Essere sempre arrabbiata

Inviata da asia vitale · 5 giu 2020 Aggressività

È dalla quarantena che sono molto suscettibile...sono sempre arrabbiata anche per una piccolissima domanda scoppio...non riesco a stare calma.. rispondo sempre con un tono alterato a tutti..e sento sempre un nervoso..vorrei capire cosa ho che non va...
Perchè oltre a far star male le persone che mi circondano fa male anche a me

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 12 GIU 2020

Gentile Asia, il senso di compressione, di chiusura e lo stato di isolamento a causa dell'emergenza Covid-19 possono aver provocato una intensa attivazione fisiologica dell'organismo. La rabbia può avere una funzione attività e può comportare , a seconda della minore o maggiore intensità, irritazione, fastidio, impazienza oppure ira ed esasperazione. Di solito è di natura transitoria e si alimenta attraverso i pensieri, gli eventi di vita, alcuni sentimenti: essere trattati male, essere delusi, essere obbligato a fare qualcosa contro la propria volontà, eccetera. Può diventare causa di sofferenze psicologica quando l'intensità è elevata e tende a protrarsi nel tempo, rischiando di compromettere le relazioni affettive.
Non è facile comprendere cosa sia successo e cosa l'h portata a sperimentare la rabbia che descrive, soprattutto se è sopraggiunta a causa dello stato di emergenza sanitaria o se si è palesata in questo periodo pur essendo presente, ma sopita, ancor prima.

Grazia Muscogiuri Psicologo a Alba

13 Risposte

Fa terapia online

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

12 GIU 2020

Gentile Asia, il senso di compressione, di chiusura e lo stato di isolamento a causa dell'emergenza Covid-19 possono aver provocato una intensa attivazione fisiologica dell'organismo. La rabbia può avere una funzione attività e può comportare , a seconda della minore o maggiore intensità, irritazione, fastidio, impazienza oppure ira ed esasperazione. Di solito è di natura transitoria e si alimenta attraverso i pensieri, gli eventi di vita, alcuni sentimenti: essere trattati male, essere delusi, essere obbligato a fare qualcosa contro la propria volontà, eccetera. Può diventare causa di sofferenze psicologica quando l'intensità è elevata e tende a protrarsi nel tempo, rischiando di compromettere le relazioni affettive.
Non è facile comprendere cosa sia successo e cosa l'h portata a sperimentare la rabbia che descrive, soprattutto se è sopraggiunta a causa dello stato di emergenza sanitaria o se si è palesata in questo periodo pur essendo presente, ma sopita, ancor prima.

Grazia Muscogiuri Psicologo a Alba

13 Risposte

Fa terapia online

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

12 GIU 2020

Il senso di compressione, di chiusura e lo stato di isolamento a causa dell'emergenza Covid-19 possono aver provocato una intensa attivazione fisiologica dell'organismo. La rabbia può avere una funzione adattiva e può comportare , a seconda della minore o maggiore intensità, irritazione, fastidio, impazienza oppure ira ed esasperazione. Di solito è di natura transitoria e si alimenta attraverso i pensieri, gli eventi di vita, alcuni sentimenti: essere trattati male, esser delusi, essere obbligati a fare qualcosa contro la propria volontà, eccetera. Può diventare causa di sofferenza quando l'intensità è elevata e tende a protrarsi nel tempo fino a compromettere le relazioni.
Non è facile comprendere cosa sia successo e cosa l'ha portata a sperimentare la rabbia che descrive, soprattutto se è sopraggiunta a causa dell'emergenza o se si è palesata in questo periodo pur essendo presente , ma sopita, ancor prima

Grazia Muscogiuri Psicologo a Alba

13 Risposte

Fa terapia online

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

12 GIU 2020

Il senso di compressione, di chiusura e lo stato di isolamento a causa dell'emergenza da Covid-19 possono aver provocato una intensa attivazione fisiologica dell'organismo. La rabbia può avere una funzione adattiva e può comportare, a seconda della minore o maggiore intensità, irritazione, fastidio, impazienza oppure ira ed esasperazione.Di solito è di natura transitoria e si alimenta attraverso i pensieri, eventi di vita, alcuni sentimenti: essere trattati male, essere delusi, venire trattati male, obbligati a fare qualcosa contro la propria volontà, eccetera. Può diventare causa di sofferenza quando l'intensità è elevata e tende a protrarsi nel tempo e può compromettere le relazioni.
Non è facile comprendere cosa sia successo e cosa l'ha portata a sperimentare la rabbia che descrive, soprattutto se è sopraggiunta a causa della stato di emergenza o se si è palesata in questo periodo pur essendo presente, ma sopita, ancor prima.
Provi a fermarsi a riflettere.
Saluti
Dott.ssa Grazia Muscogiuri

