È un bene o un male?

Inviata da Roberta · 15 feb 2016 Dipendenza affettiva

Salve, mi chiamo Roberta e sto vivendo un periodo particolare della mia vita a cui non riesco a dare una svolta definitiva. Ho 25 anni, alle spalle ho avuto (Prima di questa ) una storia molto difficile con il padre di mia figlia. Rimasi incinta a 17. Lui usava su di me violenza. Non mi sono mai sentita amata da lui. Decisi di staccare, son già passati 5 anni dalla fine di quel incubo, e nel sereno più totale della mia vita arriva Antonio. Un ragazzo dolcissimo. Mi innamorai, ci innamorammo ed eravamo felici. Eravamo... Ad un tratto tutto cambiò, lui ha avuto una forte depressione e si è chiuso in se stesso. Ci sono stata vicino, ma tutto ciò che faccio per lui è sprecato. Sembra non apprezzare o quasi ignorare ciò che con amore faccio per lui. Ovviamente avendo una bambina non posso andare sempre da lui, lui non fa nulla per venire da me. Nemmeno si accorge che ho dei bisogni, che dal brutto passato che ho avuto, avrei bisogno solo di essere amata anch'io. La sua famiglia, cerca di intrufolarsi nella nostra storia e lui glielo consente. Io ci sto male, anche perché sono stanca di capire. Mi chiedo,cosa fare? E se sbaglio? Ma restare e cercare di capire lui, è un bene o un male?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 15 FEB 2016

Cara Roberta,
prova a pensare se sei veramente innamorata di Antonio e cerca di capire che cosa voi tu. Come nella storia precedente, anche in questa il tuo partner sembra non riuscire a darti quell'amore di cui hai bisogno e che ti meriti. Il primo usava la violenza e il secondo si è chiuso in se stesso e ha perso la voglia di fare. Non aver paura di sbagliare e pensa a te e alla tua bambina e a che cosa vi potrebbe far star meglio.
Un caro saluto,
Dott.ssa Annalisa Scarpini

Dott.ssa Annalisa Scarpini Psicologo a Ancona

5 Risposte

8 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

15 FEB 2016

Cara Roberta, non puoi "salvare" una persona se non vuole essere salvata. Se lui non sta bene, deve essere lui a rendersene conto e a fare qualcosa per uscire fuori dalla sua depressione. Tu puoi stargli accanto ma lui deve farsi aiutare. Tu hai una bimba a cui pensare e che devi proteggere, a costo anche di troncare questa relazione qualora il tuo compagno non sia disposto a mettersi in discussione e a risolvere il suo problema.


Dott.ssa Cinzia Marzero Psicologa Psicoterapeuta
Torino- Moncalieri

Dott.ssa Cinzia Marzero Psicologa-Psicoterapeuta Psicologo a Moncalieri

147 Risposte

153 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Dipendenza affettiva

Vedere più psicologi specializzati in Dipendenza affettiva

Altre domande su Dipendenza affettiva

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 34650 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 20600

psicologi

domande 34650

domande

Risposte 118250

Risposte