Figlio adolescente che non si piace

Inviata da Mamma01 · 12 nov 2020

Buongiorno, sono la mamma di un ragazzo di 17 anni e mezzo che da un anno ad oggi è cambiato moltissimo. Pesava 98 kg e non si accettava, quindi si è messo a dieta e oggi ne pesa 66, contestualmente ha iniziato ad notare la perdita di capelli, che un dermatologo con poco tatto gli ha detto senza troppe spiegazioni che si tratta di un principio di alopecia andogenetica. Per lui questo è un dramma e non lo accetta, sta diventando un pensiero fisso che lo porta a dire "brutte cose", inoltre ha iniziato a criticarsi per qualunque cosa riguardi il suo aspetto fisico. Il naso forse un pò pronunciato (non è assolutamente vero), la forma del viso, l'altezza (è alto 170 cm)... Sinceramente mi sento sfinita e disarmata, nonostante io cerchi di rassicurarlo, di spiegargli che è solo una sua idea, io uso sempre delicatezza e pacatezza, lui reagisce male e mi risponde male. Per poi chiudersi in se. Chiedo dei consigli su come posso interagire con lui al fine di aiutarlo. Grazie

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 13 NOV 2020

Cara mamma, l'adolescenza è in periodo difficile e complicato sotto tanti punti di vista. E' una fase delicata in cui i ragazzi spesso si sentono fragili, disorientati e insicuri. E' un periodo in cui hanno bisogno di sentirsi uguali agli altri, belli e desiderabili e anche un piccolo difetto può essere vissuto in modo catastrofico. Da mamma può stargli accanto e rassicurarlo, accogliere la sua fragilità senza minimizzarla e infondergli più sicurezza in se stesso però le consiglio di chiedere al ragazzo se parlare con un professionista potrebbe essergli d'aiuto. Di solito i ragazzi si trovano a loro agio a parlare e a confidarsi con una persona esterna alla famiglia, che non sa nulla di loro e con cui possono aprirsi liberamente svuotando tutti i loro pensieri e le loro emozioni. Provi a parlargliene a suo figlio e nel caso sia d'accordo rivolgetevi a un terapeuta della zona che sicuramente vi aiuterà ad affrontare al meglio questa situazione.
saluti.

Dott.ssa Cinzia Marzero Psicologa-Psicoterapeuta Psicologo a Moncalieri

147 Risposte

149 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

16 NOV 2020

Salve, mi spiace per la situazione ed il disagio espresso. Chi le scrive ha iniziato a soffrire di calvizie in giovane età per cui posso comprendere il malessere di suo figlio. All’età di 17 anni il corpo rappresenta la forma di espressione e di comunicazione più importante, i ragazzi si confrontano tra di loro utilizzando appunto il corpo come termine di paragone. Con il tempo credo che la maturazione e le esperienze di vita lo porteranno ad una migliore accettazione e integrazione dei vari aspetti di sè ossia è un ragazzo con alopecia ma con molte altre qualità, sia fisiche che interiori. In primis, provate a vedere se magari l’alopecia può in qualche modo ritardare attraverso prodotti e quant’altro (si confronti con il medico) e in seguito le consiglio di valutare una presa in carico psicologica per supportare il ragazzo in questa fase delicata della sua vita.
Cordialmente, dott. FDL

Dott. Francesco Damiano Logiudice Psicologo a Roma

227 Risposte

106 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

13 NOV 2020

Buongiorno signora,
comprendo sia una situazione che le sta generando apprensione. Suo figlio è un ragazzo di quasi 18 anni che sta vivendo cambiamento evidenti nel suo corpo, ancor più evidenti (da ciò che mi racconta) rispetto i ragazzi della sua età. L'insicurezza che questa situazione potrebbe generare in lui è la stessa che la sfinisce e la disarma. Valuti l'opportunità di discutere con suo figlio della possibilità di farsi aiutare nell'approfondire come si sente per stare meglio.

Cordialmente,
Dr. Matteo Radavelli

Dr. Matteo Radavelli Psicologo a Arcore

56 Risposte

25 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

13 NOV 2020

Gentile mamma,
deve considerare che l'adolescenza è un periodo critico in cui emergono paure, fragilità e insicurezze che spesso vengono espresse come ansie ipocondriache o dismorfofobiche.
Dica a suo figlio che più dell'aspetto fisico è l'autostima la qualità più importante per chiunque e che comunque per tutti ci sono dei limiti in forza dei quali si fa quello che si può fare per migliorare e si accetta quello che non si può modificare secondo la famosa preghiera di San Tommaso Moro " Signore, dammi la forza di cambiare le cose che possono essere cambiate, la pazienza di accettare quelle che non possno essere cambiate e soprattutto la saggezza di distinguere le une dalle altre ".
Se persistono difficoltà, valuti l'opportunità di chiedere, oltre ai consigli per lei e suo figlio, un percorso di psicoterapia.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7349 Risposte

20696 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 27750 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18000

psicologi

domande 27750

domande

Risposte 95700

Risposte