Forse non mi è passata del tutto…

Inviata da Marina Angelastro · 31 mar 2022 Dipendenza affettiva

Salve,qualche mese fa sono uscita da un legame con una persona specifica (anche dal suo gruppo di amici) dalla quale era tossico(mi ha manipolata) ho abbandonato il gruppo,anche se sono stata (tutt’ora) male,ho cancellato le foto con questa persona che mi manipolava,ma che io nutrivo di una dipendenza affettiva,e ne ho risentito molto anche fisicamente,ma in tutto ció lo penso ancora, e sto cercando di riprendermi,anche pensando a me stessa,ma a volte penso che l’unica cosa che voglio sono le sue scuse,altre volte penso meglio di no. Nonostante ció che mi ha fatto,fino a qualche giorno fa,continuavo a seguirlo su instagram e su tiktok (anche se l’ho disattivato) perchè non riuscivo ad unfollowarlo non so per quale motivo,nonostante stia male da una parte,ma un giorno ho preso coraggio e l’ho bloccato dappertutto,ma continuo a pensarlo,e anche se sono andata avanti,l’unica cosa che voglio,infondo,è che lui torni e mi chiede scuse sincere,anche se non succederà mai perchè so com’è lui. Io sono disperata,e non riesco ad affezionarmi a nessun’altro ragazzo dopo di lui,non so che fare…

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 1 APR 2022

Buongiorno,

La fine di una relazione è un evento che modifica profondamente la vita di una persona, vengono meno aspettative, sicurezze e sogni. La fine di una relazione necessita di una rimodulazione dell’intera vita e, pertanto, si utilizza il termine elaborazione. Con questo termine si identifica il processo che porta la persona a integrare i nuovi aspetti della propria vita con ciò che resta del passato, sia a livello pratico che psicologico.
Solitamente tale processo avviene in modo naturale e automatico, a volte però esso resta bloccato e non permette alla persona di costruirsi la vita che desidera.
In questi casi è probabile che elementi del passato, anche remoto, e le credenze sulle relazioni possano impedire l’elaborazione. Un percorso terapeutico può facilitare lo sbloccarsi della situazione e, grazie alla comprensione delle dinamiche interne ed esterne che bloccano il processo, sostenere la persona nel costruirsi una vita sentimentale nuova e appagante.
Tra i diversi approcci terapeutici disponibili, i recenti sviluppi della Terapia Sistemica focalizzati sulle esperienze di attaccamento e sull’analisi delle dinamiche relazionali, permettono di affrontare la fine di una relazione e trovare strategie pratiche per il superamento della sofferenza.
Nel caso avesse bisogno di un consulto non esiti a contattarci in privato.

Cordiali Saluti
Studio Associato Dott. Ferrara Dott.ssa Simeoli

Dott. Ferrara Dott.ssa Simeoli Psicologo a Quarto

573 Risposte

300 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

5 APR 2022

Cara Marina,
è sempre molto complesso uscire da un legame "tossico" poiché non è solo dalla persona reale che bisogna allontanarsi ma soprattutto da quella strana, e sconosciuta, motivazione che l'ha legata a lui; il nodo doloroso da districare sta lì. Dice appunto che non sa per quale motivo alterna momenti in cui lo "blocca", a momenti in cui sta male e vorrebbe ritornasse.. si tratta proprio di quell'altalena di sofferenza in cui si è implicati quando c'è in atto una dipendenza: annullare/annullarsi. La questione è comprendere cosa è che rende dipendenti da quella situazione così disperante, per ritrovare le redini di sé come soggetto. Il percorso non è facile nè breve, può farsi aiutare da uno/a psicoanalista con cui passo dopo passo procedere in un nuovo tragitto, è importante per lei e per fare spazio a una nuova relazione.

Sono disponibile anche per un primo colloquio conoscitivo,
a Firenze, Livorno, on-line.

