Fino a dove può arrivare l’avarizia nell’uomo?

Inviata da Sara · 29 gen 2018 Terapia di coppia

Buon giorno volevo condividere con voi la mia situazione attuale per avere un punto di vista esterno. Ho deciso di lasciare il mio fidanzato dopo 10 anni perché troppo avaro di sentimenti e denaro. Sebbene sia apparentemente calma, ho un subbuglio interiore, un misto tra tristezza delusione e rabbia. Ho 32 anni e lui 33. Ho pazientato e sopportato tutto per amore e mi sono annullata e sacrificata con la speranza di creare una famiglia. Ho dato un aut aut al mio compagno anche se non vuole essere definito così nonostante conviviamo o meglio sono la sua filippina da 7 anni senza nessuna gratitudine o soddisfazione e sono davvero stanca. Chiedo un figlio da 3 anni ma a lui i bambini non piacciono anzi a suo dire li odia (orribile ascoltare le sue parole sprezzanti verso i bambini). Riconduco il suo distacco dal mondo infantile al non aver mai avuto una figura amorevole accanto, a causa della sua tormentata infanzia, figlio di amanti non ha mai vissuto nel felice nido familiare come me con il calore dei genitori e dei parenti, ma cresciuto dalla nonna prima e dal padre poi forse ha sviluppato un’avversione per il mondo intero essendo sempre burbero e negativo con tutti. Non accetta neanche il matrimonio perché vede un mio volermi approfittare delle sue ricchezze (mai mi sono permessa di approfittare, anzi, tra l’altro io lavoro abbiamo sempre diviso tutto anche i viaggi) più tosto che vedere il matrimonio come una gioia di condividere la vita e la creazione della famiglia, lui vede una trappola. Non ho vita sociale né social, nessuna amica con cui prendere anche solo un caffè, non posso ridere perché lui mi dice che io rido perché non ho i problemi suoi, non abbiamo amici per una cena in compagnia né li piace stare in compagnia anche il capodanno a casa soli, non é mai stato al mio fianco quando avevo più bisogno di lui come il funerale dei nonni o nelle riunioni di famiglia tipo pranzo di Natale e mai il mio cavaliere nelle feste dei miei parenti. Ad Ogni mia richiesta, la sua risposta é sempre no, e se qualche volta mi accontenta lo rinfaccia, preferisce dormire o poltrire se non é a lavoro che svolge con la sua cara madre buona solo a gestire le finanze del figlio e andare al ristorante. Da parte sua mai un abbraccio volontario, una parola gentile o una piccola sorpresa, sempre e solo a imprecare e lamentarsi ripetendo sempre le stesse frasi orribili ed é sempre super critico, -e c’é poco olio- e poi mi offende sempre -e sei una deficiente-.... e che palle sono proprio disgustata! Ho deciso di lasciarlo anche se mi manca tanto, in questi 10 anni sono stata la sua fidanzata, la sua mamma, la sua nonna, sua sorella, ho dato tutta me stessa in questo rapporto certa che seminando amore avrei dato l’esempio per costruire le giuste basi su cui si fonda una famiglia e lui per me solo delusioni continue pronto solo a insultare e distruggere ogni mio gesto e ogni entusiasmo ma mi manca anche così cattivo com’é però, poi penso che é un rapporto sterile, io desidero una famiglia con una persona comunicativa e leale un Uomo che sappia quando é il momento di essere serio e leggero e Padre severo e giocoso ma non abbiamo costruito niente e ho paura di restare sola e non ho neanche un’amica. Qualsiasi consiglio é ben accetto grazie mille per lo sfogo

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 30 GEN 2018

Gentile Sara,
ha fatto il primo dei passi necessari per stare bene. Non è sano che lei si lasci trattare così. Non è sano che sia rimasta così tanto tempo in una situazione così terribile. Non è lui che le fa del cose, a meno che non la costringa con la violenza, ma lei che si è rinchiusa in un orticello conosciuto ma scomodo. Ora faccia altre cose per sé e contatti un terapeuta con la finalità di non ridursi mai più così. Se lo desidera, può contattarmi in privato per alcune indicazioni.
Buona giornata

Daniela Magrì Psicologo a Roma

93 Risposte

38 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24800 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17250

psicologi

domande 24800

domande

Risposte 88400

Risposte