Futuro incerto

Inviata da Fr · 6 mag 2016 Autorealizzazione e orientamiento personale

Sono una ragazza di 30 anni che lavora come consulente finanziario da 1 anno ma ormai non mi riconosco più. Avevo tanti progetti e sogni ma oggi mi ritrovo a non avere una famiglia propria né amici, a fare un lavoro che non mi piace (per fortuna che c'è) ad avere dubbi sul mio futuro desiderando in certi momenti di sparire chissà dove. Sono diventata cinica e ho dubbi su tutto incapace di decidere.. Mi sento non realizzata. Mi sono sempre aiutata da sola in questi momenti di solitudine, qualcuno mi disse sei una fenice.. Ma ora non riesco a reagire. Cosa mi succede?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 13 MAG 2016

Cara Fr.
la cosa più grave qui è cadere nel cinismo che poi porta a diventare sempre più aridi e irrealizzati.
Sebbene lei sia insoddisfatta della sua vita e abbia visto svanire tanti sogni e una prospettiva futura soddisfacente, deve fare un primo passo indietro e recuperare, come prima cosa, un senso più ampio della propria esistenza.
Tornare a guardare con un accontentamento alle cose e ad un senso di gratitudine a quello che si ha (non è scontato, anche solo avere un lavoro oggi), può far tornare maggiori energie e voglia di andare avanti superando gli attuali problemi.
Occuparsi un poco anche di altre persone in difficoltà, con l'intento di dare e consolare, può portare consolazione a se stessi e nuova voglia di partecipare e creare il nuovo.
Chiudersi non serve a nulla e la scontentezza non può che portare altro scontento.
Un caro saluto
Dott. Silvana Ceccucci Psicologa Psicoterapeuta.

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

7081 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

10 MAG 2016

Gentile lettrice,
nelle sue parole si coglie il rimpianto, la delusione e la depressione per i progetti di vita non realizzati e per una situazione attuale di solitudine emotivo-affettiva.
Non ci sono informazioni per comprendere cosa ha determinato il mancato raggiungimento dei suoi obbiettivi (da cui la delusione) ma di sicuro c'è un collegamento stretto con la sua struttura di personalità, probabilmente sul versante rigido, che le ha permesso e le permette di recuperare fino a un certo punto oltre il quale rischia il crollo perchè il recupero non è alimentato da nuovi insight e comportamenti.
Per questo motivo è auspicabile un percorso di analisi e di psicoterapia che le dia la possibilità di comprendere e correggere i vecchi e rigidi schemi disfunzionali.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7180 Risposte

20399 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

10 MAG 2016

Succede proprio quello che hai detto. Che l'edificio della vita che hai svolto fin'ora sta vacillando, è in procinto di crollare prchè in qualche modo non lo senti più tuo. Spessissimo percorriamo starde che non ci appartengono nella vita, condizionati dai modelli di performance, guadagno, condizionamenti sociali, culturali, familiari e così finiamo per scegliere la nostra strada tra quelle disponibili sul mercato...ma se tra quelle la tua non c'è? Il segreto è cercare di trovare la tua, quindi asseconda questa crisi che arriva. Quando nella vita scoppia una crisi siamo di fronte a un bivio: possiamo scegliere di attraversarlo fino a superarlo oppure rimanere bloccati, paralizzati dalla paura dell’ignoto che si profila all’orizzonte. Se accetteremo di attraversarlo affronteremo una strada costellata di prove, difficoltà, sfide e disagi nei miti di tutte le culture questo percorso evolutivo è rappresentato dalle prove che l’eroe deve superare per arrivare a conquistare il tesoro. Ma la via della crisi per quanto tortuosa non è mai senza uscita. La meta che ci attende è il risveglio di una nuova consapevolezza, la rinascita di una nuova vita. mai rimpiangeremo le sofferenze patite, anzi a posteriori saremo pronti a riconoscere che tutto ciò che abbiamo vissuto ci è servito a farci crescere.

