Doc da relazione? Aiutatemi!

Inviata da Manu il 13 lug 2018 Disturbo ossessivo compulsivo

Buonasera, vi scrivo perché sono davvero disperata. Sono sempre stata un soggetto ansioso e un psichiatra mi aveva diagnosticato la sindrome bipolare (ho preso a intervalli carbolithium, sereupin, Xanax, Anafranil). Stando relativamente bene. Nel mese di settembre, a 40 giorni dal mio matrimonio, una mia parente lontana che era venuta a cena da noi ci racconta di come fosse stata lasciata dal fidanzato sebbene lei era incinta. Da quel momento non ho capito più nulla. Ho solo avuto una grossa paura che il mio matrimonio imminente potesse finire. Premetto che sono sempre stata fortemente innamorata di mio marito e non ho mai messo in dubbio il mio amore per lui. Iniziavano inoltre le domande su mio marito (allora fidanzato) se lo amavo abbastanza da sposarlo. Nel frattempo mi sono rivolta a un neurologo, il quale mi prescrisse in dosi elevate Carbolithium, Sereupin e Xanax, i quali mi hanno permesso di farmi a sposare. Le domande che mi facevo aumentavano sempre di più (io le chiamavo "vocine"), se amavo mio marito, se era l'uomo giusto per me, perché non ero felice. Inoltre ho iniziato una psicoterapia, ma il medico non ha capito un bel niente. Quando mi venivano i pensieri negativi sui dubbi, subito evocavo pensieri positivi del passato per riprovare le stesse sensazioni di allora, stavo bene due minuti poi ritornavano i pensieri negativi e questo all'infinito. Due mesi fa ho scoperto di essere incinta e ho dovuto eliminare tutti i medicinali. Da lì è iniziata l'Odissea. A parte i sintomi da astinenza, i pensieri negativi continuano sempre di più e hanno preso di mira il corpo di mio marito: I piedi sono troppo grandi, la pelle è troppo viscida, la schiena è troppo definita. Io adoravo il corpo di mio marito. Ho vergogna per quello che provo, ho dei fortissimi sensi di colpa nei confronti di mio marito, poi non so perché ma provo anche pena per lui. Ho pensato varie volte di farla finita perché i pensieri sono troppo assillanti e invalidanti. Iniziano da quando apro gli occhi alle sette di mattina e si calmano un po' quando vado a dormire la sera. La settimana scorsa, cercando su internet, mi sono imbattuta nel DOC da relazione e ho riscontrato tutti i miei sintomi, tutti i miei pensieri, le ossessioni. Da allora non faccio altro che leggere su questo disturbo, e vorrei avere la conferma che è proprio questo il mio disturbo. Da quando ho letto del DOC da relazione mi sta capitando questo durante la mia giornata: quando non c'è mio marito a casa inizio a pensare che davvero non lo amo più, che non lo sopporto, mi dà fastidio tutto, poi lui rientra e cominciano le richieste di conferma di emozioni che vorrei provare come in passato. Ho tanta nausea, non riesco più a mangiare. Sono
poi andata da una psicoterapeuta di tipo cognitivo comportamentale e mi ha detto che lavorandoci su ne posso uscire. Le mie domande sono: è davvero DOC da relazione? Quali sono i tempi di guarigione? Si guarisce? Grazie mille in anticipo. Incrocio le dita.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Gentile Manu,
sicuramente ne può uscire, anzi ha già fatto molti passi nella giusta direzione! A volte dare un nome a quello che proviamo, trovare la diagnosi esatta, aiuta a non sentirci in balia di quello che ci accade, ma dobbiamo stare attenti a non farci ingabbiare dall'etichetta diagnostica. Ogni persona è un mondo a sè e per quanto manifesti un disturbo o una difficoltà, quello è solo un aspetto di quella persona, e non è sovrapponibile per forza ad altre persone con lo stesso disturbo.
Il suo terapeuta saprà guidarla nel percorso di elaborazione e superamento delle sue difficoltà, abbia fiducia e parli apertamente con lui dei suoi dubbi.
In bocca al lupo e un cordiale saluto
drs Lucia Mantovani, Milano

Studio di Psicologia Dott.ssa Lucia Mantovani Psicologo a Milano

992 Risposte

458 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Disturbo ossessivo compulsivo

Vedere più psicologi specializzati in Disturbo ossessivo compulsivo

Altre domande su Disturbo ossessivo compulsivo

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 19650 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15200

psicologi

domande 19650

domande

Risposte 77150

Risposte