Essere felici e subito dopo pensare al negativo

Inviata da Mary · 24 feb 2014 Disturbo bipolare

Salve a tutti. Spesso mi capita che quando pianifico qualcosa che mi renda felice, subito dopo penso al negativo.. Oppure quando succede qualcosa che mi rende davvero felice divento subito paranoica e tutto.. Questa cosa ho cercato di spiegare anche ad alcuni miei amici stretti e la loro risposta è stata "devi pensare al positivo". Ma io non ci riesco.. Non so se questo è normale o è causata da qualcosa .. Aspetto una risposta, grazie mille ..

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 7 MAR 2014

Credo che l'importante non è il DOVER pensare positivo ma imparare a godersi le proprie esperienze positive senza essere troppo razionale, lasciarsi trasportare dal momento. Ciò si può raggiungere imparando tramite tecniche di rilassamento a entrare in contatto con le proprie emozioni lasciando perdere i vari condizionamenti appresi dal sistema famigliare o della società. La mia scuola di psicoterapia ad orientamento ericksoniano cerca proprio di fare questo

Psicologa Gentili Sonia Psicologo a Piacenza

19 Risposte

10 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

6 MAR 2014

Signora Mary, dalle sue parole si evidenzia un'alternanza di vissuti opposti strettamente vincolati dall'affiorare di pensieri nella sua mente, anche se sarebbe utile poterli esplorare per comprenderne il legame. Questo le permetterebbe di imparare a controllarli e gestirli attivamente con il riflesso di riuscire a vivere le emozioni piuttosto che sentirsene in balia. Se questa condizione le suscita sofferenza e vorrebbe,oltre che comprenderla, anche superarla potrebbe pensare di rivolgersi ad uno psicologo per esplorare quello che le sta capitando di vivere.

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

4 MAR 2014

gentile utente, è difficile stabilire se questo comportamento è conseguenza dì qualche altro disagio poichè sarebbe necessaria una consulenza specialistica. Quello che è certo è la possibilità dì modificare il proprio pensiero, quindi anche lo stile dì vita, attraverso un percorso psicoterapico.
Cordialmente Dr.ssa Biancon Edy

Dott.ssa Edy Biancon Psicologo a Caorle

40 Risposte

5 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

25 FEB 2014

Buongiorno Mary,
credo sia normale oscillare un po' tra una visione positiva e ottimistica delle cose e un pensiero un po' negativo, o meglio considerare anche quali possono essere i rischi, i problemi che si possono incontrare, gli ostacoli.
Questa cosa, in una certa misura, è anche utile perchè permette di restare più a contatto con la realtà, di considerare contemporaneamente i pro e i contro e quindi eventualmente di mettere in atto delle strategie per fronteggiare gli eventuali ostacoli.
Diventa invece una cosa invalidante quando il pensiero negativo che ti giunge dopo annulla tutto il resto, diventa l'unico pensiero e non ti permette di trovare delle strategie, ma ti immobilizza e non ti permette di andare avanti.
Innanzitutto quindi, secondo me, dovresti capire a quale dei due esempi ti avvicini di più ed eventualmente poi rivolgerti a qualcuno per trovare un modo di trasformare la "crisi negativa" in possibilità di azione e di miglioramento!
Resto a disposizione in caso tu lo volessi

Un caro saluto

Maria Concetta Capuano

Dott.ssa Capuano Maria Concetta Psicologo a Padova

79 Risposte

134 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

25 FEB 2014

Gentile Mary,
vorrei andare contro corrente. Personalmente trovo che il "pensare positivo" come mission nella vita, sia di per se' controproducente. La delusione delle aspettative positive è uno dei principali meccanismi alla base degli stati depressivi. Il crollo delle convinzioni, inevitabile se troppo positive, crea una frustrazione maggiore.
Tuttavia lei sembra essere insicura, sembra catastrofizzare, non riuscendo a godere degli attimi presenti, che, fortunatamente, le capitano.
Non si tratta di un modalità di pensiero di per se stessa infrequente, ma purtroppo fastidiosa.
Le cause possono essere molteplici e difficili da individuare da qui.
Forse sarebbe opportuna una consulenza di persona.

Restiamo in ascolto

Dr Mori, Psicologo Sessuologo Psicoterapeuta Psicologo a Siena

573 Risposte

380 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

25 FEB 2014

Cara Mary,
i suoi amici hanno raggione, ma non sanno che il negativismo è una spece di fobia, di paura che " se sono felice, quindi mi succederà qualcosa di brutto - meglio che mi tormenti, cosi non succederà niente di male..." Lei ha strettamente bisogno di aiuto psicologico e le lo consiglo.
Lavoriamo anche online se l'ha interessa.
In bocca al luppo

Dott.ssa Stoyanka Georgieva Psicologo a Omegna

225 Risposte

140 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

25 FEB 2014

Cara Mary,
dalle sue parole non è semplice né possibile capire che cosa scatta dentro di lei, che la porta a vedere velocemente il lato negativo delle situazioni. Potrebbe essere una forma d’ansia, una visione negativa del mondo, un modo per difendersi e proteggersi da eventuali delusioni e “mettere le mani avanti”. Si potrebbero dare molte spiegazioni a ciò che le accade, e a seconda della ripetitività con cui si ripete questa modalità di pensiero capire quanto più o meno fortemente incide ed influenza il corso delle situazioni che vive o pianifica. Il fatto che si sia confidata con i suoi amici, fa pensare che questa sia una cosa che in qualche modo le genera un certo disagio o malessere interiore. Provi a consultare un terapeuta della sua zona per capire assieme di cosa può trattarsi e se è necessario intraprendere un percorso di conoscenza personale per capirne le radici.
Un caro saluto, Dott.ssa Chiara Francesconi

Anonimo-127163 Psicologo a Fano

319 Risposte

256 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

25 FEB 2014

Buongiorno gentile Mary,
Lei ci scrive:"divento subito paranoica e tutto..." ma TUTTO cosa? Sarebbe importante che si spiegasse meglio così che possiamo risponderle in modo più appropriato. Sente che dopo aver pensato al negativo Lei si blocca e non và più avanti nella realizzazione del progetto? Soffre di bassa autostima? Ha la tendenza a fantasticare una realtà che non corrisponde alla sua attuale?
Cordialmente

Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Roma

1714 Risposte

2831 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Disturbo bipolare

Vedere più psicologi specializzati in Disturbo bipolare

Altre domande su Disturbo bipolare

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24150 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17050

psicologi

domande 24150

domande

Risposte 86850

Risposte