È da qualche mese che i sento bloccata e non so come fare

Inviata da alist · 29 apr 2021

Mi sono laureata a dicembre in Informatica e nonostante sia stato un percorso non proprio adatto a me e nonostante io ci abbia impiegato 6 anni a finirlo, invece di 3, alla fine in qualche modo ce l'ho fatta. Finita la triennale, sapevo già che non volevo continuare ma cercare un lavoro, provare a vedere se il mondo dell'informatica al di fuori dell'università fa per me.
Siamo quasi a maggio e non ho ancora mandato nessun curriculum. Inizialmente volevo fare questo corso di front end e web design, il quale partiva a febbraio, ma il costo poi si è rilevato troppo elevato, poi su consiglio del mio ragazzo ho preso dei corsi su Udemy, sempre relativi al front end (senza il web design però), a minor costo. Tutto questo perché tra tutte le cose che ho studiato all'università il lato del web è quello che mi ha affascinato di più e che secondo me potrebbe piacermi come lavoro. Sentivo quindi di dover imparare qualcosa di più, in quanto il corso all'università ha fatto molta pena.
In un mese se mi fossi impegnata tutti i giorni un po' avrei dovuto finire e cominciare a cercare lavoro. Ci ho messo un sacco per iniziare questi corsi, e tutt'ora gli seguo piano piano, ma ci sono stati giorni (molti giorni) nei quali mi perdevo tra le cose in casa, sui social e dicendomi "finito questo inizio".
Dall'altro canto ci sono i miei genitori che non fanno altro che chiedermi se ho mandato qualche curriculum e finiamo per discutere sempre, perché a me sale l'ansia, non so cosa dire e finisco per dire "pronto" oppure litighiamo.
Questa cosa succede anche con le mie amiche. Ci vediamo poche volte, non siamo di quelle che escono ogni fine settimana, ma quando capita mi chiedono se ho cercato lavoro. E io finisco per dire qualche parola, e poi cambio discorso, perché mi sento una fallita in confronto a loro, le quali hanno finito l'università in tempo con ottimi voti e hanno già un lavoro.
Il mio ragazzo è molto comprensivo e cerca di aiutarmi dicendomi "prova ad andare al centro per l'impiego, magari ti danno una mano a cercare", "studia questo e questo" e lo apprezzo davvero, ma sento che lui non capisce pienamente come mi sento. Anche lui ha studiato informatica e si è laureato a marzo. Subito dopo ha trovato un'azienda e ora lavora. E diciamo che anche questo un po' di ansia me la mette.

Inoltre, quando cercavo quasi due anni fa il tirocinio per l'università, mi è capitato di fare qualche colloquio con delle aziende nella mia città, e una in particolare mi ha fatto un sacco di colloqui per telefono, poi un test super difficile per una studentessa, fissandomi poi un colloquio faccia a faccia ma cancellando l'appuntamento a un giorno da questo con una mail molto formale e già preimpostata. Questa cosa mi ha traumatizzata molto, perché in quel periodo io cercavo solo un tirocinio universitario, era più che ovvio che le mie capacità come sviluppatore front end non erano e non sono un granché. Successivamente ho lasciato stare e sono finita a fare il tirocinio con un professore all'università.

Tutto questo papiro per dire che mi sento bloccata e non so come reagire. Non so come uscire da questo circolo vizioso in cui perdo tempo, non studio quello che mi ero fissata di studiare e ovviamente non cerco neanche lavoro, finendo per vergognarmene con tutti.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 30 APR 2021

Carissima leggendo ciò che scrive, sento già il peso dei pensieri e delle preoccupazioni che lei ha nella sua testa e che la tengono bloccata. Fare un corso per poter poi lavorare, ma lei vuole veramente mettersi già a lavorare? Quali sono i pensieri che lei ha intorno a questo argomento ? Immagino non sia facile dopo aver finito l'Università riuscire a capire che strada prendere. Da un lato è bello poter scegliere, avere più possibilità e poter intraprendere la strada che si preferisce, ma dall'altra deve essere anche un momento difficile e confuso. Potrebbe creare sentimenti di preoccupazione e dubbi. Sono disponibile quando vuole anche on line, per poter approfondire l'argomento e aiutarla ad uscire da questo blocco in cui si trova. Cari saluti.
Dott.ssa Barbara De Luca

