Emotività instabile

Inviata da Isabel91 · 1 mag 2020 Autorealizzazione e orientamento personale

Sono una donna di 28 anni e ho una relazione da circa 7 anni con un uomo mio coetaneo. Ci siamo fidanzati molto giovani e la nostra relazione ha sempre avuto alti e bassi, pause, problemi. Nonostante ciò l'amore che proviamo l'uno per l'altra ci ha sempre dato la forza di andare avanti e di restare uniti. Lui è una persona piena di valori un uomo calmo e riflessivo che mi dà senso di casa e pace ed è l'unico che vedo al mio fianco per tutta la vita. Il problema è che ogni tanto quando le cose vanno male io vengo tentata da stimoli esterni e dalla voglia di trasgredire e magari inizio a chattare o a sentire un altro. Tutto ciò mi dà rifugio conforto in un momento di crisi ma dopo un po' di tempo mi rendo conto che nonostante i problemi lui è l'unica persona che voglio e quindi interrompo tutto. Non vorrei essere così ma mi faccio trascinare dalla mia emotività.... come mai ? Sarà che non ho mai avuto un'altra relazione seria oltre che con lui? Sarà che ci siamo persi entrambi esperienze che si fanno tendenzialmente durante questi anni ? Sarò io che non so gestire le mie emozioni in momenti difficili e vedo nero? Proprio perché in passato ho vissuto già situazioni così con lui? Non capisco se mi manca qualcosa dentro che cerco di rubare altrove...

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 6 MAG 2020

Cara Isabel91, Lei si fa molte domande. Colpisce che Lei non comprenda i motivi di comportamenti che è Lei stessa a mettere in atto, quasi come se non li riconoscesse come propri (e in effetti "da la colpa" alla Sua emotività, quasi come fosse altro da Lei e non Le appartenesse). Sembra descriversi come in balia delle Sue emozioni e della Sua impulsività; questa è verosimilmente la Sua reale esperienza! Consiglierei un percorso psicoterapeutico volto a riguadagnare il senso di proprietà della Sua esperienza e del modo in cui si narra e si identifica. Questo va declinato nella relazione attuale, con i suoi progetti e la sua storia, per rendere un pò più coerente il tutto (in questo momento il modo in cui descrive la relazione e la situazione ha qualche incoerenza, che va portata alla luce e significata). Contatti uno psicoterapeuta, Le sarà utile per questa relazione o/e per eventuali altre. In bocca al lupo! DP

Dott. Daniel Michael Portolani Psicologo a Brescia

998 Risposte

1022 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Autorealizzazione e orientamento personale

Vedere più psicologi specializzati in Autorealizzazione e orientamento personale

Altre domande su Autorealizzazione e orientamento personale

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 28900 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18300

psicologi

domande 28900

domande

Risposte 98900

Risposte