Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

È normale avere paura della realtà?

Inviata da Gaia il 28 set 2018 Fobie

Buonasera, mi chiamo Giada e ho 18 anni.
Credo di avere paura della realtà, di essere una bugiarda compulsiva, di essere cherofobica e allo stesso tempo super egocentrica.
Oggi ho realizzato tutte queste mie caratteristiche, quanto me le abbiano dette e quanto io non le abbia mai volute ascoltare.
Non credo a quello che dico, anche se riesco bene a convincere la gente soprattutto quando soffrono.
Non riesco ad essere me stessa, in nessun caso, nemmeno con me stessa.. credo di avere più persone dentro al mio corpo e si fanno la guerra l'un l'altra. Anche se spesso vince la testa.
Ho sofferto di abbandono da piccola, sia per il fatto che il mio vero padre non l'ho mai conosciuto e le uniche volte che l'ho visto ero manipolata da mia madre, ovviamente io avendo 6 anni non riuscivo a disobbedirle.
E in secondo è stato quando mia madre si è risposata e mi ha trascinata via dalla mia famiglia, anche perché per me mia nonna è sempre stata mia madre in un certo senso.
Non ho bei ricordi o tanti ricordi con mia madre di quando ero piccola.
Ho sofferto di autolesionismo, avevo pensieri suicidi e ho tentato più volte di buttarmi dalla finestra, risultati tutti invani.
Alle medie ho sofferto di bullismo e sono rimasta sola, mi offendevano perché avevo poco, per il mio aspetto e quello che facevo, non ho mai avuto la forza di dirlo a nessuno, non mo fidavo delle persone. Preferivo soffrire di notte e far finta di niente di giorno, questo è andato avanti per anni.
Sono rimasta sola nuovamente mesi fa, forse è stata causa mia.. anche se preferisco odiare il mondo.
Non credo di essere mai stata così sincera in vita mia.
Ho il cuore distrutto, la testa lo vuole proteggere e lo obbliga ad odiare tutto e tutti.
Quando provo qualcosa per qualcuno (anche solo amicizia) poco dopo torna l'odio e sento il bisogno di allontanarmi.
Ho paura di vivere, di soffrire ancora.
A volte non so se quello che penso sia reale o immaginario.
Mi farò vedere presto da uno psicologo, almeno spero, fino a quel momento fingeró come sempre di essere positiva e di essere felice.
Almeno in presenza di altri.
Ho anche una certa passione per le droghe, non mi importa quali siano, cosa mi facciano o se mi facciano vomitare. L'importante è che mi facciano dimenticare quanto schifo io possa fare.
Ho fatto tanto male, forse perché me ne hanno fatto gli altri o forse perché sono cattiva.
Ho tante domande e tanti ma, tanti sbalzi di umore che non mi fanno capire chi sono.
La mia immagino può essere inesistente, come narcisista, come vittimista, depressa..
Nessuna via di mezzo.
Credo di essere una bambina piccola intrappolata nel corpo di una duciottenne e non è bello.
Non so se quello che ho scritto sia tutto reale, non so distinguere immaginazione e realtà.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Gentile Giada, da quello che scrive si evince una gran confusione interna attuale ed una storia di vita non proprio semplice. La scelta di andare dallo psicologo e iniziare una psicoterapia credo la possa aiutare molto a capire come funziona la sua personalità e come reagire alle situazioni difficili.

Dr.ssa Graziella Pisano, psicologa e psicoterapeuta cognitivo-comportamentale. Frattamaggiore (NA).

Dott.ssa Graziella Pisano Psicologo a Frattamaggiore

119 Risposte

3556 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Giada,
comprendo il tuo malessere ed effettivamente quando si riceve molto male il rischio di restituirlo diventando "cattivi" è elevato.
Tramite la psicoterapia è possibile però scoprire nuove risorse per non finire in questo vicolo cieco acquisendo struttura, autostima, resilienza, assertività, valori morali ed altre competenze che possono cambiare la qualità della vita.
Non sarà un percorso breve nè facile ma ti esorto a non scoraggiarti perchè penso che puoi farcela.
E' importante portare avanti la psicoterapia con regolarità almeno per un anno.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

6600 Risposte

18484 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Fobie

Vedere più psicologi specializzati in Fobie

Altre domande su Fobie

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19250 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15550

psicologi

domande 19250

domande

Risposte 78250

Risposte