Un caro saluto,

Dott.ssa Veronica Rinaldo

Dott.ssa Veronica Rinaldo Psicologo a Firenze

24 Risposte

7 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

5 APR 2022

Buongiorno Marina,
innanzitutto brava per aver raggiunto non la consapevolezza di essere in una relazione tossica ma anche di aver trovato la forza di iniziare ad agire per ‘difendere’ te stessa, la tua persona, compiendo azioni specifiche. Quando si parla di ‘dipendenza affettiva’ si sta parlando di ritrovare quell’amore primario che forse ci è mancato e in qualche modo abbiamo bisogno di ritrovare. Quello che stai provando, le difficoltà che hai, sono lecite, conceditele, sii indulgente con te stessa. Continua a metterti al centro della tua vita.
Dottoressa Caterina Pettinato

Dott.ssa Caterina Pettinato Psicologo a Albinea

1 Risposta

1 voto positivo

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

4 APR 2022

Cara Marina,
ha espresso chiaramente come si sente e comprendo il suo stato d'animo.
La decisione che ha preso deve essere stata sofferta ma coraggiosa perché ha preso consapevolezza di ciò che nuoceva alla sua persona ed ha deciso di interrompere una relazione poco sana.
Purtroppo il momento successivo alla chiusura di un rapporto è quello più faticoso perché ci troviamo costretti a ristabilire l'equilibrio della nostra vita, soprattutto se ci trovavamo in una condizione di dipendenza, come appunto l'ha definita.
Il mio consiglio è quello di concedersi uno spazio protetto in cui parlare con un professionista che possa guidarla nella riconquista della sua autonomia, della sua autostima e sulla valorizzazione dei suoi punti di forza.
Se ha piacere, sono a disposizione per qualunque bisogno o necessità e ricevo online.
Un caro saluto,
Dott.ssa Arianna Angeleri

Dott.ssa Arianna Angeleri Psicologo a Roma

14 Risposte

4 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

4 APR 2022

Buongiorno Marina,
grazie per aver condiviso con noi il suo disagio, capisco che non dev’essere affatto facile affrontare la separazione ed è piuttosto normale se lei in questa fase di transizione dal legame all’indipendenza sente emozioni contrastanti e a pensieri invadenti.

Mi ha detto che ha tagliato i rapporti sia con questa persona specifica che con il gruppo di amici, quindi lasci che il tempo faccia la sua parte e si concentri su di lei: come?! Ad esempio può cominciare dandosi piccoli obiettivi a medio termine, prendendosi cura del suo aspetto fisico, seguendo un percorso psicologico, coltivando le sue amicizie, facendo del sano sport.

Vedrà che con il passare del tempo riuscirà persino ad affezionarsi ad un’altra persona e quando penserà a questa storia ne avrà tratto un importante insegnamento..anche se so che al momento le sembrerà un traguardo molto lontano.

Rimango a disposizione per un eventuale approfondimento e le porgo i miei migliori saluti,
Dott.ssa Giorgia Barretta

Dott.ssa Giorgia Barretta Psicologo a Roma

63 Risposte

21 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

1 APR 2022

Buongiorno Marina,
capisco bene che vorresti risollevarti il prima possibile da questo stato ansioso e di conflitto in cui ti trovi, ma appena ho letto il tuo messaggio quello che mi è venuto da pensare è: "Marina datti tempo"! Tempo per elaborare quello che è successo, tempo per ricrearti una nuova cerchia di contatti, tempo per cominciare davvero a vederti-sentirti-pensarti MARINA e non Marina accompagnata da questa relazione. Tollerare questo tempo è difficile, ma ne vale la pena se vuoi vivere una vita più libera mentalmente! Puoi riuscirci da sola, ma esamina bene se, invece, hai bisogno di un supporto psicologico che ti aiuti ad uscire da questo caos.
Sono a disposizione
Dott.ssa Vincenza Cetrangolo

Dott.ssa Vincenza Cetrangolo Psicologo a Roma

40 Risposte

19 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

1 APR 2022

Buongiorno Marina,
sta passando e ha passato un periodo molto difficile. Sento che quello che intende dire è che si sente sola, manipolata, senza più un riferimento. Le scuse di quest'uomo potrebbero sembrarle un risarcimento forse, il minimo per tutto il dolore. Ma lei è stata brava a interrompere quella storia. Inizi un suo percorso con un professionista, continui a scegliersi e chieda aiuto per comprendere come cercare ciò che la fa stare bene e come superare le sue insicurezze.
Dott.ssa Federica Landi

