Non puoi recarti in nessun centro?
Trova uno psicologo online
Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Doc omossesuale?

Inviata da Francesca il 19 set 2019 Orientamento sessuale

Salve dottori sono una ragazza, da 4mesi ho paura di essere lesbica e come la mia mente si è autoconvinta mi sono sempre piaciuti i ragazzi anche ora mi Piave un ragazzo ho sempre avuto cotte per i ragazzi e da l'inizio mi facevo domande uscivo e se incontravo una ragazza mi domandavo se mi piaceva ?guardavo il corpo e non mi eccito anzi vorrei avere il loro corpo o la loro bellezza perché io non mi piaccio e ho una bassissima autostima la mia mente diceva di baciarle e mi faceva vedere ragazze che si baciano ma a me fa schifo mi saliva l'ansia poi io mi immaginavo con un ragazzo e mi piacevano poi ho scoperto il doc omossesuale e mi sono tranquillizzata poi è ricominciato sono stata tranquilla 1/settimane tranquilla pensando al ragazzo che mi piace poi ho ricominciato Ma sono davvero etero ?poi via dicendo poi mi sono sognata un ladro e sono andata a vedere il significato e mi sono agitata ho avuto un attacco d'ansia /panico credevo davvero di essere lesbica come la mia mente e avevo perso il controllo ma il mio corpo mi diceva altro quando mi calmavo e come non ero io poi ho avuto un'altra volta da dentro dicevo sono etero ma era reale non era la mia mente a parlare ma ero io .Non ce l'ho fatta più e ne ho parlato con mia mamma e mi ha detto che è una cosa mentale e me l'ha detto anche il mio medico e mi sono liberata il mio medico mi ha dato delle compresse naturali per farmi stare tranquilla ieri quando sono uscita ho capito che con le ragazze ho l'ansia non riesco a respirare e sudo freddo Ma invece con i ragazzi ho i batticuore perché mi piacciono e sono stata tranquilla e la mia mente mi diceva di no ma io non ho ceduto alla mente e sono stata tranquilla ho capito che la mi faccio condizionare dalla mente e Non ascolto il mio cuore Sono sempre stata una bambina ansiosa credevo di avere un tumore ma mi è passato avevo paura di tagliare i capelli ma mi sono tranquillizzata e dicevo di non tagliarli e mi tranquillizzavo poi avevo paura delle persone e non sono più uscita da sola poi prima di uscire devo controllare prima di avere chiuso tutto anche quando uso il telefono deve assicurarmi che ho chiuso tutto anche in cucina devo controllare che ho spento il gas ecc .Io ho capito che è la mia mente a parlare ma come faccio a farla smettere quanso sto calma ricomincia io mi sono sempre masturbata su corpi maschili e ho sempre raggiunto il piacere se guardo una ragazza la mia mente pensa un che bella o cose sessuali invece con un ragazzo voglio stare insieme me lo immagino sempre e se faccio un complimento o altro me lo sento che viene da dentro non mi immagginerei mai di stare con una ragazza

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Lei non dice la sua età, ma certamente è una persona molto giovane. Deve tranquillizzarsi, perchè sta attraversando una fisiologica fase di confusione di identità, una fase in cui si è incerti sull'orientamento sessuale (cioè se si preferisce l'altro sesso o il proprio). In tutti noi c'è una certa bisessaulità, che poi diventa inconscia e non ce ne accorgiamo più. Per fare chiarezza dentro di sè e ridurre l'ansia, le consiglio vivamente di rivolgersi a un terapeuta, può aiutarla molto. Lungo il percorso, capirà meglio dove va il suo desiderio e, in ogni caso, perchè avere pregiudizi? Auguri

