Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Dubbi sessualità 2

Inviata da Ver1 il 28 mar 2018 Problemi sessuali

Che vuol dire che potrebbe trattarsi di identità di genere?a 24 anni non.dovrebbe gia essere definita la mia identità sessuale? La ringrazio per la risposta.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta


Gentile utente,
occorre distinguere tra sesso biologico, identità di genere e orientamento sessuale.
Il sesso biologico è determinato dalle caratteristiche genetiche, ormonali e anatomiche che definiscono l'appartenenza al sesso maschile o femminile.
L'identità di genere è determinata invece da variabili psicologiche e culturali.
L'orientamento sessuale, invece, si può definire come la direzione stabile e prevalente dell'attrazione affettiva e/o sessuale verso le altre persone.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

6571 Risposte

18390 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Mia cara ..dubito quindi esisto...e penso..Avere dei dubbi e delle perplessità è assolutamente normale alla sua età...mi chiedo se la sua preoccupazione non sia legata alla paura del giudizio altrui.
Si faccia guidare dal suo cuore e si ascolti con amore e comprensione.
Se dovesse continuare ad essere dubbiosa, si affidi alle cure di un terapeuta di sua scelta....per permettersi di chiarire ciò che non riesce a comprendere...e poter vivere più serenamente .

La saluto cordialmente .
Anna Maria Della Grotta

D.ssa Anna Maria Della Grotta Psicologo a Roma

28 Risposte

8 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Ver1,
Non leggo la prima parte del suo quesito ma credo che un collega le abbia suggerito questa possibilità. Rispondendo alla sua attuale domanda, l'identità di genere si forma nel tempo. Come dice lei potrebbe essere definita a 24 anni ma per diversi motivi potrebbe anche manifestarsi definitivamente in seguito se fino a quel momento è stata repressa o bloccata.
Resto a disposizione per ulteriori chiarimenti,
Dott.ssa Daniela Vinci
Arluno (MI)

Dott.ssa Daniela Vinci Psicologo a Arluno

316 Risposte

648 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Magari prima la sua identità di genere era solo celata e adesso invece sta emergendo, forse, la sua identità omosessuale. Forse dovrebbe chiarire il tutto in una terapia individuale.
Rimango a disposizione.
Dott.ssa Antonazzo Floriana Zora Psicologa e specializzanda in Psicoterapia sistemico familiare.

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Ver1,
l'identità sessuale e' rappresentata dalle caratteristiche della persona, maschio o femmina che puo' o meno coincidere con l'identita' di genere. Il sesso e il genere in realtà sono due concetti differenti. Il sesso è un dato biologico che ci determina come maschi o femmine, il genere si riferisce agli aspetti sociali e culturali in termine di aspettattive, gusti, comportamenti etc.
Spero di averle chiarito qualche dubbio,
resto comunque a disposizione per informazioni
Cordialmente
Dott.ssa Donatella Costa

Dr.ssa Donatella Costa Psicologo a Rezzato

2442 Risposte

2061 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Ver1,
Non riesco bene a comprendere se si ricollegava ad un'altra risposta, ma avendo letto la domanda sull'orientamento sessuale, magari intanto le posso chiarire una definizione generica di identità di genere.
L'identità di genere è la percezione psicologica del proprio sé sessuato. Non sempre corrisponde al sesso, in altre parole alla classificazione anatomica, ma riguarda principalmente la convinzione, intima, profonda e precoce, di essere uomo o donna (secondo la cultura dicotomica).
Se non ci sono mai stati dubbi, ma più che altro la fortissima e pressante sensazione, fin da piccoli, di essere nel "corpo sbagliato", ovvero di sentirsi un uomo e non una donna, non si deve preoccupare.
Questo glielo dico perché è facile, soprattutto quando si esce da periodi di forte ansia, avere molti più dubbi del solito su molti temi, soprattutto connessi al proprio essere. Ma l'identità di genere è una percezione del proprio sé molto forte, che crea tantissimo disagio se non corrisponde al sesso di nascita.

Dott.ssa Giada Viprati Psicologa e Sessuologa Psicologo a Palazzolo sull'Oglio

5 Risposte

3 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Problemi sessuali

Vedere più psicologi specializzati in Problemi sessuali

Altre domande su Problemi sessuali

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 20100 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15450

psicologi

domande 20100

domande

Risposte 77900

Risposte