia sembra collegata alla sua bassa autostima e questo emerge da come cerchi continue rassicurazione e conferme da parte del partner. Sembra quasi che chiunque possa privarla di questa relazione cosi importante per lei.
Sembra che essere gelosa le permetta di monitorare costantemente la vostra relazione per non incorrere nel rischio di perdere l'altro.
Credo inoltre che sia opportuno indagare, attraverso una psicoterapia, perchè lui potrebbe essere l'unica persona a farla stare bene.
Rimango a disposizione

un caro saluto
Dott.ssa Monica Salvadore
Psicologa Psicoterapeuta
Torino

Dott.ssa Monica Salvadore - Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Torino

369 Risposte

843 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

7 NOV 2016

Gentile C.M.,
certamente bassa autostima ed eccessiva gelosia sono collegate.
Le dirò di più : il suo fidanzato è veramente d'oro se per 10 anni ha sopportato la sua eccessiva gelosia.
Tuttavia, il rischio per la futura stabilità della sua relazione ritengo sia elevato e per questo le suggerisco di correre ai ripari intraprendendo un percorso di psicoterapia che potrà farle acquisire più autostima e quindi più sicurezza nella sua relazione di coppia.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

6838 Risposte

19092 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

6 NOV 2016

Cara C.M., certo, è molto probabile che le due cose siano collegate. Mi chiedo se da quando state insieme lei è eccessivamente gelosa oppure se la gelosia è subentrata dopo qualche tempo e se la sua bassa autostima si rivela tale anche in altri ambiti della sua vita.Come sente il suo ragazzo questa eccessiva gelosia? ne avete parlato?
Sicuramente questi sono aspetti che verranno approfonditi se sceglierà di iniziare un percorso con uno psicologo, intanto provi a rifletterci su.
A disposizione
dott.ssa Denaro Francesca

Dott.ssa Francesca Denaro Psicologo a Prato

103 Risposte

136 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

5 NOV 2016

Buonasera C.M., in assoluto, non ci sono emozioni buone o cattive, positive o negative. Neanche la gioia è sempre positiva (ad es., essere gioiosi in un contesto di sofferenza) o la tristezza è sempre negativa (ad es., puà essere positiva quando permette la sintonia e l'avvicinamento a qualcun altro). Piuttosto, direi che una certa emozione può essere più o meno funzionale al proprio benessere in un certo momento. Rispetto a ciò che chiede, dunque, bisognerebbe capire a cosa le "serve" essere gelosa, quale obiettivo le fa raggiungere (obiettivo implicito). Ad es, la gelosia le permette di sentire il suo partner maggiormente vicino (e, dunque, con minore paura di perderlo con conseguente minore probabilità di sentirsi sola)? Oppure, comunicare gelosia le permette di "dimostrare" al partner quanto lui sia importante? Oppure, la gelosia fa sì che lei controlli il partner ed il vostro ambiente relazionale in modo che gli altri capiscano di non avvicinarsi? Etc. etc. Dagli esempi che fa (paragone con altre donne e richiesta di apprezzamento da parte del partner) sembrerebbe, a me per lo meno, che lei utilizzi la gelosia per gestire una relazione che le serve (ipotesi) per stabilizzare un'immagine di sè. Stabilità che, tuttavia, ha bisogno (altra ipotesi) di continue conferme, soprattutto da persone ritenute da lei come capaci di assolvere a questo tipo di bisogno personale (come il partner). La inviterei, quindi, a riflettere (nel caso il livello di gelosia superasse alcuni limiti funzionali della vostra relazione) se è possibile, insieme al compagno, raggiungere lo stesso obiettivo (senso di sè maggiormente stabile) attraverso strategie emotive/relazionali meno invasive e che suscitino minori sensi di colpa.
Buona fortuna
dott. Massimo Bedetti
Psicologo/Psicoterapeuta
Costruttivista-Postrazionalista Roma

