È possibile somatizzare una relazione finita?

Inviata da Anonimo · 14 ott 2020

Due anni fa ci siamo lasciati pur essendo stata una relazione molto breve la nostra, peró ancora io sento di essere innamorato e da mesi sperimento dei veri e propri sintomi fisici, penso a lei quasi quotidianamente nonostante i miei tentativi di dimenticarla. Sottolineo che ho una normale vita sociale e interessi personali e il mio percorso universitario procede senza intoppi, perchè allora sento che mi manca quella "parte"?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 14 OTT 2020

Gentile, é come se non avesse elaborato del tutto la fine della relazione, come fosse rimasto bloccato nel passato. É importante che riesca a riorganizzarsi e ridefinirsi, dopo questa separazione, che é una sorta di lutto, perché ha perso una persona per Lei significativa, verso cui ancora, probabilmente, sta investendo. Affinché possa provare benessere, staccandosi dal passato e dai vissuti che Le creano sofferenza, chieda un aiuto psicologico che Le permetta di superare questo blocco con le giuste risorse dentro sé, per continuare la Sua vita piú serenamente possibile.
Buona fortuna.
Dr.ssa Amanda D'Ambra.

Dr.ssa Amanda D'Ambra Psicologo a Torino

582 Risposte

463 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

15 OTT 2020

Carissimo, una storia di breve durata può rimanere impressa nella nostra mente più di una lunga, questo perchè non è stata vissuta a pieno e dunque è rimasta avvolta da un alone di immaginazione, mistero e voglia di viverla.. Dunque, non è strano che a lei manchi. Ora, ciò che però deve essere chiaro è che lei probabilmente resterà legato all'immagine che ha di questa storia ancora a lungo, ma questa immagine sta solo nella sua testa e non è la realtà, dunque sta a lei cercare di guardare avanti o continuare a vivere in una relazione che non c'è, con una persona che non esiste.
Resto a disposizione.
Dott.ssa Barbara De Luca

Dott.ssa Barbara De Luca Psicologo a Catanzaro

463 Risposte

218 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

15 OTT 2020

Buongiorno,
È sicuramente possibile che lei stia somatizzando un ansia collegabile ad una relazione passata. Bisognerebbe innanzi tutto analizzare che tipo di disturbi ha, quanto limitano le sue abitudini quotidiane. La costringono a restare in casa?
E poi bisognerebbe approfondire che significato quella relazione ha avuto nella sua vita. Vede noi ci attacchiamo alle persone non tanto per come sono fatte loro, ma per come ci fanno sentire, per quello che rappresentano per noi. Per lei era la sua opportunità di fare qualcosa e sente di aver perso QUELLA OPPORTUNITÀ? Se fosse così e se fossero due anni che si sente fermo in questo punto, questo spiegherebbe le sue somatizzazioni. Ma perché adesso, negli ultimi mesi?
È possibile che ci sia qualcosa che sente di aver perso di sé stesso in quella occasione e che oggi l'avrebbe fatta sentire meglio?
Le ho lasciato tante domande, mi rendo conto, ma la sua breve richiesta merita un approfondimento.
Faccia qualche colloquio con uno psicologo e se i disturbi fisici dovessero continuare le suggerisco anche un consulto medico.
Le auguro una buona ricerca.



Dr.ssa
Michaela Mortera

Dr.ssa Michaela Mortera Psicologo a Civitanova Marche

32 Risposte

13 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

15 OTT 2020

Buongiorno,
La fine di una relazione è da considerarsi, così come un lutto, una perdita. Quando una relazione ha termine "muore" il noi, "muore" la coppia che è stata.
Dato ciò, è importante che questa perdita venga elaborata nel modo giusto e che la relazione venga incorniciata dei significanti che le avevamo dato.
Cosa abbiamo perso con la fine di questa coppia? Che cosa significava per me la relazione? Quanto mi sono investito, quanto il mio essere coppia dava significato a me come persona?
L'elaborazione della perdita segue delle tappe fondamentali, ognuna delle quali deve essere superata prima di accedere alla successiva..
Cordialmente

Dott.ssa Pasqualotto Chiara Psicologo a Vicenza

2 Risposte

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

15 OTT 2020

Buongiorno. Quello che è possibile è sperimentare ansia, che primariamente si manifesta in termini di reazione fisiologica; nella misura in cui non è possibile attribuire un significato identitario alla corporeità che si "fa sentire", questa viene riconfigurata inautenticamente secondo i significati disponibili. Lei ha determinate aperture di mondo in cui si sente bene, ma altre, ad es quella affettiva, sono bloccate. Se non ha progettualità in tal senso, è facile che ripieghi sul passato, ricercando qualcosa che ha perso. Il modo migliore per procedere è duplice: da un lato, riattribuire il giusto significato al corpo che parla, per trovare il senso del malessere ed eliminare la sintomatologia; dall'altro, riaprire possibilità d'azione e di progetto in campo affettivo. Valuti un percorso professionale con questi due obiettivi - da declinare poi nello specifico della Sua storia di vita e della Sua esistenza. Cordialità, DP

Dott. Daniel Michael Portolani Psicologo a Brescia

955 Risposte

963 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24700 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17250

psicologi

domande 24700

domande

Risposte 88200

Risposte