Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Frequento una persona separata in casa ...

Inviata da tiziana il 3 dic 2015 Terapia di coppia

Buonasera sono una donna di 42 anni e mi trovo a vivere una situazione difficile.
Frequento da 6 mesi un uomo di 45 che ha due figli e vive a casa con la moglie nonostante non abbiano più rapporti. Da quano ho cominciato a conoscerlo meglio, seppur ascoltando un passato diverso dai suoi principi, io lo amo in modo puro. Dopo 10 anni, da quando mi sono separata, è la prima volta che sento un sentimento così forte. Il problema è che lui pensa sempre che io gli possa mentire. Quando ci siamo conosciuti gli ho raccontato di un frequentazione saltuaria che ho vissuto (l'unico rapporto superficiale che ho mai avuto) e sono stata onesta in tutto quello che ho raccontato. Lui però travisa continuamente le cose che racconto, parte sempre in modo diffidente, interpreta quello che gli dico accusando continuamente di mentirgli. Io non so più cosa fare, cerco sempre di fargli capire che non ho mai mentito perché sarebbe un prendere in giro me stessa prima di lui. Ma niente. Si sofferma sul passato e non vede niente di quello che faccio per il presente. La sua situazione familiare è difficile, non possiamo vederci nei weekend, non possiamo dormire insieme ma nonostante questo, io faccio di tutto per accoglierlo. Cosa posso fare per fargli capire che non avrei motivi per mentire su una situazione accaduta nel passato prima ancora che lo conoscessi. E come faccio a fargli capire che se sto in una situazione del genere posso soltanto provare un amore smisurato?


Grazie mille tiziana

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Gentile Tiziana,
l'uomo che sta frequentando da sei mesi non solo non mostra di voler chiudere o definire la sua situazione personale ma è anche molto insicuro e geloso.
Queste sono purtroppo due condizioni di base che possono penalizzare molto il vostro rapporto.
Per la verità, anche lei, accettando di mantenere una relazione con dei limiti così pesanti dimostra una discreta fragilità psicologica e questo non produrrà che ulteriori complicazioni.
Ad ogni modo, per avere un supporto su come gestire al meglio possibile questa sua relazione le suggerisco di chiedere un sostegno psicologico in presenza.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

6673 Risposte

18711 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Tiziana,
credo che ci sia molta sofferenza in una relazione con una persona così complessa. Il modo di agire di quest'uomo esprime molta insicurezza personale e rispetto a ciò che vuole cercando "fuori da sé" le cause e le conferme del suo agire. Credo che anche lei dal canto suo stia accettando una situazione molto dolorosa come se in realtà dovesse espiare per potersi meritare di essere amata. Se queste sono le premesse credo che la vostra relazione non possa avere una evoluzione serena. Le consiglio di sondare attentamente con un collega gli aspetti cruciali della vostra relazione, non solo per far capire a lui il proprio amore, ma per capirne lei per prima gli elementi fondanti.

Dott.sa Paola Baldo Psicologo a Piove di Sacco

6 Risposte

1 voto positivo

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Salve Tiziana,
ha iniziato una relazione da cui è molto presa con un uomo che dice di vivere da separato in casa, ma che non è mai libero nei week end né può dormire fuori casa per stare con lei.
Mi sto chiedendo se è effettivamente così come le racconta. Noto molta contraddizione in tutto ciò.
Inoltre dimostra di non avere nessuna fiducia in lei, nonostante si sia mostrata molto sincera e leale. Forse è proprio qui la differenza tra voi: lei è stata sincera con lui, ma lui è veramente sincero con lei?
Chiedere aiuto ad uno psicologo potrebbe aiutarla a fare più chiarezza su questa relazione a cui lei tiene molto e capire se il compagno che ha scelto la ricambia nei sentimenti.
La saluto.

Dott.ssa Fiammetta Favalli

Dott.ssa Fiammetta Favalli Psicologo a Anzio

57 Risposte

19 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno Tiziana,
ho avuto diverse persone in studio con un problema simile al tuo, e capisco il tuo stato d' animo e la tua sofferenza. Per prima cosa ti chiederei di vedere dentro di te cosa ti da questa relazione perché è così importante per te questa persona verso la quale mi sembra, ma magari mi sbaglio in base alle informazioni che ho, che tu passi molto tempo a convincerla di tante cose dei tuoi sentimenti ecc, non stai sprecando tempo e energia per nulla? Tu non puoi cambiare nessuno ma hai il dovere prima di tutto di pensare a te stessa e al tuo benessere, quindi valuta se e come puoi accettare una relazione in cui devi continuamente dimostrare qualcosa, immagino che fatica?? Intendi questo come relazione di coppia? O vorresti altro? Io penso che tu dovresti lavorare su te stessa non su come convincere lui...perché questo non dipende da te ma penso da vissuti ed esperienze passate del tuo compagno, lui dovrebbe fare un suo percorso per modificare la sua scarsa capacita' di fidarsi delle persone. Tu non lottare per cambiare e convincere lui ma cerca di capire come trovare il tuo equilibrio con una persona cosi' impegnativa o se vale la pena spendere le tue energie in altro magari divertendoti serenamente. Spero di averti dato degli spunti di riflessione. buona giornata.

