Dopo 5 anni ancora vivo dei ricordi di lui

Inviata da Jilly · 29 dic 2016 Terapia di coppia

Buongiorno a tutti. Vi scrivo perchè sono probabilmente arrivata al capolinea. Premetto sin da subito che ho provato ad intraprendere due psicoterapie negli anni scorsi, che ho deliberatamente sabotato dopo qualche seduta. Mi sono resa conto di non essere disposta a pagare il prezzo che una psicoterapia richiede, che sarebbe poi quello di ristrutturare completamente la propria percezione delle cose. Nel mio caso, il prezzo da pagare sarebbe quello di smettere di amare un uomo con cui ho avuto una relazione (tanto breve quanto intensa) 5 anni fa. Abbiamo una differenza di 13 anni e all'epoca in cui abbiamo avuto questa relazione io ne avevo 17 e lui ne doveva compiere 30. Ammetto di avere sentito amore per lui già da prima di avere con lui la relazione, ma lui era impegnato e la cosa mi sembrava talmente assurda da concepire (e frustante da ammettere) che io ho iniziato ad avere le mie prime storie di adolescente con i coetanei. Succede che nel 2011, dopo anni di corrispondenza, lo rivedo e ci baciamo. Da lì, inizia una frequentazione clandestina (era impegnato) poi finita dopo due settimane in quanto lui si era deciso a rimanere con la fidanzata. Dopo sei mesi circa, ci rivediamo e lui decide di lasciare la fidanzata perchè durante l'inverno si era accorto di amare me. Il problema era che si trattava di una persona molto instabile psicologicamente, minacciava il suicidio nel caso l'avessi lasciato, diceva che se l'avessero trovato morto sarebbe stata colpa mia. Questa storia mi ha distrutta e quindi ho deciso di troncarla dopo neanche un mese, benchè lo amassi da morire. Lui in tutti questi anni mi ha sempre ripetuto che non amerà mai più nessuna quanto ama me, e che mi amerà sempre. Il punto è che attualmente siamo ambedue fidanzati, io da 4 anni e lui convive da un po'. Nell'ultimo anno abbiamo ripreso i contatti, romanticismo a palate, ci siamo rivisti, lui ha rinnovato questi sentimenti, e siamo finiti a letto - tradendo i nostri partner. So che alle mie spalle lui soffre perchè non sta con me, dice di amarmi e di non essere felice. Io faccio lo stesso, ma non riesco a lasciare il mio fidanzato, sono preda di rimpianti terribili e passo le giornate a piangere. Mi manca tantissimo e so, perchè lo so, che non ci sarà mai più nessuno come lui. So anche che, con due persone che ci amano più della loro stessa vita, abbiamo ambedue dei problemi psicologici, ma quando ci vediamo è più forte di noi, è qualcosa di indescrivibile. Come posso farne per uscirne? Quello che più mi attanaglia è che non posso neanche convincermi che sia idealizzazione, perchè in questi 5 anni ci siamo sempre sentiti e la scorsa volta non era la prima che tradivamo i nostri partner. Lui mi prendeva per mano, mi dava un sacco di baci, mi accarezzava i capelli... Vi prego ditemi cosa fare perchè sono depressa.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 30 DIC 2016

Buongiorno gentile Jilly
se ora si sente veramente giunta a una consapevolezza importante riguardo il suo invischiamento con quest'uomo la cosa migliore da fare è tornare in terapia senza sabotarla. Non si tratta solo di cambiamento della percezione delle cose quanto di chiedersi nel profondo se Lei è disposta ad iniziare a volersi bene sul serio, ad occuparsi di se stessa, della sua personalità senza farsi soggiogare da ritorni inaspettati di lui che la riportano indietro nel tempo, nel cambiamento che stenta a realizzare. Il sabotamento è verso se stessa, la terapia è solo un mezzo per poter avviare il cambiamento.
Spero di averle fornito degli spunti di riflessione
Cordialmente
Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Roma

Dr.ssa Anna Mostacci Psicologa Psicoterapeuta Psicologo a Roma

1714 Risposte

2839 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

21 FEB 2017

Cara Jilly
Credo che lei abbia davvero bisogno di ELABORARE alcuni vissuti bloccati e congelati dentro la sua mente che le fanno ripetere sempre gli stessi copioni. Faccia una terapia EMDR: l'aiuterà! Le consiglio di iniziare quando davvero avrà deciso di lavorare su di sè.
In bocca al lupo
Mara Porcaro

Dott.ssa Mara Porcaro Psicologo a Salerno

18 Risposte

6 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

30 DIC 2016

Gentile Jilly,
mi permetta di dirle che la storia che racconta e il suo stesso modo di pensare ha qualche punto di confusione e contraddizione.
Innanzitutto, rinunciare alla psicoterapia per continuare a vivere nella indecisione e nella depressione come sta facendo lei non mi sembra che sia stata una decisione saggia e poi non è vero che la psicoterapia richiede il "prezzo" di ristrutturare "completamente" la propria percezione delle cose quand'anche ciò possa talvolta servire per rendere più funzionali certi pensieri e certi comportamenti.
E' strano ed incomprensibile che lei abbia lasciato quest'uomo di cui sembra innamorata perchè lo ha giudicato psicologicamente instabile in quanto minacciava il suicidio in caso di abbandono e poi dopo 4 anni ha ripreso una relazione clandestina con lui (che intanto non si è evidentemente suicidato) per continuare a stare male facendosi delle idee sbagliate sulla psicoterapia.
Nella confusione e nel malessere in cui si trova, forse solo una buona psicoterapia portata avanti con umiltà per il tempo necessario potrebbe esserle di aiuto.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7331 Risposte

20657 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

30 DIC 2016

Buongiorno Jilly,
Non credo di poterti dire cosa devi fare, perché questo non è il compito dello psicologo e nessuno può prendere decisioni al posto tuo. Nel tuo scritto comunichi la sofferenza per un cuore che va in direzione opposta alla tua mente e ti lacera in due. È davvero difficile vivere cosi e la tristezza e lo sconforto sono le reazioni conseguenti. Il consiglio che posso darti è proprio quello di intraprendere un percorso terapeutico, che ti aiuti a capire perché non ti permetti di vivere questo grande amore totalmente, perché hai necessità della sua presenza e fare chiarezza su ciò che vuoi davvero, in modo da riallineare le ragioni del cuore e della mente e trovare la serenità. Il prezzo da pagare? Fatica, lacrime, ma potrai finalmente scegliere il meglio per te, dal momento che quello che stai vivendo non sembra esserlo.
Ci vuole coraggio, a volte, quello di scegliere il meglio per se stessi.
Buona fortuna,
Dott.ssa Maura Lanfri

Dott.ssa Maura Lanfri Psicologo a Forlì

133 Risposte

46 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 27650 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18000

psicologi

domande 27650

domande

Risposte 95350

Risposte