Forse voglio vivere da sola?

Inviata da Cristina. 25 gen 2017 4 Risposte  · Depressione

Salve a tutti, sono una ventiduenne molto dinamica o forse non più. Proprio per questo ho deciso di scrivere qui per fare tesoro dei vostri consigli. Un tempo ero una ragazza con tanta voglia di fare, i miei occhi erano sempre luminosi ed ero molto positiva, nulla mi fermava, ma sempre con responsabilità. Purtroppo però da qualche anno non sono più quella di prima, è vero che si cresce, ma ciò non significa che devo perdere quello stato di benessere che ho cercato spesso di riacquisire, ma senza risultati. Sono sempre circondata da amici e sempre più persone mi vogliono vicina e mi cercano quando hanno un problema. Questo mi fa certamente piacere. Ma nonostante ciò passo giornate intere a letto, riesco ad uscire solo la sera. Ho fatto anche un viaggio, durato 5 settimane per cercare di capire me stessa. Ho lavorato e stavo trovando un stato di serenità migliore di quello di adesso. Per vari motivi sono ritornata a casa e adesso non riesco a stare più bene con la mia famiglia. Vorrei andare da uno psicologo, ma la mia famiglia non vuole, crede che sono io che non voglio fare nulla. Non vorrei che questo sia un crollo dovuto al fatto di dover nascondere per molto tempo le mie emozioni.

famiglia , ragazza , riesco , amici , capire

Miglior risposta

Salve Cristina.
Intanto la ringrazio per aver condiviso con noi le sue riflessioni.
immagino non debba essere facile vivere la sua situazione, specialmente se ritiene di voler approfondire le sue considerazioni con uno psicologo ma questo non le è possibile. Ha provato a spiegare alla sua famiglia le reali ragioni per cui vorrebbe intraprendere questo discorso, esplicitando le emozioni che prova al momento e il bisogno conseguente di avere qualcuno che la aiuti a comprenderle?
Mi pare di capire che qualcosa è cambiato da qualche anno e che lei voglia capirne le ragioni e armarsi per risolvere la sua situazione.
come mai esce solo la sera? dorme molto durante la giornata o è poco motivata a intraprendere compiti durante la giornata? Quali sono i motivi?
Potrebbe trovare sostegno in uno psicologo che la aiuti in questo percorso e che la accompagni ad accedere alle emozioni che riferisce di aver nascosto da tempo.
Provi a essere chiara con la sua famiglia rispetto a questa sua necessità o provi a trovare i mezzi per intraprendere questo percorso autonomamente se ne sente davvero la necessità.
Spero di esserle stata utile
Resto a disposizione
Dott.ssa Fabrizia Tudisco - Napoli

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

Cara Cristina,
mi ha davvero colpito il modo semplice e immediato in cui fai emergere tutta la vitalità e la bellezza che c'è in te. Leggendo la mail la prima cosa che mi sono chiesta, e che chiedo a te come spunto di riflessione è questa: dalla tua breve mail mi sembra di intuire che ci sia stato qualcosa, un evento particolare, a partire dal quale tu hai iniziato a sentirti diversa e forse è collegato al motivo per cui sei ritornata a casa? Sarebbe importante per te avere uno spazio ed un momento tutto tuo in cui riflettere su questo: cos'è successo nel presente che ha innescato in te questo cambiamento? Ed eventualmente si ricollega a qualcosa del tuo passato? Certo è un peccato che la tua famiglia, invece di sostenerti nella scelta di andare da uno psicologo, rischi di farti nascondere le tue emozioni e magari farti sentire in colpa per quello che ti sta accadendo... ma ci tengo a dirti che la padrona della tua vita sei tu e, soprattutto, puoi tornare ad essere tu! Io nella tua mail leggo appunto la voglia di fare tesoro dei consigli, il chiedere aiuto... tutti indicatori che non è vero che non vuoi fare nulla, anzi! Vuoi risolvere la situazione e tornare ad essere la ragazza con gli occhi luminosi e positiva che è giusto che tu sia!! Per raggiungere questo importante obiettivo, cara Cristina, potrebbe aiutarti fare almeno un breve percorso di consulenza psicologico, ma in ogni caso rispondere alle domande che ti ho proposte può essere un primo modo per andare più a fondo nell'esplorare le tue difficoltà. Se avessi bisogno di ulteriori consigli e informazioni sarei felice di poterti aiutare. Ti auguro in ogni caso di riuscire ad affrontare il tuo problema!
Un caro saluto
Dott.ssa Capuano Maria Concetta (Verona e Padova)

