Figlia unica, mamma che non ha uba sua vita

Inviata da Loredana Macri' · 29 gen 2018 Terapia familiare

Buona sera,
Ho 31 anni e in realtà non è la prima volta che scrivo.
Sono figlia unica di una madre che ha diversi problemi psicologici e che non si è mai fatta aiutare.
Lei è un' accumulatrice seriale ma ha anche parecchi problemi con la rabbia che sfoga contro la nonna. Della nonna ha sempre, allo stesso modo, voluto prendersi cura. Ha abbandonato tutto per lei. Non ha una sua vita , i suoi spazi, non si prende cura di sé stessa e ora inizia a dire che lei non esce di casa o prende la macchina perché la gente la critica.
Io vivo lontano. Da tre anni. Sono stata due anni in Inghilterra e uno in Bulgaria.
Quando torno è un continuo litigio. Sto cominciando ad accettare che mia madre non voglia curarsi, grazie anche alla mia psicologa. Non vuole addirittura andare dal dentista perché da sola.
Naturalmente io vivo tutto ciò come ricatto emotivo e mia nonna non l'aiuta. Anzi la fa sentire ancora più insicura.
Io ho subito vari traumi da piccola ma lotto con tutte le mie forze per venirne fuori e di farmi una mia vita ma a volte vorrei cambiare numero e non parlarci per un po'.
Per tanto tempo lei ha sperato abbandonarsi tutto per lei ma non lo farò mai.
Inutile dire che intanto sto male a pensare che lei possa pensare agli altri come mezzi per soddisfare le sue esigenze.
A fine anno dovrei iniziare una scuola di musica a Roma. È un mio grande sogno ma ho paura che lei mi ricatti e trovi la scusa per fare in modo che mi occupi di lei facendomi pesare il fatto che mia nonna un giorno verrà a mancare. Ho paura di aver sbagliato a lasciare l'estero.
Io non sono così. Voglio realizzarmi. Ho 31 anni e non l'ho abbandonata e non lo farò ma non può sempre farmi stare male.
Ho diritto a una vita soddisfacente.
Cosa posso fare per non stare più male di fronte a quello che dice e andare avanti per la mia strada?

Ringrazio chi mi risponderà. Avevo molto bisogno di sfogarmi

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 30 GEN 2018

Buongiorno Loredana,
Ci sarebbero molti aspetti che a me verrebbero da indagare e approfondire da quanto racconta, ma penso che la domanda che pone a noi sul cosa fare per non star male quando sua madre la mette davanti a certe situazioni ed emozioni dovrebbe porla alla sua psicologa.
Ha la fortuna di star già facendo un percorso con una collega, pertanto penso che sfruttare quello spazio, solo suo, per approfondire questo aspetto sia un suo diritto e possa essere per lei davvero importante.
Non so invece quanto possa essere utile, anche a fronte della vostra alleanza terapeutica, coinvolgere altri professionisti, a meno che la sua psicologa non sia d'accordo e ne abbiate già parlato di questa possibilità.
Dott.ssa E. Parise

Dott.ssa Elena Parise Psicologo a Pontedera

55 Risposte

192 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia familiare

Vedere più psicologi specializzati in Terapia familiare

Altre domande su Terapia familiare

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 22900 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16550

psicologi

domande 22900

domande

Risposte 84150

Risposte