Doc da relazione come uscirne?

Inviata da Luana. 10 gen 2019 8 Risposte  · Disturbo ossessivo compulsivo

Salve, sono un ragazzo di 19 anni e mezzo e soffro sin da piccolina di disturbi ossessivi compulsivi. Col tempo i miei pensieri, le mie ossessioni sono peggiorate e io avrei bisogno di suggerimenti. Non riconosco le mie emozioni e spesso sentimenti. Oltre ad abitudini quotidiane come lavarsi le mani, sentirsi contaminati ecc.. sto riscontrando molti problemi con i miei pensieri-dubbi dinamici sulle donne. Questi pensieri mi fanno male dato che sono fidanzato e ho paura di ferire la persona che amo. È brutto pensare cose brutte su di lei, persino che sia brutta ecc.. Voglio pensare solo a lei e non tradirla perchè so di amarla ma come faccio? A volte penso siano belle le altre e non lei.. è tutta una confusione ed ho bisogno di consigli per gestire questa situazione, soprattutto in amore. Sto male, la ringrazio in anticipo.

paura , ragazzo , male , relazione , amore

Miglior risposta

Cara Luana,
come ha detto prima la collega, i DOC compromettono il funzionamento sociale e affettivo e sono fonte di grande disagio e di enorme dispendio di energie. Nessuno da solo può risolvere questo invalidante problema.
Le consiglio di affidarsi ad un bravo psicologo della sua zona o presente sul sito ma che usi Skype.
MI faccia pure delle domande se ne ha bisogno!

Dott. Angelo Feggi - Psicoanalista Genova

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

Buon giorno, Luana ( non sembra un nome da ragazzo, strano) ,
leggendo tra le righe della Sua lettera non credo che Le sia di aiuto un semplice consiglio.
Mi sembra che le ragioni dei Suoi problemi relazionali siano profondi, al di là della coscienza, ossia inconsci. Se non vengono portate alla consapevolezza ( non razionale, piuttosto emozionale ) scoprendo le connessioni tra quelle e i Suoi problemi attuali. non sarà possibili risolverli.
Le suggerisco una profonda psicoterapia psicodinamica. Resto a Sua disposizione anche per eventuali chiarimenti e La saluto cordialmente.
Dr. Marco Tartari, Roatto Asti

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

13 GEN 2019

Logo Dott. Marco Tartari Dott. Marco Tartari

617 Risposte

343 voti positivi

Gentilissimo,
deve essere faticoso convivere con questi pensieri ossessivi. Mi colpisce quando dice" È brutto pensare cose brutte su di lei, persino che sia brutta ecc.. Voglio pensare solo a lei e non tradirla perchè so di amarla ma come faccio?" Tutti noi abbiamo quotidianamente centinaia di pensieri che passano rapidamente nella mente, frutto di semplici associazioni e senza un particolare significato tuttavia alcune persone si trovano a giudicarli pericolosi e di conseguenza a condannare sé stessi per averli avuti.
Per esempio potremmo pensare questo “Se penso di fare qualcosa di brutto allora ho intenzione di farlo quindi sono cattivo”. La conseguenza è che semplici pensieri negativi passeggeri acquistano un peso emotivo forte diventando fastidiosi e causando ansia e stress. Lei dice di convivere con questa problematica sin da bambino e per questo le consiglio di intraprendere un percorso psicologico di orientamento cognitivo-comportamentale che possa aiutarla a relazionarsi in maniera differente con i suoi pensieri negativi.