Dr.ssa Rossella Valdrè, Psicoterapeuta e Psicoanalista Psicologo a Genova

11 Risposte

8 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Intanto quanti anni hai? Fa molto differenza se sei una ragazza di 14 o di 24 anni!
Perchè questi pensieri sono cominciati 4 mesi fa? E' successo qualcosa?
Da quando la bambina ha cominciato a diventare ansiosa? E' successo qualcosa di particolarmente grave in famiglia o a scuola?
Per poterti rispondere occorrebbe conoscere la risposta a queste e a tante altre domande. Occorre conoscere la qualità dei tuoi rapporti familiari e in generale con gli altri. Ottobre è il mese del benessere psicologico e diversi centri e psicologi contempliamo la possibilità di effettuare degli incontri gratuiti per poter far sperimentare quel che significa "andare dallo Psicologo". Un incontro diretto con un professionista potrebbe aiutarti a capire questa tua necessità di riempiere la tua testa di pensieri e dubbi che ti rendono così ansiosa . Ma se anche fossi omosessuale, sarebbe un problema per te o per i tuoi familiari? Se sei un'adolescente guardare con ammirazione/invidia ai corpi delle altre ragazze è abbastanza naturale. E anche se fossi lesbica ( e attenzione ho detto se) non ci sarebbe niente di male o innaturale, ma probabilmente servirebbe un sostegno per attraversare questa fase. Auguri

Dott.ssa Laura Termini Psicologo a Palermo

5 Risposte

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Francesca, dalla sua descrizione credo che lei abbia una forte tendenza al controllo per gestire probabilmente un forte stato ansioso, che si esplica anche nel volere avere la certezza della sua eterosessualità. Infatti la tendenza a voler controllare in modo eccessivo noi stessi e la realtà circostante, può portare a volerci rassicurare sul dubbio e sulle infinitesime possibilità che la realtà possa essere diversa da quella percepita. In realtà dobbiamo renderci conto che siamo esseri umani, in quanto tali fallibili e non potremmo mai avere il 100 per cento del controllo su tutto ciò che ci circonda. Nel suo caso vorrei chiederle, premesso che credo da ciò che dice che lei sia eterosessuale ( anche se come spiegato dalla collega non esiste una perfetta eterosessualità, ma piuttosto una tendenza eterosessuale) come mai vive con ansia la possibilità di non esserlo? Forse una volta sconfitto il pregiudizio dietro la paura, potrà sentirsi libera di sentire ciò che sente senza volerlo controllare.
Le consiglio vivamente anche io di intraprendere un percorso di terapia al fine di comprendere la sua tendenza al controllo eccessivo come modalità di gestione dell’ansia.
Un caro saluto
Dott.ssa Marialaura Familiari

Dott.ssa Marialaura Familiari Psicologo a Roma

5 Risposte

2 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Cara Francesca le consiglio di intraprendere un percorso di terapia cognitivo-comportamentale che rappresenta il trattamento d'elezione per i problemi ossessivi. Gli studi evidenziano che circa l'80% dei pazienti trattati con questo approccio risponde dopo circa 8 settimane di terapia. Cordiali saluti

Dott.ssa Paola Colombo Psicologo a Seriate

1 Risposta

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile utente, la paura/ossessione di tipo omosessuale in un DOC per la mia esperienza è molto comune. Ciò significa che se il suo orientamento è di tipo eterosessuale queste sono delle componenti ossessive che "disturbano" la propria percezione di orientamento. Con la psicoterapia si può fare molto per aiutarla. Nei casi più gravi o non rispondenti alla sola psicoterapia si può valutare una combinazione farmacologica. Si rivolga con fiducia a un collega specializzato nel suo territorio. Saluti.

Dottor Cristian Livolsi Psicologo a San Gavino Monreale

4 Risposte

2 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno Francesca ci scrivi che sei stata una bambina ansiosa, dunque ti rendi conto che questa è una modalità con cui hai guardato e affrontato la vita un pò da sempre. Scrivi anche che hai bisogno di ricontrollare se hai chiuso la porta di casa quando esci e se lo noti significa che sai che anche adesso a volte sei presa dall'ansia. Ti consiglio di occuparti di questo prima di tutto, di rivolgerti ad un terapeuta e cominciare un percorso. Puoi imparare a gestirla, puoi capire perchè ti succede di andare in loop con i tuoi pensieri. Anche la paura e i dubbi sulla tua sessualità li stai leggendo attraverso la tua ansia e quindi non riesci a darti risposte chiare.
Hai fatto bene a scrivere qui ma non ti accontentare, non ti può bastare. Cogli l'occasione di occuparti fino in fondo di questa modalità ansiosa e vedrai che starai meglio e capirai molte cose importanti per la tua vita.
Coraggio!
Un saluto.
Dr.ssa Francesca Brabanti

Dott.ssa Francesca Brabanti Psicologo a Prato

37 Risposte

14 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Orientamento sessuale

Vedere più psicologi specializzati in Orientamento sessuale

Altre domande su Orientamento sessuale

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 20750 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16050

psicologi

domande 20750

domande

Risposte 80400

Risposte