emozioni contrastanti e opposte nella relazione

Inviata da anna.r · 9 nov 2020

Salve, sono una ragazza di 24 anni. Ho avuto durante l'estate una storia con una persona che mi piaceva molto, sia fisicamente che mentalmente. Purtroppo, a causa della distanza (anche perchè lui non è italiano), tre settimane fa abbiamo interrotto la relazione. Il problema che si somma alla distanza, da parte mia, riguarda una situazione in cui non mi sono mai trovata. Sono sempre stata convinta di chi mi piacesse e di chi no, dei miei sentimenti in generale. Ma questa volta, anche quando stavo insieme a lui, c'erano dei giorni in cui ero veramente presa, in cui ho provato delle emozioni intense e forti, mi piaceva davvero però ci sono stati anche dei momenti in cui lo guardavo e non provavo nulla, mi chiedevo anche "che ci faccio con lui, perchè ci sto insieme?", una quasi apatia nei suoi confronti che mi ha mandato letteralmente in confusione. Ancora oggi, dopo tre settimane, non sono sicura di aver fatto la scelta giusta (di aver interrotto la relazione) anche perchè dentro di me ho pensato che veramente questa persona fosse la "persona giusta" per me però ho sempre provato queste emozioni contrastanti e quindi ho deciso che fosse la scelta più appropriata quella di lasciarsi perchè ero (e sono ancora) super confusa. Ho pensato a varie cause: magari non tollero per nulla la distanza, forse ho pensato troppo al futuro della ns relazione piuttosto che godermi il presente, oppure non era il momento giusto perchè mi sento persa nella mia vita in generale (ho bisogno di sentirmi realizzata laureandomi), quindi figuriamoci a livello sentimentale. Ho anche pensato che, dato che la mia ultima relazione seria risale a 5 anni fa, magari fosse cambiato il mio modo di vedere le storie perchè sono cresciuta. Inoltre, ho pensato anche che magari non riuscissi a godermela perchè la mia ultima relazione è stata devastante per me, ho impiegato un anno e mezzo per riprendermi (d'altronde era la mia prima esperienza sentimentale) e che quindi avessi paura di lasciarmi andare. Alla fine, ho anche pensato che sì, ho incontrato la persona che fa per me, ma che magari vorrei fare altre esperienze prima di impegnarmi in qualcosa che io ho visto come una relazione seria e veramente duratura (cosa che forse mi ha spaventata). Sta di fatto che questo fatto di provare, ancora oggi, emozioni così contrastanti per questa persona (e non mi era mai successo prima) , quando si suppone che la storia sia finita, mi dà il tormento e non so come risolverla.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 10 NOV 2020

Buongiorno Anna,
comprendo il suo stato d'animo e capisco che alla luce di quello che è successo nella relazione lei si sua posta delle domande, seguite da delle preoccupazioni. Penso che lei abbia bisogno di uno spazio suo dove poter elaborare meglio quello che è successo e definire meglio i sentimenti contrastanti che sente in questo momento.
Le consiglio di intraprendere un percorso psicologico, online o da un professionista della sua zona, l'aiuterà a sentirsi più in equilibrio
Resto a disposizione per eventuali chiarimenti, se vuole mi può contattare
Cordiali saluti
Dott.ssa Alice Noseda

Dott.ssa Alice Noseda Psicologo a Lecco

1663 Risposte

1196 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

10 NOV 2020

Buongiorno. La storia attuale è comprensibile anche alla luce di quelle precedenti, e sicuramente il modo in cui le racconta evidenzia la difficoltà che deve aver affrontato nel rimettersi in gioco.Approfitterei di questo momento di confusione per mettere a tema i modi di sentirsi in relazione all'altro e comprendere meglio come posizionarsi in merito, soprattutto in progetto di future relazioni. Inoltre, una consulenza in questo momento sarebbe di supporto alla gestione di questo momento di passaggio. Valuti di contattare un terapeuta. Cordialmente, DP

Dott. Daniel Michael Portolani Psicologo a Brescia

998 Risposte

1044 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

9 NOV 2020

Cara Anna.r, tutto quello che ha elencato può essere la causa della Sua confusione, tutti gli eventi che ha vissuto si concatenano e influenzano il modo in cui si sente oggi. Le consiglierei per creare un ordine, un significato a ciò che prova, di richiedere un supporto psicologico che possa guidarLa in un maggiore orientamento verso ciò che desidera con una migliore consapevolezza di sé, dandosi modo di elaborare anche quelle componenti che Le causano malessere, per vivere appieno e serenamente se stessa e le relazioni circostanti.
Le auguro buona fortuna.
Dr.ssa Amanda D'Ambra.

Dr.ssa Amanda D'Ambra Psicologo a Torino

1614 Risposte

891 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 33950 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 20250

psicologi

domande 33950

domande

Risposte 116000

Risposte