Doc da relazione aiuto

Inviata da Elena · 7 ott 2016 Terapia di coppia

Il mio ragazzo soffre da circa 8 mesi di doc da relazione. Lui non è convinto sia questo, ma io ne sono quasi totalmente certa visto che presenta tutti i sintomi (apatia, ansia - quest'ultima si è presentata fin da piccolo a causa di un evento traumatico accaduto nella sua infanzia, ecc..). Sopporta tutto questo da molto e lo sta sfinendo; mi sono informata parecchio e so che si può guarire con molto impegno, solo che non so come dargli la spinta per incentivarlo. Quando è con me mi ama il più delle volte, quando è solo o dopo aver eiaculato dice di diventare triste e apatico.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 7 OTT 2016

Gentile Elena,
non credo tu possa avere gli elementi per porre una diagnosi psicopatologica che può fare solo uno specialista competente ed a volte non è facile nemmeno per lui in quanto molti sintomi sono spesso comuni a diversi disturbi.
Ad ogni modo, siccome non ti sfugge che c'è qualcosa nel tuo ragazzo che non va, puoi provare ad insistere affinchè parli della sua tristezza ed apatia con uno psicoterapeuta allo scopo di salvaguardare la vostra relazione che potrebbe esserne compromessa.
Cordiali saluti.
Dr. Gennaro Fiore
medico-chirurgo, psicologo clinico, psicoterapeuta a Quadrivio di Campagna (Salerno).

Dott. Gennaro Fiore Psicologo a Quadrivio

7088 Risposte

20219 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

11 OTT 2016

Cara Elena,
quello che puoi fare è scegliere se stare con lui oppure no. Se sostenerlo in questa situazione o no. Consigliargli uno specialista, dirgli di andare in terapia ha i suoi pro e i suoi contro: se lui accetta il tuo consiglio e si trova bene, allora te ne sarà grato per sempre, se invece va, e si trova male, per vari motivi, ad andar bene, ti riterrà responsabile di suoi ulteriori malesseri se no, nel peggiore dei casi, te lo rinfaccerà a vita. La domanda da fare a te stessa, è cosa vuoi tu, cosa sei disposta ad investire in questo rapporto, e soprattutto, quello che mi sento di dirti è che tu non puoi cambiare lui e i suoi pensieri. Puoi cambiare tu, il tuo comportamento in base a quello che desideri da e con lui, per lui e per te. Se lo vuoi aiutare, lo puoi fare solo come la sua ragazza, iniziando a dirgli come ti senti, cosa desideri...un dialogo e uno scambio reciproco sono alla base.

Dr.ssa Jessica Scheggi Psicologo a Livorno

25 Risposte

3 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

9 OTT 2016

Buongiorno, Elena. Come le hanno già risposto i miei colleghi, sarebbe opportuno che lei analizzasse l'effetto che le difficoltà del suo ragazzo portano alla vostra relazione e che si concentrasse su questo, lasciando eventuali diagnosi ad uno specialista. Che effetto hanno su di lei i vissuti del suo compagno? Che paure o dubbi muovono? Rifletta su questo e, comunque, lo inviti a rivolgersi ad un professionista. Ricordi, però, che la motivazione ad intraprendere un percorso di terapia deve appartenere all'individuo stesso, altrimenti diventa difficile intraprendere questa strada.
Mi aggiorni, se le va.
Cordialmente,

dott.ssa Lisa Procuranti

Dott.ssa Lisa Procuranti Psicologo a Carrara

4 Risposte

1 voto positivo

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

8 OTT 2016

Gentile Elena, come mai ha analizzato così a fondo il suo ragazzo tanto da arrivare ad una sua personale diagnosi? Se lui non sente l'esigenza di chiedere aiuto temo sarà difficile convincerlo. Ciò che lei può fare invece è occuparsi dei sentimenti che provate reciprocamente e se c'è nel vostro rapporto qualche cosa che crea tristezza e apatia, ha cercato di parlarne ?
Cordialmente,
dott.ssa Laura Prosdocimo

Dott.ssa Laura Prosdocimo Psicologo a Pordenone

23 Risposte

14 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

8 OTT 2016

Cara Elena,
È difficile capire se si tratta di Doc da relazione o se la problematica che riferisci riguarda altro, questo perché mancano degli elementi necessari per avere ben definita una diagnosi.
Tuttavia si percepisce chiaramente la sofferenza derivante da questa situazione in termini di disagio del tuo fidanzato e senso di impotenza da parte parte tua. Credo che l'aiuto di uno psicoterapeuta possa giovare al tuo fidanzato.
Un saluto
Dott.ssa Sara Spagnolo
Psicologa

Dott.ssa Sara Spagnolo Psicologo a Sommacampagna

12 Risposte

3 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

7 OTT 2016

Cara Elena,
Credo che sia opportuno far diagnosticare una eventuale patologia/ disturbo da uno specialista con gli strumenti atti a farlo.
Può risultare pericoloso e dannoso per la relazione "fare diagnosi" e comunicarla al suo ragazzo ...
Le proporrei di aiutarlo a rivolgersi ad uno specialista per indagare sul problema e cercare insieme una soluzione che gioverà a lui in primis, e sicuramente anche a chi gli sta intorno.
Resto a disposizione per tutto.
Cordialità.

Dott.ssa Marilù Altavilla Psicologo a Ceglie Messapica

110 Risposte

73 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia di coppia

Vedere più psicologi specializzati in Terapia di coppia

Altre domande su Terapia di coppia

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24150 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17050

psicologi

domande 24150

domande

Risposte 86900

Risposte