Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

DSA

Inviata da Paola il 17 nov 2017 Disturbi dell'apprendimento

Buonasera, ho un figlio di 18 anni al quale 2 anni fa è stato diagnosticato un disturbo dell' apprendimento : disgrafia e sfumata dislessia che lo ha portato ad essere irrequieto, agitato , crisi d'ansia disistima scolastica....al punto di disturbare talmente tanto il collegio insegnanti con atteggiamenti arroganti che in terza liceo fu bocciato. Ripetendo l'anno ha cambiato gran parte degli insegnanti ma il problema si è ripresentato . Lui è il leader della classe, gran parte della classe lo segue nelle sue bravate ecc. Elemento destabilizzante, non consono ad un liceo!! In definitiva, pur avendo una certificazione neuropsichiatrica ,gli insegnanti sono convinti che mio figlio agisca con malizia e che non sia per niente disturbato !anzi stia approfittando della situazione. Non si attengono al piano formativo concordato es.interrogazioni programmate, verifiche ridotte a parità di tempo,considerare i contenuti anziché la forma. Ecc. Ho parlato con i compagni di scuola i quali mi hanno confermato che alcuni insegnanti hanno manifestato apertamente i loro dubbi e non sono disposti a tollerarlo. Qualsiasi cosa accada nella classe la colpa ricade su di lui anche se non apre bocca. Mio figlio , che sicuramente è indisponente , perché lo è anche con noi , deve trascorrere altri 2 anni in questo clima! Come possiamo comportarci con gli insegnanti?? Come possono mettere in dubbio una certificazione dsa e trattarlo come un delinquente ?Non sappiamo come agire....potete darci un consiglio?? Grazie

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Gentile Paola,
credo che i problemi derivanti dal DSA in età pre-adolescenziale siano per certi aspetti più riconoscibili e facilmente affrontabili rispetto a quelli diagnosticati in età adolescenziale come è nel caso di suo figlio.
E' anche da sottolineare che in caso di DSA adolescenziale si aggiungono anche i problemi personali e interpersonali tipici della crisi adolescenziale classica che sono comuni a tutti gli adolescenti e quindi anche a quelli che non hanno il DSA.
Il suggerimento è quello di esibire direttamente al dirigente scolastico il certificato specialistico che attesta questa patologia chiedendo l'applicazione delle misure compensative e dispensative previste per legge con i Piani Didattici Personalizzati.
Contemporaneamente è consigliabile che il ragazzo possa avere un supporto di psicoterapia ed un supporto aggiuntivo specifico per le attività scolastiche.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno)

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

6617 Risposte

18529 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buonasera Paola,
suo figlio ha un certificato Dsa ben preciso ed è a tutti gli effetti un documento ufficiale e quindi ha bisogno degli “strumenti compensativi”... è come togliere gli occhiali ad una persona miope, lo stesso miope potrebbe avere comportamenti irrequieti e disturbare in classe. I comportamenti di suo figlio potrebbe essere legati alla fisiologica fase adolescenziale, le consiglio prima di tutto di parlare con un professionista per meglio capire come sta crescendo suo figlio e di parlare con gli insegnanti al fine di “ri-prestinare” l'uso degli strumenti compensativi al più presto come le hanno già suggerito i miei colleghi.
Non esiti a contattarmi per ulteriori informazioni
Cordialmente la saluto
Dott.ssa Monica Bertolini

Dott.ssa Monica Bertolini psicologa-psicoterapeuta Psicologo a Lodi

11 Risposte

2 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno Paola,
La certificazione è un documento ufficiale (cioè è una diagnosi che fa riferimento ad una legge, la legge 170 che riconosce i DSA e obbliga le scuole a compiere determinati interventi: il Piano didattico e la sua applicazione) e quindi gli insegnanti non possono disattendere quanto hanno scritto nel PdP. Se lo fanno lei può fare una segnalazione all'Ufficio Scolastico Regionale che invia una ispezione. Inoltre, se alla fine dell'anno dovesse verificarsi una bocciatura, lei potrà fare ricorso sostenendo che non è stato seguito il PdP.
Detto questo, però, è senza dubbio meglio cercare di trovare un accordo con gli insegnanti di suo figlio, magari facendo intervenire la Direzione della Scuola.
Per quanto riguarda il comportamento di suo figlio a scuola, però, non penso che questo sia dovuto alla sia disgrafia, ma che i motivi debbano essere ricercati altrove: o in un ambito prettamente educativo oppure in un ambito neuropsicologico: non si può escludere la presenza di un disturbo oppositivo provocatorio, nel qual caso sarebbe utile una valutazione piò approfondita.
Cordiali saluti.
Dott. Andrea Veronesi