Dott.ssa Ramona Carlotti Psicologo a Bassano Bresciano

6 Risposte

1 voto positivo

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Tiziana,

la invito a riflettere sul fatto che la fiducia è un elemento determinante all'interno di un rapporto e non c'è nessuna rassicurazione che possa portare l'altro ad avere fiducia del proprio partner se c'è un'insicurezza di fondo e un sentirsi vittima di altri, come forse è il caso del suo compagno.
Credo che lei dovrebbe fare un percorso sull'accettazione di sè che le permetta di sentirsi meritevole di amore, senza dover dimostrare di poterselo meritare facendo altre azioni.
Provi a portare al suo partner le sue esigenze.
cordiali saluti
Dott.ssa Monica Salvadore

Dott.ssa Monica Salvadore - Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Torino

369 Risposte

841 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Piuttosto che fare delle illazioni sulle cause del modo incerto di rapportarsi con te, del tuo attuale 'lui', mi viene da chiederti, come puoi pretendere che in soli sei mesi, data la sua complicata situazione da risolvere con la 'famiglia', possa soddisfare i tuoi 'desiderata'. Quindi, sarebbe da indagare sulla tua condizione affettivo/sessuale che ti mantiene così dipendente da un partner che avrebbe bisogno di essere sostenuto psicologicamente, qualora ritenesse di prendere una sana decisione. La tua impazienza, secondo me, va a cozzare contro la sua incapacità di gestire un momento della sua vita che si sta complicando. Cerca di approfondire con lui, senza assilli e poi, se vuoi possiamo riparlarne. Nel frattempo chiedi una consulenza psicologica di persona.
Dott.ssa Carla Panno
psicologa- psicoterapeuta

Dott.ssa Carla Panno Psicologo a Milano

1057 Risposte

623 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Tiziana,
mi dispiace che nel momento in cui lei è disposta a lasciarsi andare e a mettersi in gioco nuovamente, tutto diventi così difficile e faticoso.
Vorrei consigliarle di lavorare sulle premesse del suo rapporto che rischiano di generare malintesi e frustrazione in entrambi. La fiducia è fondamentale in una relazione che fa star bene e per quanto possa sembrare che le continue rassicurazioni portino l'altro a fidarsi di più, in realtà non servono quando la diffidenza deriva da una personale insicurezza e fragilità come sembrerebbe essere nel caso del suo compagno. Anche lei però deve poter credere maggiormente in se stessa, riconoscersi il diritto di essere amata e accetta così come è, senza il continuo bisogno di dimostrare di meritare quell'amore. Le consiglio di provare a gettare basi più solide nel rapporto, parlando apertamente al suo partner dei suoi dubbi, facendo emergere esplicitamente i punti deboli di entrambi e condividendo degli obiettivi di crescita e di cambiamento nella coppia. Nel far questo deve però mantenere la consapevolezza che un rapporto necessità di reciprocità e, per quanto si desideri intensamente che vada bene e che faccia star bene, l'altro deve condividere il nostro stesso progetto.
Le auguro di trovare ciò che la far star bene.

Anonimo-155818 Psicologo a Como

1 Risposta

1 voto positivo

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Tiziana
bisogna comprendere bene la natura di tutti questi dubbi che ha lui: sono solo un suo modo di mettersi al riparo e di essere diffidente o c'è sotto qualcosa di più tipo una tendenza paranoica di vivere i rapporti?
Sono domande importanti a cui non è possibile rispondere. Si potrebbe sapere solo se lui si recasse da uno psicoterapeuta e spiegasse personalmente la situazione.
Ad ogni modo questo atteggiamento indica un essere insicuro e un livello basso di autostima.
Inoltre come mai quest'uomo, se pur separato, continua a vivere in casa avendo così tante limitazioni? Esprime con lei in modo chiaro le cause di questa scelta?
Non vorremmo sia sempre la sua insicurezza ad averlo fatto rimanere e "soggiornare" in questa situazione di stallo ma è possibile che sia così!
Ancora occorre chiedersi se lui davvero vuole consolidare una nuova relazione sentimentale con lei, forse non si sente pronto per questo passo e, così fosse, allora tutti i dubbi che pone sarebbero una difesa contro un nuovo amore nascente a cui sente (o non vuole) poter corrispondere per troppo impegno.
Credo, in ogni caso, che sia un uomo molto deluso e con poche energie da investire in questo momento.
Ho posto molte domande e dato poche risposte, spero comunque averla fatta riflettere su questi aspetti.
E' importante che lei si renda conto di tutti questi problemi.
Un caro saluto Dott. Silvana Ceccucci Psicologa Psicoterapeuta

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

6778 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19800 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15700

psicologi

domande 19800

domande

Risposte 79150

Risposte