Dubbi sulla mia relazione

Inviata da Sara · 19 set 2016 Terapia di coppia

Buonasera.
Sono una ragazza di 20 anni e sono fidanzata da circa 4 anni e mezzo con un ragazzo comprensivo, paziente e affettuoso. Premetto col dire che quest'anno non è stato semplice per me: il mio migliore amico si è suicidato e pian piano sto cercando di uscirne. Tornando a noi, non ci sono mai stati grandi problemi né a livello sessuale, né comunicativo. Il problema è nato qualche mese fa quando un vecchio amico/conoscente mi ha chiesto di uscire in amicizia (il mio lui ne era a conoscenza); siamo usciti e mi sono trovata bene, abbiamo riso e parlato. Due ore passate in estrema tranquillità e in complicità. Il problema è che nei giorni successivi ho iniziato a mettere in dubbio il mio rapporto, ergo ne ho parlato con il mio ragazzo e gli ho detto che mi serviva un periodo per schiarirmi le idee, ma non ho voluto prendere un periodo di pausa perché credevo che non sarebbe servito rispondere ai miei dubbi con l'assenza. Per cui sono andata in vacanza con l'idea che la mancanza mi avrebbe aiutato a capire chi volevo al mio fianco. Il mio ragazzo ha continuato a chiamarmi e ad essere presente, anche se avrei voluto che non lo facesse...in modo tale da schiarirmi le idee. Risultato: non ho sentito tanto la sua mancanza..giusto qualche giorno prima di tornare a Roma. Una volta tornata mi ha messo alle strette, dicendo che non poteva aspettarmi una vita: o con lui o senza di lui. Naturalmente sono rimasta con lui.
Nel frattempo continuavo a sentirmi per messaggio con questo mio amico, il quale una volta tornata mi ha chiesto di uscire. Ho rifiutato per rispetto nei confronti del mio ragazzo e da allora non l'ho piú cercato, neanche lui lo ha fatto. Se fossi stata single penso che non mi sarei fatta problemi ad uscirci una seconda volta. Ora sono passate due settimane, nelle quali non ho piú avuto dubbi sulla nostra relazione e ho finito per convincermi fossero solo delle mie elocubrazioni mentali, delle mie fisse nel trovare qualcosa che non va nel rapporto, forse dovute al fatto che ci siamo messi insieme da quando avevo 15 anni e che è la mia prima e unica esperienza. Anche perché quando ci baciamo lo sento e lo desidero. Tutto bene fino a ieri sera, poco prima di vederlo ho riniziato con i soliti dubbi..e dopo abbiamo finito con il litigare. Lui dice che sono tutte fisime mentali che mi faccio, ma io non lo so.
Delle volte credo che abbia bisogno di una persona con più polso, di qualcuno che mi cerchi di meno, che mi metta al mio posto; ho valutato l'ipotesi di lasciarlo, ma credo che mi mancherebbe e una volta fatto il passo non potrei tornare indietro. È possibile non riuscire a fare chiarezza dentro me?
Grazie mille
S.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 19 SET 2016

Buongiorno gentile Sara,
questo mettere in dubbio la sua relazione potrebbe essere riconducibile ad uno stato ansioso che cova dentro di Lei e non parrebbe fuori luogo il momento in cui Lei ha vissuto un trauma notevole: il suicidio di un suo amico. Questo evento potrebbe aver generato nella sua interiorità una sorta di domande estreme o paure che riemergono attraverso il senso della vita. Forse l'uscire con la "vecchia" amicizia le ha dato una sferzata "nuova", come una risalita dopo tanto dolore e lì si è aperta l'ansia mettendo dei dubbi. Questa ipotesi può trovare valore solo all'interno di un percorso psicologico in presenza e dopo la conoscenza approfondita dei fatti.
Spero di averle fornito degli spunti di riflessione.
Rimango a sua disposizione se lo desidera.
Cordiali saluti
Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Roma

Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Roma

1714 Risposte

2836 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 26600 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17650

psicologi

domande 26600

domande

Risposte 92300

Risposte