Dott.ssa Chiara Pica - Studio SomaticaMente Psicologo a Grosseto

317 Risposte

369 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

9 MAG 2016

Gentile Fr.,
da quello che scrive capisco che in questo momento della sua vita sta facendo un bilancio tra le sue attese, sogni e desideri e ciò che realmente ha costruito e fa parte ora della sua vita. Comprendo la difficoltà che sperimenta nel prendere nuove decisioni. Si sente confusa, e per quanto il suo essere "fenice" fino ad ora le ha permesso di agire e reagire probabilmente oggi non rappresenta più la strategia più funzionale. Questo é un fatto positivo perché significa che lei si sta aprendo ad un cambiamento, ad una nuova riorganizzazione di sè e dei suoi obbiettivi.
Le consiglio di intraprendere un percorso di psicoterapia come supporto e scoperta di se stessa in questo periodo, che sicuramente é fonte di comprensibile disagio, ma potrebbe anche rappresentare la svolta che sta cercando.
Un caro saluto
Dott.ssa Anna Gallucci

Dott.ssa Anna Gallucci, Psicologa - Psicoterapeuta Psicologo a Vicenza

126 Risposte

77 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

8 MAG 2016

A volte fermarsi e fare un passo indietro per guardare e riconoscere quali siano le cose a cui diamo un valore, può aiutarci. Spesso accade che ci muoviamo o ci dirigiamo verso persone, attività, relazioni come se fossimo guidati da un "pilota automatico", non ci soffermiamo abbastanza a capire quali siano le cose veramente importanti per noi, che ci potrebbero arricchire e qualificare la vita. E così rimaniamo a volte in situazioni che ci deprivano, che ci bloccano. Consapevolezza, Azione e Valori, sono tre parole chiave importanti.
Buona vita.
Monia Schiavo

Dr.ssa Monia Schiavo Psicologo a Reggiolo

2 Risposte

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

6 MAG 2016

Buonasera Fr., posso capire che, nell'immediato, venga automatico giudicare negativamente un periodo di questo tipo. Tuttavia, sono dell'idea che quando ci accade qualcosa di nuovo, rispetto al solito, questo abbia anche e, soprattutto, dei risvolti positivi. Sembra che il suo "sistema" si sia stufato di percorrere sempre il solito tragitto che, ipotesi, al momento non porta le soluzioni trovate finora. Dunque, ha bisogno di un qualcosa di diverso, una spiegazione ed un sentire emotivo che siano di differente lettura e che portino ad un senso di Sé percepito da un altro punto di vista, maggiormente profondo e vicino al suo nucleo emotivo. Per capire queste cose, tuttavia, bisogna intraprendere un percorso clinico attraverso cui trovare un senso ed una coerenza emotiva a ciò che le sta capitando.
Buona fortuna
dott. Massimo Bedetti
Psicologo-Psicoterapeuta Roma

Dott. Massimo Bedetti Psicologo/Psicoterapeuta Psicologo a Roma

724 Risposte

1083 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

6 MAG 2016

Carissima Fr.,
che cosa è successo in questi anni? Che cosa è successo in questo periodo per averti indotta a ripensare a tutta la tua vita?
Il mio consiglio è quello di rivolgerti ad un terapeuta. Un percorso personale in cui analizzare scelte e risultati raggiunti, desideri irrealizzati e conseguenze possa aiutarti a ritrovare la serenità per proseguire.
A trent'anni puoi ancora raggiungere i tuoi obiettivi.

A disposizione.
Un caro saluto
Dott.ssa Fornari Daniela

Dott.ssa Daniela Fornari Psicologo a Iseo

395 Risposte

435 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Autorealizzazione e orientamiento personale

Vedere più psicologi specializzati in Autorealizzazione e orientamiento personale

Altre domande su Autorealizzazione e orientamiento personale

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 25700 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17450

psicologi

domande 25700

domande

Risposte 90450

Risposte