È la realtà o un' altra ossessione?

Inviata da bluejeans · 21 mar 2014 Disturbo ossessivo compulsivo

Salve, sono una ragazza di 19 anni e voglio raccontarvi la mia storia per cercare di capire. Nella mia vita ho affrontato un po' di problemi quali: un abuso quando ero piccola, le prese in giro sul mio aspetto fisico alle scuole medie e l' anno scorso una malattia colpì mia madre. Da allora in poi ho sofferto di ansia e attacchi di panico e credo proprio che per una serie di problemi due mesi fa la mia ansia sia diventata patologica. Inoltre ho avuto una serie di pensieri ossessivi come: la paura di essere lesbica, la paura di far del male ai miei genitori, di far del male a me sfondandomi gli occhi.. Ultimamente penso sempre che odio il mio paese e che io debba scappare e pensando al futuro non vedo nulla di positivo, ho una paura eccessiva di quello che succederà. Non vedo nulla di positivo, ho avuto anche paura di annoiarmi di qualunque discorso e la mattina quando mi sveglio penso di voler morire. È un pensiero reale? Odio davvero il mio paese? Penso che però io non sarei felice in nessun altro posto..non è che andando a vivere in città la situazione migliori! Cosa devo fare?! Aiutatemi..

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 24 MAR 2014

Cara ragazza, da quello che racconti hai avuto una vita non semplice con un trauma molto importante che inevitabilmente segna e lasci degli strascichi sulla personalità di chi lo subisce. Le paure, le ossessioni sono dei sintomi piuttosto comuni in chi ha subito un abuso. Il mio consiglio è quello, se non l'hai ancora fatto, di iniziare un percorso con uno specialista che ti possa aiutare a elaborare quello che hai subito e a gestire i sintomi di cui parli per poter iniziare a vivere più serena e con aspettative più positive verso il futuro e la tua realizzazione personale.
Sono a tua disposizione per qualunque chiarimento.

Dott.ssa Cinzia Marzero Psicologa-Psicoterapeuta Psicologo a Moncalieri

143 Risposte

145 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

24 MAR 2014

Gentilissima,
la sua situazione appare immediatamente delicata e lei sembra esserne consapevole, nel momento in cui fa contatto con le esperienze traumatiche che ha vissuto finora. Venendo da un periodo nel quale ha sofferto di ansia e attacchi di panico, capisco bene il suo timore di aggiungere altre fobie, come quelle che ha indicato. Sembrano proprio essere indicative del livello di angoscia che prova, legato al contesto nel quale si trova e al modo in cui vive la sua quotidianità.
Trovo molto potente la sua capacità di auto osservazione, sembra essere molto consapevole della sua condizione e la invito proprio ad usare le energie che già sa investire sull'attenzione che rivolge a sé, per attivarsi concretamente nella possibilità di avere intorno a lei una rete di supporto, tra cui un consulente che la accompagni a ritrovare se stessa. Può utilizzare questo portale per richiedere una consulenza ad uno specialista di zona.
Buon lavoro su di sé
Dott.ssa Gabriella Petrone - Piacenza-

Gabriella Petrone Psicologo a Fiorenzuola d'Arda

57 Risposte

46 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

24 MAR 2014

Carissima, il mio attento ascolto mi suscita un vissuto penoso simile a quello che tu stai vivendo ed esprimendo in modo molto chiaro. Mi colpisce il tuo chiederti se si tratta 'ancora' di una tendenza ad ossessionarti. Chi utilizza i pensieri ossessivi, solitamente soffre di profonda insicurezza. Sicuramente è urgente che tu ti rivolga ad uno dei miei colleghi a te più vicino, in quanto alla tua età diventa molto più facile trovare le cause del disagio ed anche a superarlo. Con questo, io rimango a tua disposizione, se vuoi, per seguirti ed aiutarti a chiarire eventuali incertezze.

Dott.ssa Carla Panno Psicologo a Milano

1057 Risposte

638 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

24 MAR 2014

Credo che la sua non sia una situazione di vita piacevole e ci sono stati diversi avvenimenti spiacevoli nel passato. Io le consiglierei di chiedere un aiuto qualificato per dare risposta a tutti i suoi dubbi...e prima lo farà e meglio è: lei è ancora giovane per cui prima che il problema si stabilizzi e le renda la vita ancor più difficile è meglio risolverlo. Prima ci si lavora e più "facile" sarà risolverlo.

Dr. Fabio Boccaletti Psicologo a Mantova

6 Risposte

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

24 MAR 2014

Gentile Bluejeans, non è che andando a vivere in un'altra città la situazione possa migliorare, lei scrive, eppure esprime una gran voglia di poter fare nuove esperienze e iniziare a costruire sé stessa come una persona autonoma e indipendente, iniziare a pensare di poter essere una persona dotata di una soggettività ("i miei pensieri"). Ma c'è qualcosa che la trattiene? Una mamma malata e forse anche il ricordo di eventi traumatici. Quindi potrebbe andare, ma anche restare. E' abbastanza frequente trovare nelle persone che soffrono di attacchi di panico questo conflitto:uscire o rimanere. Una scelta tra due situazioni o mondi che hanno la stessa valenza emozionale, la stessa forza. Credo sia opportuno che lei trovi un terapeuta che l'aiuti a fare chiarezza e costruire insieme un percorso di cambiamento. Saluti.

Dott.ssa Mirella Caruso Psicologo a Bologna

10 Risposte

7 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

24 MAR 2014

Gentile bluejeans,
il suo sfortunato passato psicopatologico ha avuto attenzione clinica da parte di psicoterapeuti?
Conviene nel suo caso, veramente complesso, rivolgersi ai curanti del passato che bene la conoscono. Comunque riferirsi ad uno psicoterapeuta reale con cui iniziare un doveroso percorso di cura
dr paolo zucconi, sessuologo clinico e psicoterapeuta comportamentale in friuli venezia giulia

Dr. Paolo G. Zucconi (sessuologia clinica & Psicoterapia) Psicologo a Udine

1087 Risposte

1569 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

24 MAR 2014

Cara ragazza,
Le sue difficolta' sono pervasive e meritano una valutazione accurata da parte di uno psicologo specializzato in psicoterapia.

Cordiali saluti,
Dott. Giuseppe Del Signore

Dott. Giuseppe Del Signore Psicologo a Viterbo

834 Risposte

751 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Disturbo ossessivo compulsivo

Vedere più psicologi specializzati in Disturbo ossessivo compulsivo

Altre domande su Disturbo ossessivo compulsivo

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 22950 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16600

psicologi

domande 22950

domande

Risposte 84300

Risposte