Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

È da un po' di tempo che non riesco più a essere felice?

Inviata da Alice il 28 dic 2016 Crisi adolescenziali

Sono una ragazza di quasi 19 anni ed è da circa tre mesi che non ci vedo più niente di bello nella mia vita.
Ho passato un'estate bellissima, a fine estate ho anche conosciuto un ragazzo per cui mi sono presa una cotta pazzesca e lì potevo davvero considerarmi felice, forse come non lo ero mai stata.
Accadde però che questo ragazzo dopo sole due settimane decise di non volere più niente con me e me lo disse proprio il giorno prima che ricominciasse scuola.
Da quel momento la mia vita precipitò. Se prima credevo di essere in un sogno ora mi sembrava di vivere il peggiore dei miei incubi.
A scuola ho iniziato a essere sempre più chiusa, a parlare con meno gente e tendevo a isolarmi. In questi tre mesi non c'è stato un solo momento in cui fossi soddisfatta della mia vita. Ci ho messo almeno due mesi a dimenticare questo ragazzo ma lui fu solo la causa che scatenò in me un certo malessere "generale". Innanzitutto mi ha fatto perdere tantissima autostima, che ero riuscita a guadagnarmi a fatica nel corso degli anni. Anche se numerose persone mi dicono che sono una bellissima ragazza io non riesco più a crederci. Vedo solo le cose brutte in me, inoltre non mi piace neanche il mio carattere, sono troppo lunatica, forse un po' chiusa ed estroversa solo in certe occasioni. Vorrei avere più amici, alla fine quelli su cui posso contare davvero non sono più di 5.
Insomma mi viene da chiedermi se davvero sono una persona gradevole, e credo di non essere interessante, di non avere nulla di speciale. Altrimenti perché mi avrebbe lasciata in modo così brusco?
Sono tutto il contrario di una persona solare, non sorrido spesso e mi arrabbio facilmente.
Inoltre non sono brava in nulla, non faccio sport a parte palestra, non suono nessuno strumento musicale, a scuola me la cavo con la sufficienza..
Insomma, anche adesso che sono in vacanza, finalmente libera dalla prigione scolastica (e aspettavo questo momento da tantissimo tempo) non riesco a provare nessun sentimento che si avvicini anche solo alla gioia. O sono malinconica o sono apatica.
Vorrei solo uscire da questa situazione.
È come se quel ragazzo abbia rianimato in me tutte le insicurezze che ho sempre avuto, strappandomi le illusioni che mi rendevano la vita un po' migliore

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Gentile Alice,
Tieni presente che se un ragazzo ti lascia, questo non significa che necessariamente sei tu ad avere qualcosa di sbagliato o che non va. Il fatto che ti abbia lasciato ci dice più di lui che non di te: per esempio ci dice che lui ha preferito rivolger le sue attenzioni altrove e probabilmente aveva altre prioritá, cose più importanti da fare rispetto alla situazione con te.
La vita che descrivi di avere sembra essere la vita di molti ragazzi della tua etá, non è peggiore di quella di altri: è fatta di scuola con risultati comunque soddisfacenti (la sufficienza significa che agli insegnanti può bastare quello che hai imparato, anche se non è del tutto ottimale), amici pochi ma buoni e del sano movimento fatto in palestra. Forse il problema è che tu pretendi troppo. In ogni caso migliorare la tua vita se vuoi è possibile: per esempio se vuoi più amici prova a cercarli in posti nuovi. Se invece vuoi diventare brava in qualcosa devi prima di tutto trovare qualcosa che ti piace fare e dedicarti molto a quella cosa, con grande impegno, esercizio e dedizione.
Per ritrovare l'autostima e la sicurezza inizia a pensare alle piccole cose che sono andate bene nella tua vita invece che quelle che sono andate male: ad esempio i tuoi cinque amici sono ancora al tuo fianco, la tua famiglia c'è e immagino ti sostenga.
Purtroppo le delusioni nella vita capitano a tutti, ma non bisogna lasciarsi abbattere da esse, piuttosto occorre guardare avanti e proceder con la propria strada cercando di dare il meglio di sè e cercando di ritagliarsi degli spazi per fare qualcosa che ci gratifica.
Se non riesci a superare da sola questo momento, ti suggerisco di parlarne con uno/a psicologo/a della tua zona.
Ti auguro tutto il meglio.

Cordiali saluti,

Dott.ssa Elisa Canossa, psicologa psicoterapeuta a Padova e Sustinente (MN)

Dott.ssa Elisa Canossa - Studio di psicologia e psicoterapia Psicologo a Sustinente

712 Risposte

2121 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Alice
purtroppo quello che è accaduto a te accade spesso e a tutti, quindi non sei tu il problema. In estate si ha più tempo libero a disposizione e spesso questa libertà materiale coincide anche con un atteggiamento più aperto, pensieri più "libertini". La fine delle vacanze, però, conferisce un tono diverso alle giornate, si riprende la routine di sempre, gli impegni e tutto torna alla normalità. L'amore estivo finisce per essere accantonato: certo non è piacevole ma dico questo perchè credo che la responsabilità non sia tua. Non hai nulla che non va e non hai nulla da rimproverarti. Nessuno è perfetto e nessuno dovrebbe ambire ad esserlo: anche se non vai in palestra, se non hai una folla di amici e se a volte ti arrabbi o non ti va di uscire, non vuol dire che sei sbagliata.
Se c'è quacosa di te che vuoi migliorare, comincia a capire cosa e a lavoraci su, ma non permettere che gli umori e i comportamenti degli altri (soprattutto delle persone di passaggio nella tua vita) possano condizionarti al punto da farti sentire brutta o sbagliata.
Hai tutte le qualità che ti servono, devi solo riconoscertele.
Se può servirti, puoi rivolgerti ad uno psicologo per superare questo momento difficile.
Cordialmente

Dr.ssa Cristina Giacomelli
Lanciano (CH) - Pescara

Dr.ssa Cristina Giacomelli Psicologo a Lanciano

294 Risposte

545 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Crisi adolescenziali

Vedere più psicologi specializzati in Crisi adolescenziali

Altre domande su Crisi adolescenziali

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 20000 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15450

psicologi

domande 20000

domande

Risposte 77750

Risposte