Dott. Massimo Bedetti Psicologo/Psicoterapeuta Psicologo a Roma

701 Risposte

1013 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

4 NOV 2016

Salve, la gelosia ovvero, la paura di perdere una persona a cui si tiene o al legame esclusivo con essa è del tutto naturale, può definirsi un problema quando questo rende difficile il rapporto o la vita propria o dell'altro. La invito a riflettere su alcune questioni: cosa è più importante, cercare di stabilire un legame fondato sulla sincerità e la fiducia ovvero, un legame con basi solide per il futuro, o continuare a rendere il rapporto vulnerabile ai litigi e agli scontri? Inoltre, perchè lei ha bisogno di avere continue conferme? Cosa accadrebbe se queste conferme dall'esterno non arrivassero? Perchè non riesce a trovare dentro di sé il coraggio per sentirsi sicura? Forse tutto ciò è legato ad un passato di esperienze affettive dove tutto era più semplice per lei? Mi scriva qualcosa di più sulle sue passate esperienze affettive, anche quelle con entrambi i suoi genitori, così potremmo pensare ad un serio intervento per aiutarla.
Cari saluti.
Dott.ssa Barbara De Luca

Dott.ssa Barbara De Luca Psicologo a Catanzaro

420 Risposte

194 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

4 NOV 2016

Gentile,
certamente, come lei ha detto potrebbe essere che gelosia e scarsa autostima siano collegate. Spesso, infatti, si è gelosi perchè si è insicuri di se stessi (ovviamente in assenza di comportamenti giustificanti la gelosia).
Da ciò che racconta, sembrerebbe che la sua autostima sia molto legata al parere degli altri. Il mio consiglio è quello di rivolgersi ad uno psicologo per un percorso di miglioramento dell'autostima in modo da ritrovare la serenità e lo star bene con se stessa.

Un caro saluto

Dott.ssa Giorgia Salvagno Psicologo a Venezia

119 Risposte

97 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

4 NOV 2016

Buongiorno C.M,
la gelosia è un'emozione correlata al vissuto di poter perdere qualcosa che ci "appartiene", che fa parte della nostra vita, e che è importante per noi. E' quindi naturale essere gelosi dei propri affetti o delle proprie cose, ma questo sentimento dovrebbe essere preso dal versante positivo, cioè come indicazione interiore del fatto che per noi è importante cercare di tenerci stretto quel rapporto.. ma in una modalità rispettosa e produttiva, che consenta all'altro di restare al nostro fianco per le qualità positive che mostriamo e non perchè limitiamo la sua "esplorazione" del mondo. Quando si sente vacillare la propria sicurezza e le proprie capacità e risorse, è molto probabile passare alla messa in atto di comportamenti e richieste "limitative" piuttosto che produttive. Quindi si, c'è spesso uno stretto collegamento tra la sensazione di autoefficacia ed autostima personale e la modalità in cui viene agita l'emozione della gelosia. Ciò che si rivela essere distruttivo e deleterio nell'ossessività e nella ricerca di rassicurazioni è che alla fine ciò che tanto si teme è molto probabile di verificarsi... i rapporti logoranti rischiano la rottura.
Mi viene da chiederle se questa sensazione di insicurezza si manifesti anche in altri contesti oltre a quello affettivo, e le consiglierei un percorso terapeutico che possa aiutarla a ricostruire i suoi punti di forza e le risorse interiori.
Resto a disposizione per ulteriori informazioni,
un caro saluto,
dott.ssa Chiara Francesconi

Anonimo-127163 Psicologo a Fano

319 Risposte

249 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

4 NOV 2016

Cara C M,
la gelosia e la difficoltà nel trovare rassicurazione possono avere numerosi motivi. Forse il suo potrebbe proprio essere la necessità di trovare una conferma costante e l'insicurezza qualora questo non succeda. La domanda a cui sarebbe interessante rispondere é: perché tutto questo (ammesso e non concesso che la mia ipotesi sia plausibile)? Perché il bisogno costante di rassicurazione? Il fatto di avere una bassa autostima puó essere una possibile risposta ma che non ci dà in realtà di per sé ulteriori informazioni. Certo, lei potrebbe anche avere una bassa autostima, ma, ancora una volta, perché?
É su questa motivazione profonda che, a mio avviso, sarebbe opportuno lavorare, anche in terapia se lei lo ritenesse opportuno.
Rimango a disposizione.
Cordialmente,

Annalisa Anni
Psicologa Psicoterapeuta Padova

Dott.ssa Annalisa Anni Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Padova

505 Risposte

919 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Autostima

Vedere più psicologi specializzati in Autostima

Altre domande su Autostima

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 21700 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16200

psicologi

domande 21700

domande

Risposte 82150

Risposte