Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Fallimento nelle situazioni sociali. Cosa fare?

Inviata da Luna il 30 giu 2018 Relazioni sociali

Sono una ragazza di 20 anni molto timida, lo sono sempre stata sin da piccola. A 14 anni però, ho perso all'improvviso mio padre e da lì la mia vita è cambiata. Mi sono chiusa ancora di più in me stessa, ho incominciato a soffrire di ansia e attacchi di panico, sono stata depressa per molti anni. Ora posso dire di aver superato il mio lutto, la depressione e ho imparato a gestire l'ansia. Come ho detto prima però, la morte di mio padre mi ha portato a chiudermi ancora di più in me stessa, ho vissuto i primi 3 anni del liceo praticamente chiusa in casa. Uscivo solo per andare a scuola. Durante i 5 anni delle superiori mi sono fatta delle amiche, una di loro la posso definire "la mia migliore amica" e mi ha aiutato tanto in questi anni. Ora sto vivendo una nuova fase della mia vita: la mia prima relazione. Visti i miei problemi e la difficoltà che ho ad aprirmi con le persone, non pensavo sarebbe mai successo e che soprattutto sarebbe andato tutto così bene, che mi sarei trovata così bene con qualcuno. Il problema è che, come in ogni relazione normale, il mio ragazzo mi sta facendo conoscere parti della sua vita: genitori, amici, parenti. Incontrare e conoscere i suoi amici mi mette un'ansia terribile. Per tutti questi anni ogni volta che andavo ad una festa o uscivo con qualcuno, c'erano sempre le stesse persone che conosco da una vita, con cui mi sento a mio agio. Ora invece sono in ambienti completamente nuovi con persone completamente nuove, possiamo dire che sono uscita fuori dalla mia "bolla", e per tutto il tempo riesco solo a sentire un enorme disagio, soprattutto se le persone in questione sono esuberanti o hanno caratteri molto diversi dal mio. Questa cosa mi fa sentire un enorme fallimento, perchè vorrei potermi godere un'uscita o una cena con lui e i suoi amici ma invece non ci riesco. Non riesco ad essere me stessa, sono stata chiusa per talmente tanto tempo che ora esprimere le mie opinioni davanti a più di una persona (si parla di persone NUOVE ovviamente) mi sembra una cosa impossibile, non ci riesco, mi limito a dire 3 cose, a sorridere, a ridere e ad annuire. Questo mi provoca ancora più ansia perchè penso che chi ho davanti possa trovarmi strana o noiosa. Mi rende triste il fatto che io non mi trova bene mai con nessuno, con me funziona così: o con una persona riesco a sentirmi a mio agio sin da subito (come è successo con le mie amiche o il mio ragazzo) oppure mi sento sempre fuori luogo e a disagio. A volte faccio così fatica ad esprimermi o a esprimere come mi sento che mi dico: forse sono semplicemente una persona vuota, con niente di interessante da dire, niente di ciò che penso è interessante, non mi impegno neanche a tirare fuori un pensiero davanti a persone nuove perchè tanto in caso nascesse una discussione su qualsiasi argomento non saprei controbattere e gli altri mi passerebbero sopra con le loro forti opinioni, mentre io sono sempre calma e tranquilla, non mi impongo mai con nessuno e sto sempre al mio posto. Vorrei tanto non essere così perchè questa cosa mi fa soffrire tremendamente e in questo momento mi sento molto fragile. Scusatemi se mi sono dilungata, era per far capire al meglio la mia situazione.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Gentile Luna,
si comprende molto bene come lei non abbia potuto fruire fin dall'infanzia di uno stile educativo che facilitasse l'acquisizione di un buon livello di autostima e competenze sociali.
La perdita precoce della figura paterna ha poi ovviamente peggiorato questo suo disagio.
Ora però può avvalersi del supporto di qualche cara amica e del suo ragazzo per sperimentare maggiormente i contesti sociali.
Tuttavia, non essendo sufficiente questo aiuto paraprofessionale, le suggerisco di intraprendere un percorso di psicoterapia preferibilmente ad orientamento cognitivo-comportamentale.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

6606 Risposte

18486 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Ciao Luna. Dalle tue parole si capisce perfettamente la situazione di disagio in cui ti trovi e sottolineo la parola "situazione" perchè cominci a entrare nella tua testa che questo stato può essere temporaneo e non parte integrante di te stessa. Hai una buona capacità di autoanalisi e questo ti potrebbe aiutare moltissimo in un percorso di sostegno psicologico volto ad aiutarti a conoscere meglio i tuoi limiti ma soprattutto le tue risorse per sentirti più sicura di te e credere in te stessa. Te lo consiglio caldamente. E ti saluto con uno spunto da cui partire: se il tuo ragazzo ti sta accanto e desidera renderti parte del suo mondo forse non sei così vuota e poco interessante, non credi ;-)
Forza!
Dott.ssa Eleonora Ubertis Albano

Dott.ssa Eleonora Ubertis Albano Psicologo a Busto Arsizio

5 Risposte

2 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Luna,
Comprendo che la perdita del padre è stata una ferita intensa che lei ha vissuto. Ora ha conosciuto questo ragazzo, si sta sperimentando sul piano sociale. Per tanto tempo è stata abitudinaria, per cui un po' di fatica è da mettere in conto.
Per rafforzarsi e credere maggiormente in se stessa un percorso psicologico sarebbe opportuno, anche per valorizzare le proprie molteplici risorse.
Resto a disposizione
Dr.ssa Donatella Costa

Dr.ssa Donatella Costa Psicologo a Rezzato

2450 Risposte

2066 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Relazioni sociali

Vedere più psicologi specializzati in Relazioni sociali

Altre domande su Relazioni sociali

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19250 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15550

psicologi

domande 19250

domande

Risposte 78250

Risposte