Grazia Muscogiuri Psicologo a Alba

13 Risposte

Fa terapia online

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

12 GIU 2020

Buongiorno, la quarantena ha modificato molto le proprie abitudini. Ha creato delle tensioni non solo dal punto di vista fisico, ma anche mentale.
Ogni emozione ci esprime qualcosa, ci comunica che qualcosa che è dentro di noi non è emersa. La rabbia poi è un'emozione particolare, in quanto come nel suo caso attiva anche sensi di colpa dopo "l'esplosione". Ma ancor più ha delle radici profonde, che si sono formate nel tempo e che poi in qualche modo escono, e se non abbiamo imparato qualche strategia di gestione, ecco che non sappiamo come gestire e ci facciamo travolgere
Spero di essere stata di suo aiuto
Resto a disposizione per ulteriori chiarimenti

Dott.ssa Nadia Pagliuca Psicologo a Torino

105 Risposte

29 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

6 GIU 2020

Cara Asia, è possibile dirLe che, in generale, la quarantena ha provocato una chiusura esistenziale e una costrizione che possono, in alcuni casi, portare a reazioni come quelle da Lei descritte. Tuttavia, dalle poche righe che scrive non è possibile fornirLe una risposta che parli di Lei, perchè per farlo serve conoscere i Suoi specifici contesti di vita, i Suoi modi di essere nel mondo, e gli specifici episodi che portano a questi scatti di rabbia. E' possibile che sia una situazione figlia del particolarissimo momento esistenziale che stiamo vivendo in questa pandemia. Se non dovesse risolversi, tuttavia, consiglierei un colloquio clinico volto a comprendere il senso di questi scatti di rabbia. Tenga conto che si tratta di un'emozione volta, spesso, a tentare di modificare una situazione spiacevole o costrittiva, che Lei non afferra e di cui, quindi, non trova il senso in questo momento. Qualora dovesse essere per Lei una soluzione accettabile, sarebbe opportuna una psicoterapia con l'obiettivo di andare a cogliere i significati sottesi a questa rabbia, per restituire un senso a come si sente e permetterLe di afferrare le esperienze che non si appalesano, lasciando la sensazione di scatti "senza senso", "Improvvisi", estranei a Lei. A disposizione, cordialità. DP

Dott. Daniel Michael Portolani Psicologo a Brescia

1003 Risposte

993 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

6 GIU 2020

Buongiorno Asia,
l'ansia, la rabbia e l'irritabilità che lei descrive di avere da dopo la quarantena sono sintomi comuni a molte persone.
La pandemia è stato un evento veramente complicato e straordinario per tante persone, però per approfondire le ragioni del suo malessere e soprattutto acquisire strategie per riuscire a gestire meglio le sue emozioni, le suggerisco un consulto psicologico.

Resto a disposizione,
Se vorrà contattarmi sarò lieta di prendermi cura del suo caso
Drssa Giorgi

Drssa Giulia Giorgi Psicologo a Viareggio

55 Risposte

16 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

6 GIU 2020

Salve Asia.
Questa tragedia mondiale, che ha colpito tutti noi non è assolutamente un fattore trascurabile.
Essere privati improvvisamente dei nostri affetti, delle nostre attività, del nostro lavoro, per poi riprenderlo con il rischio di riperderlo per la nuova ondata di cui tanto si parla non è affatto facile.
Sono stati probabilmente rotti o sottoposti a seria pressione gli equilibri di molte, anzi moltissime persone.
Riconoscerlo é un forte passo.
Se ha bisogno di aiuto, é nel luogo giusto.
Dott. Ssa Maria Cristina Gentile

Dott.ssa Maria Cristina Gentile Psicologo a Vomero

91 Risposte

30 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

6 GIU 2020

Buongiorno Asia,
per conoscere l’origine della sua aggressività, e considerazione sui possibili significati, le consiglio un consulto psicologico.
Disponibile per approfondimenti
Dr.ssa Elisabetta Ciaccia

Dott.ssa Elisabetta Ciaccia studio di psicologia Psicologo a Milano

498 Risposte

167 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Aggressività

Vedere più psicologi specializzati in Aggressività

Altre domande su Aggressività

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 25650 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17400

psicologi

domande 25650

domande

Risposte 90300

Risposte