Dubbi dopo 3 anni.

Inviata da Mary9898 · 1 lug 2020

Ciao sono una ragazza di 19 anni fidanzata da 3. Ci siamo conosciuti tra i banchi di scuola, ci siamo sempre aiutati con lo studio ed eravamo compagni di classe e di banco. A breve dovremmo iniziare l'università e ovviamente saremo in facoltà diverse, questo mi spaventa un po' ho molta paura che attraverso nuove conoscenze e con magari poco tenpi da dedicare alla nostra storia potremmo allontanarci. Ho pensato allora di organizzare un viaggio, sarebbe stato un modo per conoscerci meglio per parlare di noi e per capire se davvero vogliamo stare insieme. Purtroppo non potremo fare questo viaggio a causa dei genitori di lui che ritengono che sia ancora troppo presto e che siamo ancora piccoli. Da 3 giorni litighiamo e ieri abbiamo potuto parlarne di presenza, facendomi capire di voler fare anche lui il viaggio e di avere delle difficoltà a convincere i suoi. Io sono stata molto arrabbiata e delusa e fin ora lo sono perchè sento come se i suoi genitori non si fidano di me, in quanto gli stanno permettendo di fare un viaggio con degli amici suoi mentre con me no. Ieri quando ne abbiamo parlato ad un certo punto mi ha abbracciata ma non mi è piaciuto, è stato come se non volessi il suo abbraccio e avevo difficoltà a baciarlo e dirgli "ti amo". Di solito non è così anche altre volte è capitato di risolvere un litigio con un abbraccio e un ti amo e io provavo delle sensazioni bellissime, mentre sta volta no. Questo litigio ha come scatenato un qualcosa che mi sta portando ad essere molto fredda e a cercare in continuazione di litigare. Sento di essere legata a lui altrimenti non credo che piangerei o che sarei triste, ma non capisco se si tratta du abitudine, paura per i cambiamenti che ci saranno a breve o se questo litigio ha fatto traboccare un vaso molto grande ed io improvvisamente stessi capendo di non amarlo più o di non averlo mai amato. Spero di ricevere al più presto una risposta, mi sento davvero in crisi.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 1 LUG 2020

Buongiorno gentile utente. Da ciò che scrive ho l'impressione che in questo viaggio riponeva moltissime aspettative, soprattutto riguardo al futuro di questa relazione: doveva essere un momento di confronto e di pianificazione e mi sembra che la rabbia e la delusione che sente siano soprattutto legate all'incertezza del futuro. Penso che sia molto importante per voi trovare lo stesso un modo per parlare dei cambiamenti che vi aspettano e delle paure che possono generare.
Rispetto ai suoi sentimenti per lui, dopo circa un paio di anni iniziamo a vedere diversamente il partner, ed è assolutamente normale: termina la fase dell'innamoramento, che è più irrazionale, dove tendiamo ad idealizzare il partner e vedere solo le cose positive di lui/lei e questo ci manda in crisi. Mi sembra che ciò che ha descritto potrebbe essere rinconducibile a questo, ma sarebbe più opportuno approfondire questo aspetto con un professionista, se la cosa la preoccupa molto, che la potrebbe aiutare a chiarire i suoi dubbi!
In bocca al lupo per tutto

Dott.ssa Alice Maffeo

Dott.ssa Alice Maffeo Psicologo a Vigevano

14 Risposte

10 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

1 LUG 2020

Gentile Mary,
invece di irritarsi, lei dovrebbe essere grata alla possibilità di sperimentare finalmente un relativo e temporaneo distacco dal suo ragazzo proprio per poter sperimentare la consistenza della sua relazione.
Ciò è molto più utile del viaggio che lei ritiene indispensabile per fare dialoghi più profondi e progetti per il futuro.
Il fatto poi che, a causa del mancato viaggio, lei sia diventata più fredda e contemporaneamente piange e/o si rattrista, può essere semplicemente conseguente alla rabbia e alla frustrazione di non poter imporre ciò che desidera.
Comunque, per fare chiarezza sui suoi sentimenti e sul suo stato emotivo è consigliabile una esperienza di psicoterapia.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7411 Risposte

20814 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 28400 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18200

psicologi

domande 28400

domande

Risposte 97500

Risposte