Fare chiarezza sul rapporto col mio ex

Inviata da Grace · 22 giu 2020 Terapia di coppia

Salve! Scrivo in cerca di aiuto, da sola ormai non riesco più a capirmi. La relazione col mio ex si è conclusa da circa 8 mesi, per volontà sua più che mia. Lui è stato il mio primo uomo in tutto: primo amore, primo rapporto sessuale, primo ex e quanto segue. La nostra storia comincia nel 2008, io ero ancora un'adolescente, avevo 16 anni. Eravamo amici, lui fratello della mia migliore amica dai tempi delle scuole elementari. In questi 11 anni di alti e bassi ci siamo lasciati due volte, con quest'ultima tre: la prima volta lui mi lasciò per un'altra, con cui mi tradii prima di lasciarmi (tradii anche lei con me svariate volte dopo, per quanto riconosca quanto sia scorretto, ne ero innamorata, ero una ragazzina); la seconda volta fu sempre lui a lasciarmi dopo un rapporto stabile, intenso, pieno, di sei anni. Per me fu devastante. Lui iniziò subito dopo una relazione con sua "amica", che mi venne presentata due mesi prima della nostra rottura. Troncai tutti i rapporti con lui almeno fino a quando non stetti meglio. Ero "guarita", stavo bene, in forma, così mi dissi: perché non mantenere quanto meno un rapporto civile? Era stato così importante per me, non volevo tagliarlo definitivamente dalla mia vita. Spinta anche dal fatto che nonostante la mia chiusura ferrea nei suoi confronti, lui continuava a chiedermi via sms del mio cane (è stato lui a regalarmelo e a realizzare uno dei sogni della mia vita). Così una volta mi chiese di rivederlo e da lì pian piano ci siamo riavvicinati. Certo non immaginavo che ci riprovasse sfacciatamente con me dopo tutto quello che era successo, ma a oggi non mi stupisce più quello che può fare quest'uomo. Iniziammo a rifrequentarci e tornammo insieme, restando una coppia fino allo scorso ottobre. In questi vari tira e molla, io ho frequentato altri ragazzi, ma mi sono sempre fermata prima che la cosa potesse diventare seria. Credo di non aver voluto mai nessun'altro accanto a me. Quest'ultima volta io avevo problemi di fiducia nei suoi confronti, mi infastidiva ogni cosa riguardasse qualche sua amica, visti i precedenti. Gliene parlai, ma alla fine quello che a me infastidiva non veniva mai corretto o quanto meno non c'era attenzione al fatto che io manifestassi un forte disagio. Lui non faceva che testarmi, cercava sempre di vedere se io fossi cambiata dall'ultima volta... io ad oggi credo di aver fatto il possibile e l'impossibile. Il fatto che non sia bastato, mi fa malissimo. Lui mi dava della persona poco presente e mi ha ribadito più volte che si sentiva svalutato nel nostro rapporto. Conscia di una serie di problemi della nostra coppia, quando ci siamo lasciati, io avevo dei dubbi circa una sua amica... e indovinate un po'? Nonostante la richiesta di schiettezza e sincerità sin da subito sul ruolo di questa terza persona, non mi sono arrivate altro che negazioni... addirittura davanti a foto con frasi romantiche pubblicate online di circa un mese fa, che io ho visto in quanto pubbliche e in cerca di tante risposte che non mi arrivavano dal diretto interessato. Da ottobre a oggi ci siamo sentiti spesso, ci siamo visti a inizio giugno per chiarire le cose e finalmente è arrivata l'ammissione di questa frequentazione, accompagnata da tanti dubbi e frasi piuttosto assurde... mi domando: perché? Io ancora amo questa persona purtroppo, ho rifiutato altri ragazzi in questo periodo per questo motivo. Non ne trovavo il senso, sentendo la sua mancanza. Quello che mi chiedo è: possibile che l'amore non basti per stare insieme? È quello che mi è stato detto da lui l'ultima volta. Perché io nonostante tutto questo faccio ancora così fatica ad allontarmi da lui? Ho quasi concluso il mio percorso universitario e il nostro progetto era che mi trasferissi da lui conclusi gli studi. La nostra era una relazione a distanza, dove a tempi alterni uno dei due saliva o scendeva. Io mi sento come bloccata, non so più quale direzione prendere. E per questo mi sarebbe molto d'aiuto ricevere il parere di un esperto. Grazie infinite

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 11 AGO 2020

Gentile Grace,
forse dovrebbe riflettere proprio sul postulato del suo ex che "l'amore non basta per stare insieme...".
Con un tale postulato di questa persona lei non si potrà mai fidare riguardo alla fedeltà e se nonostante questa consapervolezza ne sente la mancanza e regolarmente si riavvicina a lui dimostra una fragilità psicologica che è un mix di masochismo, dipendenza affettiva e bassa autostima.
Se lei desidera modificare la situazione, purtroppo non è sufficiente il solo parere di un esperto ma occorre un percorso di psicoterapia di durata adeguata.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7297 Risposte

20612 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 27350 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17900

psicologi

domande 27350

domande

Risposte 94450

Risposte