fine relazione a distanza

Inviata da Edoardo il 30 gen 2019 2 Risposte  · Terapia di coppia

buongiorno Gentili Dottori, volevo sottoporvi il mio attuale periodo di forte dolore per la fine della mia relazione che avevo con un ragazza residente in germania, ci siamo conosciuti 1 anno fa e abbiamo subito avuto una forte connessione e attrazione, mi ha sempre detto, anche Fini ad 2 mese prima della rottura,io ho 26 anni a lei 29 con alle spalle una relazione con un uomo che aveva problemi di alcolismo con il quale ha avuto una figlia che ad oggi ha 9 anni, forse a causa dell suo passato é molto malfidente e ha sempre avuto pochissima fiducia dei miei sentimenti/comportamenti, ricordo una volta che lei mi ha chiesto dopo 3 mesi che la nostra relazione era iniziata se avessi detto hai miei genitori di questa relazione, io con onesta gli risposi di no, spiegando le motivazioni, io ho un rapporto molto chiuso con i miei genitori e sono una persona timida, non mi sentivo pronto, lei si arrabbio ed é stata molto male, pensando e convincendomi che io la volessi nascondere, dandomi della persona infantile e vigliacca, senza avere un minimo di fiducia nelle mie ragioni vere e oneste che più volte le ho detto, e così é sempre stato in tutta la relazione per qualsiasi altra situazione, mi ha sempre accusato di metterla sotto pressione e di non capirla, io onestamente la capivo, capivo le sue preoccupazioni, la mancanza di tempo, le sue ferite e delusioni, ma quando le dicevo, con molto rispetto che la capivo lei si arrabbiava sempre molto, fino ad arrivare ad un punto in questi ultimi mesi dove io non ero più libero di parlare o aprire argomenti sulla nostra relazione, o poter parlare liberamente di un mio dubbio o difficoltà perché lei si faceva le sue idee e io non avevo la possibilità di spiegare le ragioni, trovare una soluzione o chiarire, la sua reazione era molto spesso di non parlarmi anche per 5-6 giorni, anche lasciandomi dicendo che lei si sentiva sotto pressione che non la capisco e di lasciarla sola, io facevo di tutto, aspettavo questi giorni con la speranza che lei mi scrivesse, stando veramente male, 3 volte non avendo nessuna sua notizia ho preso la macchina e ho fatto 500 km per andare fuori casa sua per portarle un mazzo di fiori, con la speranza di poter sistemare, e 2 volte sono stato anche non accettato, rimandato in dietro senza darmi neanche la possibilità di parlare,dicendo di lasciarla sola per poi essere contattato da lei 2 giorni dopo,ha sempre avuto questa reazione di chiudersi in sé senza dare la possibilità di spiegare che non era come lei pensava, io non ho mai preteso niente, avrei solo voluto per lo meno, che prima di bloccare tutti i contatti per diversi giorni, almeno di darmi la possibilità di spiegare le mie ragioni, e poi di trascorrere pure i suoi giorni senza nessun contatto con me,tutto questo mi ha creato un ossessione, tutte le volte ho sempre aspettato e portato pazienza, e stando molto male purtroppo tutto questo ha creato in me tante brutti pensieri, che avesse un altro ecc, allora negli ultimi 2 mesi controllavo il suo telefono di nascosto, ho letto il suo diario, e controllavo spesso è ancora controllo il suo profilo Facebook,mi vergogno di questo, ma la situazione mi ha portato a fare queste cose, ma non ho mai trovato nessuna traccia di altri uomini, ora il 7 gennaio, lei mi disse " sono stanca di tutto" e io parlando con molta speranza le disse che tutto si risolverà, e lei mi disse " io non sono convinta, ma sto lasciando che tutto vada avanti, per ora é Okai" e 10 minuti dopo mi scrive" penso che sia meglio che tutto finisca qua adesso", da quel momento le ho scritto 3 volte per provare a chiarire ma niente, la conclusione é che sono stato bloccato su WhatsApp perché mi é stato detto "bloccherà il tuo contatto perché non voglio più piangere", allora settimana scorsa o pensato di scriverle una lettera, pensando che era il modo meno invasivo e rispettoso per spiegarle i miei sentimenti, dei momenti e ricordi belli che ho di noi in me e che se un giorno volesse tornare io sono sempre qua per lei, la sua risposta é stata solita nel suo stile " mi sento sotto pressione, lasciami del tutto sola perfavore, ti auguro tutto il bene di questo mondo" risposta che rientra nello stile di risposte che mi ha sempre dato in queste situazioni, ora sono 3 settimane e 3 giorni che c'è questa situazione, non mi sono più permesso di disturbarla, portarle dei fiori ecc perché vermanete, non é mia intenzione e non è mai stata mia intenzione creare pressione ed opprimerla, ma la speranza in me non muore, sono sempre fiducioso che un giorno lei mi contatti, forse questa speranza é anche alimentata dal fatto che lei a casa sua ha dei miei vestiti e degli oggetti che avevo ordinato in germania e li ho fatti consegnare a casa sua, penso che se per lei sia vermanete finita mi avrebbe già spedito queste cose, anche perché non penso che gli faccia piacere avere oggetti del suo ex ragazzo nel suo armadio, forse questo mi fa pensare che an ora sta pensando ed é in forte confusione.

Miglior risposta

Gentile Edoardo,
se l'intenzione del tuo post è quella di sfogarti per raccontare le ragioni del tuo malessere, ebbene, l'hai fatto!
Se invece l'intenzione è quella di chiedere un parere professionale dello psicologo sulla tua situazione, devo dirti che capisco il tuo dolore e il tuo stato d'animo ma ti esorto ad accontentare la richiesta di questa ragazza residente in Germania e voltare pagina dimenticandoti anche dei vestiti e degli oggetti lasciati a casa sua ed interessandoti a qualche altra ragazza che abiti nella tua stessa città, non abbia figli da precedenti relazioni e sia disposta a vivere con te un presente ed un futuro più tranquillo.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

Gentile utente,
comprendo che tutto ciò per lei non sia facile, questa continua altalena di emozioni e l’insicurezza del rapporto logora la fiducia di coppia. Per fare chiarezza e tutelare il proprio benessere psicologico le consiglierei di richiedere un percorso di counseling mirato. In tale spazio potrà meglio valutare quale strategia mettere in atto.
Resto a disposizione
Cari saluti
Dr.ssa Donatella Costa

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

2 FEB 2019

Logo Dr.ssa Donatella Costa Dr.ssa Donatella Costa

2375 Risposte

2016 voti positivi

Domande simili:

Vedi tutte le domande
Relazione a distanza: brevissima pausa di riflessione, superata

4 Risposte, Ultima risposta il 04 Luglio 2017

Ho una relazione a distanza, ma sento ci sia qualcosa che non va

1 Risposta, Ultima risposta il 14 Luglio 2018

relazione a distanza, cosa fare?

2 Risposte, Ultima risposta il 28 Marzo 2018

Relazione a distanza, forse troppa?

2 Risposte, Ultima risposta il 15 Novembre 2017

Sono ossessionata dalla fine di questa relazione?

1 Risposta, Ultima risposta il 21 Dicembre 2016

Come affrontare la fine di una relazione?

3 Risposte, Ultima risposta il 12 Giugno 2014

Doc da relazione o fine della storia

3 Risposte, Ultima risposta il 29 Agosto 2015

come superare la fine di una relazione durata più di 6 anni

1 Risposta, Ultima risposta il 07 Novembre 2017

EX, RELAZIONE A DISTANZA, SUPERARE LA COSA?

4 Risposte, Ultima risposta il 03 Ottobre 2017