dubbi ossessivi identità sessuale

Inviata da Gianna. 10 gen 2019 1 Risposta  · Terapia di coppia

Buongiorno,

sono nuova del forum e ho circa 20 anni, sto insieme a un ragazzo meraviglioso da due anni. Lo amo, di questo sono certa, il solo pensiero di non stare con lui mi fa star male.
Ho però dei dubbi che vanno e vengono e che mi tormentano. Dubbi sulla mia sessualità, non credo siano normali e vorrei capire il perché.
Credo che i dubbi siano nati dal fatto che prima di incontrare il mio attuale fidanzato, non ero mai riuscita con i rapporti sessuali a raggiungere l'orgasmo, in realtà prima di stare con lui non ero mai riuscita neanche da sola.
Quando nel primo periodo che stavo con lui non riuscivo a raggiungere l'orgasmo i dubbi sulla sessualità si sono presentati in modo sempre più forte tanto da riuscire a gettarmi in un angoscia da cui esco a momenti.
Diciamo che mentre nel primo periodo il mio desiderio era molto forte, poi ho perso la voglia, finché dopo mesi non sono riuscita a raggiungere l'orgasmo, diciamo che durante i rapporti per raggiungerlo devo aiutarmi da sola.
Ad ogni rapporto mi metto alla prova per capire se lui mi eccita o meno o se ad eccitarmi è un corpo femminile. Anche i film ormai sono angoscianti, se guardo in una scena la donna la mia mente mi dice: "vedi, la guardi, è perchè la vuoi".
Lui sa tutto di questa mia situazione, mi aiuta molto ma non voglio essere un peso per lui, ma allo stesso tempo non lo voglio assolutamente perderlo. Non so cosa fare.
Ho parlato di questo anche a mia madre.
Sono arrivata a dirmi: va bene, ti piacciono le ragazze. Ma neanche questo mi porta serenità.
Non riesco più a vivere in questo modo; anche perché non è solo questa situazione a darmi problemi.
Mi sono laureata ma ora non so se la laurea che ho conseguito mi renderà felice e anche questo mi getta nello sconforto.


Ho fatto percorsi con degli psicologi, ma dopo anni di terapia e un miglioramento, poco dopo la terapia sono ricaduta nell'ansia e frustrazione.

Vi chiedo aiuto, non so più che fare.

So solo che lui è l'amore della mia vita e non voglio perderlo.

madre , male , insieme , donna , capire

Miglior risposta

Buongiorno Gianna,
se dopo i percorsi con gli psicologi l'ansia è ritornata significa che i percorsi non hanno funzionato. Scusi la schiettezza ma ci vuole.
Lei ha dei dubbi sul proprio orientamento sessuale e appare delusa anche sulla laurea conseguita, in più ha da sempre avuto difficoltà a raggiungere l'orgasmo. Direi che c'è molta carne al fuoco. Bisogna ragionare su cosa raggiungere l'orgasmo significa per lei a livello inconscio e, allo stesso modo, cosa può rappresentare per lei, sempre a livello inconscio, un corpo femminile. Personalmente comunque non penso che lei sia realmente attratta dalle donne.
Per compiere tutte queste operazioni è bene che si faccia aiutare perché da sola la vedo molto dura. Può rivolgersi ad uno psicoanalista della sua zona o presente sul sito ma usi Skype.
MI faccia pure delle domande se ne ha bisogno!

Dott. Angelo Feggi - Psicoanalista Genova

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

Domande simili:

Vedi tutte le domande
Dubbi ossessivi sulla relazione e senso di inadeguatezza

2 Risposte, Ultima risposta il 12 Maggio 2017

Pensieri ossessivi, dubbi, non vivo più.

2 Risposte, Ultima risposta il 29 Novembre 2018

Depressione e dubbi orientamento sessuale

3 Risposte, Ultima risposta il 17 Giugno 2018

Capire la propria identità

7 Risposte, Ultima risposta il 29 Settembre 2015

Dubbi sessualità 2

6 Risposte, Ultima risposta il 31 Marzo 2018

Dubbi sulla sessualità, bugie e sensi di colpa

1 Risposta, Ultima risposta il 28 Febbraio 2017

Tanta confusione sull'orientamento sessuale

5 Risposte, Ultima risposta il 10 Novembre 2017