Dott.ssa Federica Landi Psicologo a Albese con Cassano

10 Risposte

2 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

1 APR 2022

Marina buongiorno. Senti di essere uscita da una relazione che definisci tossica in quanto manipolativa ma allo stesso tempo continui a pensare a questa persona. Hai fatto dei grandi passi protettivi nei tuoi confronti scegliendo di bloccarlo dai social e immagino quanto sia stato doloroso per te farlo, ma c'è una parte di te che invece ancora spera che torni scusandosi. Quanto tempo è passato dalla rottura? Un sostegno psicologico potrebbe essere utile in questo momento, il legame che lei ha chiamato di dipendenza può essere un legame difficile da chiudere e allo stesso tempo può aiutarla a comprendere come mai sia entrata in una dinamica di questo tipo per riuscire a migliorare le sue relazioni per il futuro.
Le auguro il meglio

Dott.ssa Giada Alberti Psicologo a Roma

51 Risposte

18 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

1 APR 2022

Cara Marina la fine della relazione risale a qualche mese fa e lei è già preoccupata del fatto che non riesce ad affezionarsi a nessun altro ragazzo. La fine di una relazione è un lutto che va elaborato, per questo ci vuole tempo. A maggior ragione quando il rapporto è così totalizzante.
Il suggerimento che mi sento di darle è di smettere d’interessarsi alla vita del suo ex e di prendersi cura di sé stessa iniziando un percorso che La porti a comprendere le Sue difficoltà affettive in modo da saper affrontare i futuri legami in maniera adeguata. Deve imparare ad amare sé stessa soltanto allora sarà pronta per una relazione.
Auguri

Dott.ssa Maria Assunta Consalvi Psicologo a Roma

73 Risposte

17 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

1 APR 2022

Cara Marina,

dalla disperazione che lei prova a causa del lutto relazionale che sta sperimentando dopo la rottura con quest'uomo, è necessario che lavori per ricostruire la sua autostima, la fiducia in se stessa, la sua resilienza e assertività. Unitamente a questo, sarebbe molto importante approfondire l'origine della sua dipendenza affettiva alla luce dei contesti di appartenenza in cui è inserita: familiare, lavorativo, sentimentale e universitario/scolastico. L'analisi di questi, infatti, potrà consentire di far chiarezza sui nodi apparentemente inestricabili che caratterizzano alcune fasi del suo ciclo di vita.
A questo proposito, sono a sua completa disposizione, anche online.

Dott.ssa Francesca Orefice.

Dott.ssa Francesca Orefice Psicologo a Bologna

758 Risposte

269 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

1 APR 2022

Buongiorno Marina,
lei vive un intenso conflito e ha bisogno di un aiuto terapeutico per aiutarla a superare la dipendenza emozionale che lei razionalmente ritiene tossica e dannosa. Senza rendersi più forte e autonoma lei probabilmente rimarrà bloccata tra le due for

Dr. Gilberto G. Villela Psicologo a Roma

386 Risposte

154 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

1 APR 2022

Cara Marina Lei ha descritto e ha dato un nome preciso al.Suo vissuto ovvero dipendenza affetriva. Purtroppo certi legami traumatici non sono facili da recidere completamente e soprattutto da soli. Un percorso potrebbe aiutarla a non ricadere in futuro in simili relazioni e a trovare la serenità che merita. Nessuno deve sentirsi male o subire manipolazioni in una relazione e una buona consapevolezza del proprio valore può aiutare a non ricadere in pericole trappole emotive
La saluto e resto a disposizione
Dott.ssa Lorena Tosi

