Domanda su Ansia e depressione

Inviata da Enza · 11 dic 2019 Ansia

Buongiorno dott secondo lei ansia e depressione possono far confondere pensieri, emozioni sensazioni dai soggetti colpiti ?dando peso a pensieri rivolti al passato
alla quale prima non davano peso?facendoli sentire in colpa sia sul passato che sul presente? grazie

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 16 DIC 2019

Cara Enza,
L'ansia innesca un meccanismo per cui gli eventi temuti vengono percepiti pericolosi in modo disfunzionale e sproporzionato. Si attua una focalizzazione cognitiva per cui si tende a prendere in considerazione solo i messaggi che confermano le paure dettate dall'ansia. È facile che tale situazione si traduca in una percezione d'impotenza di chi ne soffre che facilmente sfocia in depressione. È a questo punto che i pensieri di rivolgono al passato con connotazioni negative. Insomma la depressione si rivela spesso un problema secondario che acuisce quello principale (l'ansia) che a sua volta viene rinforzata facendo precipitare la situazione già critica.
Le consiglio una terapia cognitivo comportamentale.
Un caro saluto.
Dott Panzera

Dott.ssa Jole Anna Panzera Psicologo a Roma

30 Risposte

9 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

12 DIC 2019

Buongiorno Enza. Seppure non sia possibile dare una risposta univoca ed assoluta, essendo ogni persona unica nel suo essere e nel suo sentire, si può certamente affermare che il proprio stato emotivo attuale (ad esempio il sentirsi depressi o in ansia) faccia vivere in modo differente le cose che ci accadono o che si sono successe nel passato. La mente tende, infatti, a richiamare alla memoria situazioni che sono in linea con il nostro stato emotivo attuale. In altri termini, quando ci sentiamo più tristi tendiamo a ricordare maggiormente altri episodi negativi del nostro passato o comunque a ricordare più particolari negativi di quanto non faremmo quando siamo sereni. Questo significa che, quando ci sentiamo di umore depresso, rivalutiamo la nostra vita passata come se la guardassimo attraverso delle lenti nere, pertanto sì, è possibile affermare che in questi momenti emergano sensazioni negative (come tristezza o senso di colpa) rispetto ad episodi negativi di vita passata, cui solitamente non si dà lo stesso peso.

Dott.ssa Marta Businaro Psicologo a Battaglia Terme

10 Risposte

5 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

12 DIC 2019

.Gentile Enza,
si è possibile che l’ansia e la depressione alterino il pensiero, e si propongono rievocazioni del passato, con rimandi individuali come la colpa. Tutto ciò ed è un segnale indicatore di queste manifestazioni che durano da molto tempo.
Dr.ssa Elisabetta Ciaccia

Dott.ssa Elisabetta Ciaccia studio di psicologia Psicologo a Milano

504 Risposte

175 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

12 DIC 2019

Si certo, è esattamente ciò che accade ed è importante prendersi cura di questi aspetti per migliorare la qualità della propria vita.

Dott.ssa Michela Roselli Psicologo a Aprilia

134 Risposte

50 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

12 DIC 2019

Gentile utente, per definizione il ripiegamento depressivo Comporta la chiusura degli orizzonti d'attesa e nel senso di progettualità nel futuro. Pertanto, è assolutamente comune e anzi tipico di questo momento di vita lo sguardo al passato, narrato e significato secondo la medesima depressiva (senso di inadeguatezza, di errori personali, di incapacità, non amabilità, eccetera). Non si tratta di una confusione, ma di dare un senso a una storia di vita alla luce della tonalità emotiva attuale, e dei significati disponibili (i quali naturalmente da essa derivano). Si tratta dell'univo modo attualmente disponibile per mantenere il senso di stabilità personale. È pertanto necessario, in questi casi, iniziare un percorso psicoterapeutico molto alla Ri significazione autentica e identitaria dell'esperienza alla luce di una nuova progettualità e della possibilità di essere altrimenti, che è l'obiettivo della terapia. Cordialità, DMP

Dott. Daniel Michael Portolani Psicologo a Brescia

998 Risposte

1022 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

12 DIC 2019

Certo,
Uno stato emotivo molto intenso può far confondere e dare più intensità di quella che c'è o una connotazione e una coloritura diversa. Uno stato depresso fa vivere il soggetto nel passato, con la nostalgia e il dolore connesso alla perdita reale o presunta di persone o di esperienze. Se lei sta vivendo un monento di forte ansia o di intenso umore depresso, le suggerisco di farsi aiutare da uno psicoterapeuta.
Saluti.

Dott.ssa Di Fiore Psicologo a Roma

43 Risposte

10 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

12 DIC 2019

Buongiorno Enza, quando ci sentiamo più fragili, più vulnerabili sentiamo in modo amplificato tutte le nostre sensazioni. Questo può portare a confusione perché si tende a perdere il contatto con la nostra identità e cadere nella trappola delle emozioni legate a determinate esperienze vissute nel passato che non abbiamo ancora metabolizzato. Rimango a disposizione. Ho molti strumenti per far affiorare e trasformare queste emozioni e portare nuova energia.

Dott. Davide Milanese Psicologo a Tortona

212 Risposte

67 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

12 DIC 2019

Buonasera Enza,
certamente sì!
Il senso di colpa è una delle caratteristiche più tipiche della depressione, anche se non è detto che sia sempre presente. Più in generale c'è una compromissione dei pensieri e delle emozioni. Per questo la terapia cognitiva lavora proprio prendendo in esame i pensieri e le credenze del soggetto al fine di modificarli gradualmente.
Cordialmente
dr. Leopoldo Tacchini

Dott. Leopoldo Tacchini Psicologo a Firenze

1011 Risposte

423 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Ansia

Vedere più psicologi specializzati in Ansia

Altre domande su Ansia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 29750 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18650

psicologi

domande 29750

domande

Risposte 101200

Risposte