Forte esaurimento, doc, manie di persecuzione

Inviata da Laura · 6 mar 2017 Disturbo ossessivo compulsivo

vi chiedo con urgenza un consulto sulla mia situazione: a 18 anni vicino
al diploma ho cominciato a soffrire di un forte DOC/disturbo ossessivo compulsivo a sfondo omossessuale, senza alcun motivo apparente. Il disturbo è 'scattato' nel momento in cui ho salutato una mia conoscente abbracciandola. Da li non ho più avuto tregua, qualunque immagine o donna vedessi, il pensiero ossessivo ritornava dal mattino alla sera, con una potenza tale da rendere impossibile concentrarmi su qualunque cosa. Allora non capivo che cosa fosse, e stavo molto male. Per distrarmi e pensando di fare una buona scelta, mi sono iscritta all'università. Il pensiero ossessivo duró circa 7/8 mesi a cavallo fra il diploma e i primi mesi universitari, poi si arrestó. Ho trascorso circa 3 anni e mezzo relativamente tranquilli, anche se molto faticosi per gli esami universitari. A pochi esami dalla laurea , a settembre 2015 ho avuto un fortissimo esaurimento, tremavo e non riuscivo a dormire , questo per circa 20 giorni. Non riuscivo più a stare ferma, camminavo in continuazione, come un tic. Ho avuto il forte desiderio di mettere fine alla mia vita perchè è ritornato nuovamente il DOC e in quel momento di fragilità non riuscivo più a reggerlo. Di corsa i miei genitori mi hanno portato presso la asl della mia città dove ho cominciato
Una terapia con una psichiatra che mi ha prescritto progressivamente ( perchè non si attenuavano i sintomi dei primi 20 gg di 'crisi' ) : risperidone 1 mg e zoloft 25 mg 1 compressa e mezza al mattino + 2 compresse quietapina 25 mg alla sera. Questa terapia l'ho comimciata verso fine settembre e la proseguo tuttora, con discreti risultati. In questi 3 mesi ho avuto forti tremori , nervoso e paura di uscire di casa oltre a non riuscire più a curare bene la mia persona e con inappetenza. Finita la fase 'critica' verso fine ottobre è sopraggiunta una forte depressione, con un totale disinteresse verso me stessa e un forte spaesamento, paure irrazionali ( che mi arrestassero e di fare male alle persone a me care ). Se l'esaurimento sta rientrando, la depressione è ancora molto forte e mi ostacola anche in piccole attività quotidiane, come mettere in ordine e vestirmi. Nel percorso che sto facendo con la psichiatra non riesco a vedere più i progressi della fase iniziale, è come se fossi bloccata. Pensavo di farmi visitare da un neurologo, perchè mi rendo conto che non riesco a tornare a fare una vita normale, anche scandita da piccole attività quotidiane come prima. Volevo un vostro parere sulla situazione che vi ho descritto, e se consultare un neurologo possa essermi utile? In attesa di una vostra risposta, Cordiali saluti

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 7 MAR 2017

Gentile Laura,
per il suo disturbo O-C trattato farmacologicamente, più che consultare anche il neurologo, le consiglierei di associare un percorso di psicoterapia preferibilmente cognitivo-comportamentale che potrebbe consentire, tra l'altro, di poter ridurre il dosaggio farmacologico.
Quanto alla perdita di efficacia dei farmaci che sta assumendo dovrebbe parlarne con la psichiatra che valuterà se è il caso di sostituirli con altri che possano risultare più efficaci.
Si ricordi comunque che i farmaci agiscono neutralizzando chimicamente i sintomi mentre la psicoterapia aiuta a comprendere le ragioni profonde di essi bloccando gli automatismi che ne conseguono.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7088 Risposte

20219 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

7 MAR 2017

Salve Laura,
Se è già in cura sarebbe utile parlarne con la sua psichiatra e cercare un confronto.
Di solito più che un neurologo, risulta efficace accompagnare la terapia farmacologia ad una psicoterapia. Il DOC può essere legato sia all'ansia che alla depressione e spesso è si accompagna al vivere con grande sensi di colpa e responsabilità dei cambiamenti importanti di vita.

Per ognuno è diverso e sarebbe utile ricostruire che significato ha per lei questo sintomo, così da riuscire a ridurne l'intensità. Un lavoro di terapia cognitivo comportamentale può esserle sicuramente d'aiuto.

A disposizione per eventuali dubbi o chiarimenti,
Buona giornata.

Camilla Marzocchi
Bologna BO

Dott.ssa Camilla Marzocchi Psicologo a Bologna

341 Risposte

175 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

7 MAR 2017

Salve Laura,
la situazione che descrive sembra adatta alle cure che sta già facendo e sarebbe utile confrontarsi con il suo psichiatra, se sente i farmaci meno efficaci.
Il trattamento ideale per il DOC sarebbe una combinazione di terapia farmacologica e psicoterapia cognitivo-comportamentale. Di solito di tratta di un sintomo frequente sia nell'ansia che nella depressione, ma necessita di essere compreso in modo più profondo per capire a quali emozioni di aggancia.

Di solito si manifesta quando abbiamo un'attitudine a vivere con intensi sensi di colpa e responsabilità cambiamenti di vita importanti e questo può risultare bloccante in alcuni momenti.

Per ognuno però è diverso e sarebbe utile anche per lei dare un senso a questi vissuti per superarli in modo più definitivo.

Resto disponibile per eventuali dubbi o curiosità,
le auguro intanto una buona giornata.

Camilla Marzocchi
Bologna BO

Dott.ssa Camilla Marzocchi Psicologo a Bologna

341 Risposte

175 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Disturbo ossessivo compulsivo

Vedere più psicologi specializzati in Disturbo ossessivo compulsivo

Altre domande su Disturbo ossessivo compulsivo

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24150 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17050

psicologi

domande 24150

domande

Risposte 86900

Risposte