Fine di una relazione a 30 anni. Non so da dove ricominciare

Inviata da virginia · 25 mag 2020 Autorealizzazione e orientamento personale

Buongiorno cari dottori. Ho 30 anni e da circa una settimana ho chiuso una esalazione che durava ormai da quasi 7 anni con un uomo più grande di me di 10 anni. Io ero davvero convinta che lui fosse l’uomo con cui avrei passato il resto della vita, stavamo comprando casa insieme, facevamo progetti per avere una famiglia (purtroppo io lavorativamente non ho ancora una condizione stabile e quindi aspettavo). Avevamo caratteri opposti, io calma tranquilla riflessiva, lui un tornado, impulsivo, anche troppo a volte... ci siamo lasciati dopo l’ennesima discussione in cui lui mi incolpava dei miei modi di fare che lui non capisce, dicendomene di ogni, arrivando addirittura a prendersela con i miei genitori per delle questioni passate. Insomma mi è sembrato che il suo fosse uno sfogo che aveva dentro da chissà quanto tempo, e sinceramente dopo aver fatto uscire tutto, non me la sono sentita di voler continuare la relazione con una persona che ha questi pensieri su di me e sulla mia famiglia. Ovviamente l’istinto di sentirlo e di tornare sui miei passi c’è ma è anche vero che neanche lui mi ha cercato in questi giorni, quindi evidentemente è ciò che voleva anche lui. A me è crollato il mondo addosso non riesco neanche a piangere, sono solo allibita. Tanti progetti, fino a un mese fa le cose andavano bene e poi una serie di discussioni che hanno portato a questo. Come si fa a 30 anni a ricominciare? Erano 7 anni che stavo con lui, dai miei 23 anni, non ho un lavoro che mi consente di non pensare e concentrarmi solo su quello, avevamo cominciato a provare ad avere un figlio, e questo è il mio desiderio più grande, e adesso?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 31 MAG 2020

Cara Virginia, è molto comprensibile che Lei si senta persa: per 7 anni ha mantenuto il senso di sè alla luce di un progetto ben preciso (una relazione a lungo termine, una casa insieme, il divenire madre) ed ora che è perso, Lei stessa deve ritrovarsi. Per potersi riprogettare è importante innanzitutto riconfigurare quanto avvenuto secondo un senso identitario. Una volta fatto questo è importante riaprire possibilità d'azione nuove, per un futuro autentico. È comprensibile che Lei ritenga questo difficile: ad oggi, non vede possibilità. Tuttavia queste esistono. Valuti, se ritiene opportuno, un supporto professionale per fare un senso alla storia conclusa eri progettarsi con fiducia in un futuro possibile. In bocca al lupo! A disposizione, DP

Dott. Daniel Michael Portolani Psicologo a Brescia

1000 Risposte

1019 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

3 GIU 2020

Cara Virginia, il progetto di sè ci definisce. Nel Suo caso, il progetto La definiva come partner, convivente, madre. Quando questo crolla, il futuro così dipinto diviene impossibile, ripiega sul presente, causa stallo e impossibilità di movimento, provoca pensieri di rimuginio e di colpa che rivangano un passato impossibile da modificare. Lei ha 30 anni e questo aiuta a farLa sentire come se avesse in parte perso la Sua occasione di raggiungere il Suo obiettivo di madre. Chi è Lei, allora, se negli ultimi 7 anni ha vissuto rispecchiandosi e sentendosi alla luce di un progetto che non c'è più? E' necessario riprogettarsi, sentirsi attraverso un nuovo futuro, aprendo possibilità d'azione ad oggi vissute come precluse. Per farlo serve comprendere esattamente cosa sia successo e quali significati Lei attribuiva a questo rapporto. Ci sono sicuramente esperienze che sono state solo parzialmente afferrate o riconfigurate e che, ricomposte e risignificate, La aiuteranno a dare un senso al tutto e a proseguire nella Sua esistenza. Per rispondere alla Sua domanda, adesso ci sono due percorsi paralleli e necessari: da un lato il lutto per una relazione appena terminata, che è necessario affrontare ed è fisiologico e naturale provare, e dall'altro un riprogettarsi e un nuovo modo di sentirsi tramite un percorso che beneficia di un sostegno professionale. Ha valutato una psicoterapia? l'obiettivo primario è proprio quello di aprire futuri possibili! Nel Suo caso questo è il fuoco del miglioramento. A disposizione, DP

Dott. Daniel Michael Portolani Psicologo a Brescia

1000 Risposte

1019 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

26 MAG 2020

Buongiorno Virginia,
comprendo la sua delusione e anche preoccupazione rispetto al fatto che deve in qualche modo ristrutturarsi la vita.
Vuole un consiglio?se ha sentito il bisogno di scrivere qui vuol dire che dentro lei è come se volesse essere guidata, ascoltata e compresa e per farlo deve iniziare da se stessa decidendo di intraprendere un percorso. Ha bisogno di rimettere in piedi la sua vita e per farlo credo che abbia bisogno di uno spazio suo.
Le consiglio di intraprendere un percorso psicologico, online o da un professionista della sua zona.
Resto a disposizione per eventuali chiarimenti, se vuole mi può scrivere
Cordiali saluti
Dott.ssa Alice Noseda

Dott.ssa Alice Noseda Psicologo a Lecco

1666 Risposte

1182 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Autorealizzazione e orientamento personale

Vedere più psicologi specializzati in Autorealizzazione e orientamento personale

Altre domande su Autorealizzazione e orientamento personale

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 27800 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18050

psicologi

domande 27800

domande

Risposte 95850

Risposte