La saluto cordialmente e resto a disposizione per qualsiasi chiarimento.
Dott.ssa Alice Mazza

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

12 GEN 2019

Logo Dott.ssa Alice Mazza Dott.ssa Alice Mazza

11 Risposte

5 voti positivi

Gentile Luana, pensa forse che basti qualche consiglio, anche dato con molta esperienza, per correggere i suoi problemi? Quello che mi colpisce ogni giorno è la vostra credenza ingenua che basti scrivere un messaggio e ricevere qualche consiglio per risolvere problemi che richiedono mesi o anni di psicoterapia. Ma forse non vuole cambiare veramente. In questo caso proprio non possiamo aiutarla. Lei ha bisogno di una terapia seria, i disturbi ossessivi richiedono una terapia lunga e paziente, con molto impegno da parte sua. un cordiale saluto
dr. Leopoldo Tacchini

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

12 GEN 2019

Logo Dott. Leopoldo Tacchini Dott. Leopoldo Tacchini

531 Risposte

213 voti positivi

Salve luana. Il doc è una condizione psicologica che se non è trattata in modo opportuno difficilmente sparisce da sola. Come ha potuto, infatti, notare i suoi pensieri intrusivi sono praticamente cresciuti con lei.
Per questo motivo le consiglio un trattamento cognitivo-comportamentale in grando di valutare la dinamica del suo disturbo e fornirle i giusti strumenti per gestirlo.
Saluti
Virginia Valentino

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

12 GEN 2019

Logo Dott.ssa Virginia Valentino Dott.ssa Virginia Valentino

67 Risposte

13 voti positivi

Gentile Luana,
Il disturbo da lei presentato tende ad essere recidivo e difficilmente scompare da solo, esso crea disagio marcato nella vita quotidiana. L'ansia è la principale protagonista della difficoltà insieme a pensieri e ruminazioni rigide e fisse. Per tale motivo sarebbe opportuno iniziare un percorso psicologico che la supporti e le faccia superare tale momento di crisi.
Di conseguenza avrà maggiore chiarezza anche in ambito sentimentale ....
Cari saluti
Dr.ssa Donatella Costa

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

12 GEN 2019

Logo Dott.ssa Donatella Costa Dott.ssa Donatella Costa

2064 Risposte

1796 voti positivi

Buongiorno Luana ?

Capisco la sua preoccupazione, i pensieri ossessivi compromettono in modo marcato la quotidianità ed il rischio di rovinare i rapporti più stretti è elevato.
Le consiglio, al fine di stare meglio lei, di intraprendere un percorso psicologico, online o da un professionista della sua zona.

Resto a disposizione per eventuali chiarimenti, mi scriva

Cordiali saluti
Dott.ssa Alice noseda

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

11 GEN 2019

Logo Dott.ssa Alice Noseda Dott.ssa Alice Noseda

945 Risposte

813 voti positivi

Gentile utente,
il disturbo ossessivo-compulsivo, come sta sperimentando, spesso non è limitato ad una singola ossessione o fobia ( ad es. di contaminazione) ma può riguardare diversi aspetti della vita di relazione con sofferenza sia della persona interessata che di chi è con essa in contatto.
La soluzione è nel prendere progressivamente consapevolezza che questi pensieri intrusivi sono in genere irrazionali ed i sintomi sono conseguenza dell'ansia che deve essere gradualmente accettata e tollerata.
Tuttavia, per riuscire a fare ciò è necessario l'aiuto di un percorso di psicoterapia preferibilmente di tipo cognitivo-comportamentale.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

11 GEN 2019

Logo Dott. Gennaro Fiore Dott. Gennaro Fiore

5729 Risposte

16162 voti positivi

Domande simili:

Vedi tutte le domande
Doc da relazione oppure no?

10 Risposte, Ultima risposta il 18 Febbraio 2013

Detesto lo sfondo della mia relazione, non so come uscirne

1 Risposta, Ultima risposta il 07 Marzo 2017

Doc da relazione? Aiutatemi!

1 Risposta, Ultima risposta il 14 Luglio 2018

doc da relazione? non so che fare

1 Risposta, Ultima risposta il 21 Gennaio 2019

Confusione nella relazione: odi et amo, doc e depressione

2 Risposte, Ultima risposta il 15 Gennaio 2019

doc da relazione, non lo amo o non l ho mai amato???

2 Risposte, Ultima risposta il 25 Giugno 2016

Doc da relazione o fine della storia

3 Risposte, Ultima risposta il 29 Agosto 2015

Non so se sia DOC da relazione, ma mi sta uccidendo

2 Risposte, Ultima risposta il 20 Marzo 2018