Dott.ssa Barbara De Luca Psicologo a Catanzaro

692 Risposte

342 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

30 APR 2021

Buongiorno cara alist,
la ricerca di un lavoro ai tempi d'oggi è tutt'altro che facile, si sa.
E' molto comune doversi sottoporre a più colloqui, ricevere qualche rifiuto oppure proposte di lavoro che non fanno per noi e che riteniamo meglio rifiutare. Inoltre, "come sempre" quando a noi manca una cosa, intorno a noi le altre persone ce l'hanno tutte e la sfoggiano con orgoglio! E questo rende ancora più ansiosa questa situazione.
Può essere che il suo procrastinare ad inviare il curriculum, piuttosto che a terminare i suoi corsi online, sia causato dal voler posticipare un brutto esito? Il procrastinare infatti ci aiuta a ripararsi dalla possibilità di fallimenti futuri, facendoci così restare in una "comfort zone" ... che però è di breve durata.
Potrebbe provare a chiedersi se e cosa teme possa succedere/avverarsi qualora lei iniziasse a spedire il curriculum.
Per la difficoltà attuale a portare a termine i compiti prefissati, posso suggerirle di scrivere un programma settimanale nel quale suddivide il suo tempo per lo studio/i corsi, per la stesura del CV, per la ricerca di aziende a cui inviare i CV, per le amiche, il suo ragazzo, per la famiglia e per se stessa! Cerchi inoltre di individuare ed eliminare tutto ciò che potrebbe ostacolarla dal seguire il programma. Definisca anche l'ora di inizio e fine per i compiti, in modo che possa essere più semplice per lei osservare il programma alla lettera.

In bocca al lupo

Dr.ssa Elisa Andreoli

Dottoressa Elisa Andreoli Psicologo a Carpi

9 Risposte

2 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

30 APR 2021

Carissima Alist,
può succedere che nei momenti che noi percepiamo di "passaggio" ci sia un blocco dovuto ad ansie e paure riguardo il futuro.
Ogni azione che ci porta più vicino alla fine di un percorso può causarci indecisioni con conseguenti postponimenti del traguardo.
Quello che le consiglio è di rivolgersi ad un professionista che la possa aiutare a capire come mai non riesce a realizzarsi e a superare questo momento di stasi. Potrebbe certamente aiutarla anche ad acquisire maggiore consapevolezza di sé e del suo funzionamento per capire come poter reagire al meglio alle situazioni.
Sono a disposizione
Un caro saluto
Dott.ssa Stefania Barbaro
(ricevo anche on line)

Dottoressa Stefania Barbaro Psicologo a Milano

705 Risposte

204 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

30 APR 2021

Gentile, sarebbe utile per Lei darsi modo di capire il motivo, la natura del blocco che La porta ad un momento di stallo. Penso che possa farLe bene trovare uno spazio entro cui comprendere al meglio se stessa e come superare questo impasse con il riconoscimento delle Sue risorse, per avviarsi alla Sua realizzazione, verso ciò che desidera realmente.
Restando a disposizione, Buona fortuna.
Dr.ssa Amanda D'Ambra.

Dr.ssa Amanda D'Ambra Psicologo a Torino

1615 Risposte

881 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

29 APR 2021

Gentile Alist
comprendo perfettamente il suo disagio, non è facile cercare lavoro e non è piacevole avere gente intorno che ci ricorda continuamente che "dobbiamo fare di più". Mi piacerebbe sapere come mai ha scelto informatica se non lo vede come un percorso adatto a lei, probabilmente è da qui che deriva il suo blocco, oltre ad aver avuto una brutta esperienza quando cercava il tirocinio. Potrebbe pensare di rivolgersi ad un professionista che si occupa di orientamento, penso che abbia bisogno di mettere in ordine le idee e di riscoprire il suo valore e le sue passioni.
Mi contatti se desidera approfondire
un caro saluto
Dott.ssa Mariagrazia Stabile (Salerno e online)

Dott.ssa Mariagrazia Stabile Psicologo a Salerno

72 Risposte

25 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

29 APR 2021

Salve, mi dispiace molto per il disagio espresso. Comprendo quanto possa essere difficile per lei questo momento. Potrebbe essere utile avviare un percorso psicologico che possa esserle di supporto e che la guidi nella costruzione di una maggiore consapevolezza dei propri vissuti, oltre che individuare le risorse a sua disposizione.
Cordialmente,
Dott.ssa F.M.

Dott.ssa Francesca Moscetta Psicologo a Roma

183 Risposte

56 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 31250 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 19350

psicologi

domande 31250

domande

Risposte 107200

Risposte