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

26 GEN 2017

Logo Dott.ssa Capuano Maria Concetta Dott.ssa Capuano Maria Concetta

79 Risposte

132 voti positivi

Buongiorno a tutti, vi ringrazio per aver risposto alle miei "esigenze". Ovviamente ne ho parlato con i miei e mi hanno descritta come una "ragazzina capricciosa". Sono sempre stata indipendente subito finito i miei studi e ho sempre lavorato. Ecco quello che vedo:se io lavoro (anche 12ore al giorno per 25 euro, loro sono contenti, non interessa la fatica fisica che metto, ma non importa);un altro elemento che credo sia molto influenzante per me e che sono persone molto negative e non tranquille, tendono ad andare contro ogni mia decisione. L'unica persona con il mio stesso carattere, purtroppo non c'è più. Comunque sono arrivata al punto di accettare ogni loro decisione per non avere problemi e creare discussioni. Ma ciò non mi rende felice. Spero al più presto di contattato qualcuno vicino a me poiché credo nella vostra figura e di un possibile vostro aiuto. Grazie a tutti per il vostro tempo e scusate se non sono del tutto chiara. Buina giornata a tutti.

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

26 GEN 2017

Logo Cristina Cristina

1 Risposta

Buongiorno Cristina,
È vero nella vita si cambia ma allo stesso tempo i cambiamenti non avvengono mai per caso. Da quello che racconta penso si trovi a dover vivere in una situazione delicata di "crisi" con sé stessa e questo è paradossalmente un bene. La parola crisi significa scelta e forse ciò che la blocca sta proprio nel dover scegliere tra varie cose che hanno a che vedere con la sua vita. Mi viene il dubbio se le motivazioni che l'hanno portata a tornare a casa dai suoi possano essere connesse a questa situazione.
Penso anche io come lei che un aiuto potrebbe aiutarla e il fatto che accetti le indicazioni dei suoi forse ci dicono qualcosa del vostro rapporto e anche qualcosa in più su altri elementi da prendere in considerazione. Credo che sarebbe importante per lei cercare di far capire ai suoi la fase di crisi che sta vivendo facendogli presente che cercare un aiuto è proprio un modo per darsi una mossa a risolvere il problema.
Resto a disposizione per qualsiasi chiarimento.
Buona giornata

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

26 GEN 2017

Logo Dott. Daniele Regini Dott. Daniele Regini

134 Risposte

66 voti positivi

Domande simili:

Vedi tutte le domande
Non voglio limitarmi a esistere, voglio vivere!

2 Risposte, Ultima risposta il 20 Settembre 2018

Non lo amo più, e forse non l'ho mai amato, ma gli voglio troppo bene

2 Risposte, Ultima risposta il 14 Febbraio 2018

Vivere da sola: contraddizione

1 Risposta, Ultima risposta il 17 Luglio 2018

Voglio un figlio, ma forse ho fatto delle scelte sbagliate?

7 Risposte, Ultima risposta il 29 Giugno 2014

Non voglio più vivere ma ho paura di morire

1 Risposta, Ultima risposta il 26 Aprile 2017

Ho bisogno di ritrovare la voglia di vivere

9 Risposte, Ultima risposta il 28 Settembre 2013

Mi sento persa..come ritrovare la voglia di vivere?

2 Risposte, Ultima risposta il 04 Luglio 2017

depressione e voglia di vivere

2 Risposte, Ultima risposta il 30 Luglio 2018

Voglio ritrovare la gioia di vivere..

1 Risposta, Ultima risposta il 11 Maggio 2017

Non voglio più essere obbligata a vivere dai miei

3 Risposte, Ultima risposta il 13 Novembre 2017