Dott.ssa Lorena Tosi Psicologo a Seveso

11 Risposte

7 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

1 APR 2022

Marina cara,
Le tue parole hanno tutta l’intensità della tua tormentata sofferenza. Comprendo come ti senti e credo che le oscillazioni altalenanti delle tue emozioni oggi, siano l’effetto della manipolazione che questa persona ha esercitato su di te. Purtroppo anche chiudendo un rapporto tossico ci si trascina a lungo i brandelli della devastazione emotiva che ci ha creato; ecco perché credo che sia estremamente importante che oggi, tu ti conceda uno spazio intimo, sicuro e accogliente dove poter sviscerare la tua esperienza relazionale in ogni sua sfumatura, così da poter elaborarne la fine e narrare questo periodo come un significativo momento della tua vita che ti ha permesso di evolvere.
Queste relazioni, proprio per la portata distruttiva che le caratterizza, hanno necessità di essere elaborate con cura e di essere superate proprio all’interno di una relazione sana e nutritiva, quella con un terapeuta.
Resto a te disponibile, anche online.
Ti abbraccio cara.
Dott.ssa Guercioni Clarissa

Dott.ssa Clarissa Guercioni Psicologo a San Benedetto del Tronto

348 Risposte

141 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

1 APR 2022

Cara Marina,è comprensibile che tu pensi ancora a lui. La separazione è dolorosa e se dipendevi emotivamente ancora di più. Come accennavi incomincia a fare e a immaginare una vita per te e per chi ti vuole bene. Può darsi che un aiuto da parte di uno psicologo faciliti una presa di coscienza e una maggiore fiducia in te stessa,ma solo se sarai tu a deciderlo .In bocca al lupo. Saluti

Dott.ssa Maria Luisa Tosi Psicologo a Porto Mantovano

7 Risposte

1 voto positivo

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

1 APR 2022

Buongiorno Marina, mi spiace molto per la situazione che sta vivendo. La dipendenza affettiva prova psicologicamente la persona, per questo credo sia importante per lei anzitutto inziare a pensare che lei si merita molto di più da una relazione sentimentale, facendosi aiutare da un percorso di psicoterapia che vada a lavorare sulla sua autostima provata e sulla sofferenza, aiutandola a ritrovare la forza di staccarsi da questa persona. Le auguro il meglio e resto a disposizione. Un caro saluto.

Dott.ssa Sara Pieri Psicologo a Campi Bisenzio

38 Risposte

9 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

1 APR 2022

Cara Marina, i vissuti che riporta sono molto intensi e comprendo come possano influire negativamente sulla sua quotidianità.
La fine di una relazione non è mai facile, anche se la si chiude per amor proprio. Intitola il suo racconto "forse non mi è passata del tutto", purtroppo i sentimenti non hanno il tasto blocca come sui social e, a volte, fine di una relazione e fine dei sentimenti non coincidono. Le riconosco una grande forza per essere riuscita comunque a chiudere una relazione con una persona dalla quale si definiva dipendente affettivamente.
Sicuramente intraprendere un percorso psicologico che la porti a lavorare su sè stessa può esserle utile per comprendere le sue fragilità legate a questo momento ma anche per cogliere le sue risorse per poterlo affrontare nel modo giusto.
Resto a disposizione.

Un caro saluto,
Dott.ssa Sara Manzoni

Dott.ssa Sara Manzoni Psicologo a Treviglio

382 Risposte

146 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

1 APR 2022

Gentile Marina, mi dispiace molto per quello che sta attraversando. Per il suo bene, ha fatto la cosa più giusta, l’amore per se stessi è fondamentale perché le permette di tutelarsi la questo tipo di rapporti.
Intraprenda un percorso psicologico per far luce sulle sue fragilità utile da offrirle un sostegno in un momento così delicato. Potrebbe riscoprisi più forte di quanto possa pensare.
Le auguro il meglio
Dott.ssa Concetta Bellomo

Dott.ssa Concetta Bellomo Psicologo a Torino

34 Risposte

51 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Dipendenza affettiva

Vedere più psicologi specializzati in Dipendenza affettiva

Altre domande su Dipendenza affettiva

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 34550 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 20550

psicologi

domande 34550

domande

Risposte 117950

Risposte