Disturbo ossessivo da relazione oppure...

Inviata da Mezz'identità · 4 mar 2021

Buongiorno ,
Ho 29 anni e sono da sempre stato un ragazzo insicuro delle proprie capacità e anche un po ansioso visto che entrambi i miei genitori soffrono d'ansia.
Sono fidanzato da 4 anni con una ragazza stupenda , intelligente. Delle volte mi sembrava di non essere fidanzato perchè ognuno di noi sapeva di dover dare spazio all'altra persona per perseguire nei suoi obbiettivi. Diciamo che pensiamo che la nostra relazione sia una Condivisione e non un Unione.
Tutto fino a due mesi fa in cui mi miso a cercare casa per andare a vivere da solo , la comprai e immaginai se fosse stata la scelta giusta perché dopo qualche anno la mia ragazza avrebbe potuto raggiungermi ed ho iniziato a farmi domande del tipo "ma è quella giusta? La amo? Se non "sento" niente allora è finita. Forse starei meglio da single...
Non trovando una risposta certa a tutte queste domande cadevo in ansia e ogni domanda a cui rispondevo me ne arrivava un altra che mi faceva scendere più nel baratro.
Ora so che il rimurginare e la mentalità del o tutto nero o tutto bianco è una stupidata ma a volte dei miei pensiere sembrano veramente reali.
Ora le domande che mi fanno andare in crisi sono due:
Se sto bene quando sono da solo vuol dire che sto bene da single.
Se invece avessi paura di accettare questo cambio di emozioni e sto dando la colpa nel doc ma magari non ho nulla?
A giorni inizierò un nuovo percorso con una psicoterapeuta cognitivo comportamentale e da una parte sono fiducioso ma dall altra ho paura che mi dica che in realtà io stia bene e che non abbia nulla...
Chiedo a voi cosa potrebbe essere...
Mi sono anche accorto che voglio continue conferme dagli altri e che mi paragono con tutte le altre coppie.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 19 APR 2021

Buongiorno,
voglio iniziare tranquillizzandola sul fatto che è normale porsi delle domande quando si è di fronte a scelte importanti della vita. Nel suo caso è sicuramente il fissarsi e la forte difficoltà nel prendere decisioni che la bocca e spaventa.
E' importante, quindi, iniziare un percorso terapeutico che la possa supportare e sostenere e soprattutto che possa dare spazio oltre che alla "testa" anche alle sue emozioni.
Spero di esserla stata utile e resto a sua disposizione.
Dott.ssa Ilaria Ciani

Dott.ssa Ilaria Ciani Psicologo a Bernalda

2 Risposte

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 30050 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 18850

psicologi

domande 30050

domande

Risposte 102450

Risposte