Figlio di 13 anni problemi a scuola

Inviata da mg22 · 8 gen 2021

Buongiorno, ho un figlio di quasi 13 anni che frequenta la 2a media.
i professori dicono che quando viene interpellato non risponde e nemmeno se viene spronato. A casa si comporta normalmente l'unica cosa dice la sera che ha ansia per la scuola.
il padre è venuto a mancare 11 anni fa. Lui vive con me e nel fine settimana con i miei genitori che sono sempre stati presenti.
Prima usciva con gli amici ora dato il virus li sente più che altro al telefono e li vede solo a scuola.
La professoressa dice di approfondire questo suo atteggiamento di chiusura. io da piccola ero molto simile a lui.
Non voglio creargli problemi che non ha ma non voglio nemmeno sottovalutare eventuali problematiche. Lui con me parla non ha atteggiamenti strani anzi è molto affettuoso anche perchè essendo io e lui siamo molto uniti. Vorrei capire se posso aiutarlo a sbloccarsi ed ad avere più fiducia in se stesso.
spero in una vostra risposta ed auguro a tutti buon anno e buon lavoro.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 11 GEN 2021

Gentile mg22 credo che se la scuola segnali questo disagio forse sarebbe opportuno parlarne con suo figlio e capire cosa gli crea ansia.
Ad ogni modo laddove lei stessa riconosce un atteggiamento di chiusura e considerando pure l'età delicata appunto l'adolescenza di suo figlio, un supporto da parte di un professionista potrebbe rafforzare il ragazzo sostenendolo nel suo percorso di crescita. In questo modo lei stessa può stare più serena di dargli maggiori strumenti per confrontarsi meglio all'esterno!

Resto a disposizione
Cordiali saluti
Dott.ssa Valeria Mavilia

Dott.ssa Valeria Mavilia Psicologo a Spadafora

112 Risposte

70 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

11 GEN 2021

Buongiorno,
sarebbe utile sapere da quanto tempo succede e approfondire l'ansia per la scuola, sono d'accordo con la professoressa. Da quanto tempo Suo figlio prova l'ansia, che cosa si sente, se in o per qualche situazione particolare, quali sono queste situazioni, che cosa prova a fare in quei momenti... Avere il punto di riferimento nella mamma con la quale ha un buon rapporto è sicuramente un grande vantaggio. Provi a consultare uno psicologo, forse c'è anche nella scuola del ragazzo. Non sempre ci vuole tanto tempo per risolvere.
Cordialmente,
Dott.ssa Katarina Faggionato

Dr.ssa Katarina Faggionato Psicologo a Vicenza

424 Risposte

198 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 28900 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18300

psicologi

domande 28900

domande

Risposte 98900

Risposte