Fiducia nei ragazzi ho avuto da ragazzina una forte delusione

Inviata da Giulia · 24 ago 2015 Terapia di coppia

Salve sono una ragazza di 19 anni. Volevo parlarvi del mio problema riguardo ai ragazzi. Nonostante sia giovanissima ho avuto da ragazzina una forte delusione che mi ha portata a chiudermi del tutto. In generale fatico a fidarmi delle persone ma in amicizia riesco lo stesso a buttarmi. Sono uscita con diversi ragazzi ma non ho avuto mai alcun sentimento verso di loro, ero fredda e distaccata. Ho sempre provato odio senza che facessero nulla. Da un mese e mezzo ho iniziato a provare interesse per un ragazzo e sono stata ricambiata. Da quando esco con lui però ho alzato un muro, ho sempre la tentazione di andarmene e chiudere tutto, la paura credo abbia coperto ciò che sentivo. È un bravissimo ragazzo con cui sto bene in compagnia ma nonostante tutto non riesco ad aprirmi, e anche la cosa più banale per me risulta uno sforzo. Prima di un'uscita sembra che vada in crisi, non voglio che si avvicini, poi quando sono con lui mi tranquillizzo. Mi rendo conto che è veramente una cosa stupida ma sto malissimo per questa situazione, non riesco a capire i miei sentimenti e ad abbattere il muro che mi creo ogni volta che qualcuno si avvicina.
La paura di essere usata e presa in giro è troppa, mi risulta più facile scappare piuttosto che buttarmi e rischiare.
Come posso sbloccarmi una volta per tutte?
Vi ringrazio in anticipo

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 27 AGO 2015

Cara Giulia,
è facilmente comprensibile il tuo stato d'animo per la delusione vissuta ed evidentemente, anche se è di anni fa, non l'hai ancora sufficientemente elaborata.
Qualche collega ti suggerisce di parlarne col tuo attuale ragazzo perchè così gli permetti di conoscerti meglio; questa cosa può essere, sì buona, ma c'è il rischio che lui si possa spaventare e/o si possa sentire caricato di troppa responsabilità. Sono invece totalmente d'accordo sulla opportunità che tu intraprenda un percorso di psicoterapia individuale con l'appoggio della tua famiglia se non sei autonoma economicamente.
Questa sarà l'esperienza che ti aiuterà a fortificarti ed affrontare la vita che hai davanti con serenità e competenza emotivo-affettiva.
Un caro saluto.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio Campagna (Salerno)

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7126 Risposte

20287 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

27 AGO 2015

Salve Giulia, lei è molto giovane e può senz'altro migliorare questo aspetto di sé. Bisogna che lei lavori molto sulla sua fiducia negli altri affinchè la possa recuperare gradualmente. La delusione che ha avuto credo abbia a che fare con una perdita che forse non è stata ancora del tutto superata. Una buona esperienza terapeutica può aiutarla molto. Provi con una psicoterapia,meglio se di orientamento psicoanalitico.
Cordialmente
Dott.ssa Sabrina Ornito

Dott.ssa Sabrina Ornito Centro di psicologia clinica Psicologo a Milano

39 Risposte

47 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

26 AGO 2015

Cara Giulia,
lasciati alle spalle la delusione che appartiene al passato e cerca di vivere "di pancia" la relazione con questo ragazzo. non a caso dici che quando ci pensi stai male, mentre quando vivi il qui e ora ti tranquillizzi. Io credo davvero che sia solo questione di tempo, stai imparando a fidarti e lasciarti andare scoprendo che puoi stare di nuovo bene. Condividi con lui queste sensazioni di benessere e soprattutto vivile intensamente! Tanti auguri!
Dott.ssa S. Orso

Studio Silvia Orso Psicologo a Udine

70 Risposte

25 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

24 AGO 2015

Gentile Giulia
le sue difese attuali sono una reazione ai suoi traumi passati, a questa delusione che ha avuto da ragazzina che non è riuscita a rielaborare e superare. Alla luce di ciò è perfettamente normale e comprensibile che il primo impulso che prova di fronte al suo ragazzo sia quello di erigere un muro protettivo.
Il rischio è però che lei tratti il suo ragazzo come la persona (o è più di una?) che l'ha fatta soffrire in passato; che cioè guardi il presente con gli occhi del passato.
Parlarne con lui potrebbe aiutarla a differenziare il presente dal passato, se ciò col tempo non dovesse essere sufficiente sarebbe opportuno che lei consultasse un professionista.
Cordiali saluti
Dott.ssa Stefania D'Antuono

Dott.ssa Anna Stefania D'antuono Psicologo a Venezia

141 Risposte

480 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

24 AGO 2015

Cara Giulia,
la prossima volta che vedrai il tuo ragazzo è importante tu condivida con lui quello che ci hai scritto. Fagli conoscere questo muro che si frappone tra voi, che tu vorresti abbattere e che attribuisci alla mancanza di dì fiducia, all'inganno e ad una brutta esperienza.

Il primo passo per una buona relazione è, infatti, permettere all'altro di conscerti, anche nelle tue chiusure.

Ritengo, inoltre, utile per te un supporto psicologico per elaborare i pensieri e le emozioni suscitati da quella vecchia esperienza, affinchè tu possa lasciar andare quelli che non ti servono più.

Un caro saluto
Dott.ssa Francesca Fontanella

Dott.ssa Francesca Fontanella Psicologo a Rovereto

1030 Risposte

2072 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24700 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17250

psicologi

domande 24700

domande

Risposte 88200

Risposte