Centro Di Attivazione Psicologica Milano Psicologo a Milano

11 Risposte

5 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno paola,
Da esperta nel settore dri DSA mi permetto di porle alcune domande per poterla consigliare al meglio! Innanzitutto come mqi si é arrivati così tardi ad una diagnosi? Cosa intende per "sfumata" dislessia? Suo figlio con che velocità legge, quanti errori commette e comprende ciò che legge? I problemi di comportamento quando spno subentrati? A che età? Sono evidrnti solo nel contesto scolastico o anche a casa o in altri contesti? Durante la valutazione sono stati valutati anche hli aspetti emotivo- comportamentali o é stato solo testato l'apprendimento? Quali sono i problemi di comportamento che gli insegnanti non tollerano?
Detto questo, spesso a quadri DSA si associano problemi emotivi o comportamentali, sopratturto in casi di diagnosi tardive. La certificazione ricevuta dalla nps é un documento ufficiale e sulla base di questo é costruito il pdp. Tutto quello che é scritto nel pdp é legge e sono tenuti a rispettarlo. Le consiglio comunque di far seguire suo figlio da un professionista, che si occupi anxhe di tenere costanti rapporti con la scuola al fine di supportare il ragazzo a 360 gradi. Almeno questo é il modo xon cui sono solita operare io. Mi contatti privatamemte per ulteriori informazioni , posso darle altri suggerimenti se mi risponde alle domande che le ho posto.
Cordialmente
Dott.ssa Marika Cocco

PsicoLogicaMente Psicologo a Civita Castellana

30 Risposte

30 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Ciao Paola.
Innanzitutto una serie di domande: come mai si é arrivati ad una diagnosi solo 2 anni fa? Cosa intendi per "sfumata dislessia "? Quale é la sua velocità fi lettura, il numero di errori e soprattutto, comprende ciò che legge? I problemi comportamentali quando sono emersi? Si presentano solo nel contesto scolastico o amche in altri contesti? Quali sono nel concreto gli episodi che accadono a scuola? È stata fatta una valutazione, oltre vhe degli apprendimenti, amche deglia aspetti emotivi?
Detto questo, spesso in ragazzi dsa, in particolare se con diagbosi tardiva, si associano proboematiche emotivo-comportamentali. Il mio consiglio é di far seguire il ragazzo da uno specialista, che possa intervenire sugli aspetti comportamentali e sulla gestione delle emozioni. Contemporaneamente la / lo specialista potrebbe fare un colloquip a scuola e mantenere i rapporti con la stessa per il monitoraggio dei comportamenti negativi e per dare anche ai professori specifiche strategie!
Non esiti a contattarmi per ulteriori informazioni!
Dott.ssa Marika Cocco

PsicoLogicaMente Psicologo a Civita Castellana

30 Risposte

30 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno Paola. Ho letto attentamente la sua lettera. Purtroppo a volte gli insegnanti non sono abbastanza preparati ad affrontare situazioni di DSA ed erroneamente attribuiscono a svogliatezza, carattare e cattiva educazione delle situazioni che in realtà sono legate ad altro. Ho lavorato con i DSA e spesso mi sono imbattuta in ragazzini che sviluppavano alcuni comportamenti proprio perchè si sentivano diversi dagli altri, sbagliati e non capiti ( a volte proprio dagli insegnanti che li consideravano incapaci e svogliati). Essendoci una documentazione gli insegnanti dovrebbere rispettare le procedure attraverso le misure necessarie.Credo sia importante provare a far capire agli insegnanti qual è la situazione. Ci sono inoltre dei centri privati che si occupano di DSA e presso i quali puo' chiedere consiglio in merito alla situazione. Non so dove abita, ma a Torino ci sono dei diversi centri che se ne occupano in modo serio. Credo comunque che possa essere utile per suo figlio una serie di incontri di sostegno sia per comprendere meglio il suo comportamento sia per supportarlo in questa situazione coplessa.
Per qualsiasi cosa mi contatti senza problemi.
Dott.ssa Buono

Dott.ssa Buono Alice Psicologo a Torino

13 Risposte

3 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Paola,
la certificazione DSA redatta dal neuropsichiatra ha valore a norma di legge. Gli insegnanti sono tenuti a rispettare la diagnosi mettendo in atto tutte le misure compensative e dispensative previste.
Provi a mediare e collaborare con le insegnanti riconoscendo il problema comportamentale di suo figlio. Dovrebbero ascoltarla soprattutto se lei non tiene una linea dura e irremovibile.
E’ opportuno richiedere una riunione ulteriore con il neuropsichiatra, genitori ed insegnanti per trovare insieme strategie di risoluzione del problema.
Nel frattempo le consiglierei di affiancare un percorso psicologico per suo figlio per migliorare il comportamento.
Resto a dispisizione
Dott.ssa Donatella Costa

Dr.ssa Donatella Costa Psicologo a Rezzato

2454 Risposte

2066 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Disturbi dell'apprendimento

Vedere più psicologi specializzati in Disturbi dell'apprendimento

Altre domande su Disturbi dell'apprendimento

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19350 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15550

psicologi

domande 19350

domande

Risposte 78400

Risposte