Disturbo ossessivo da relazione?

Inviata da lisa corletti. 26 lug 2016 4 Risposte  · Disturbo ossessivo compulsivo

Salve , il mio nome è Lisa ed ho una relazione da sette mesi. E' la prima relazione in cui ci sto mettendo tutta me stessa, ed è il primo ragazzo che amo per davvero. La nostra relazione si è sempre soprattutto basata sul dialogo e soprattutto sullo scambio di reciproci punti di vista. Putroppo da un mesetto o più ho cominciato a soffrire della presenza di pensieri intrursivi che mi causano forti paranoie. IL dubbio costante di amarlo raggiunge i suoi picchi , dove penso di doverlo lasciare . Successivamente però capisco che ciò che ho detto è un'eresia e torno a ripetermi che lo amo da impazzire e che vedo un futuro con lui. Successivamente però ricomincio a farmi delle domande sulla relazione molto scomode , per testare il livello del mio amore. Nel momento in cui non so darmi delle risposte perchè non riesco ad immedesimarmi nelle situazioni assurde che creo (ex: se parlassi con un altro ragazzo proverei attrazione? ) mi sale un ansia assurda, che mi estranea completamente dal mondo esterno e non mi permette di provare alcuno stimolo( amore, fame o sonno). Mi sento costretta a dover pensare a lui tutto il giorno, rendendomi poco o per niente produttiva e se per qualche minuto non lo penso mi auto-colpevolizzo e mi ossessiono di non amarlo abbastanza. Ho notato che faccio continui test mentali per valutare il livello del mio amore nei suoi confronti e anche alla minima esitazione nella risposta entro in paranoia con continui attacchi di panico e pianto esasperato. Sono esasperata da questa situazione perchè non solo mi rende poco produttiva e molto confusa, ma mi crea un enorme dispiacere perchè non mi fa vivere serenamente una relazione che voglio con tutta me stessa. Aspetto consigli e grazie mille per l'attenzione.

amore

Miglior risposta

Cara Lisa,

descrive dei pensieri intrusivi, che mette in discussione attraverso dei test mentali, quasi a valutare la veridicità dei suoi pensieri. E' come se dovesse aderire alla sua premessa che se si ama qualcuno non ci possono essere dubbi, non ci possa essere ambivalenza e che questa se si presenta deve essere annientata con prova valide e certe (i suoi test) che dimostrano il suo amore.
Provi a rivolgersi ad uno psicoterapeuta della sua zona che possa aiutarla a trovare le strategie migliori per fronteggiare questa situazione.

Rimango a disposizione,

cordiali saluti

Dott.ssa Monica Salvadore

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

Si, lei ha un disturbo di tipo ossessivo, che in questo caso si è manifestato con la relazione, ma prima o poi si estenderà all'abbigliamento, alla pulizia, all'ordine...le occorre una psicoterapia

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

29 LUG 2016

Logo Emozioni Umane - Dott.ssa Papadia Emozioni Umane - Dott.ssa Papadia

544 Risposte

344 voti positivi

Gentile Lisa, ho letto la sua domanda, e per rispondere ai suoi quesiti le consiglio di rivolgersi ad uno specialista che possa aiutarla a dipanare i suoi dubbi in merito ai suoi pensieri che lei stessa definisce intrusivi e costanti; tutti nutriamo idee costanti e reiterate che ci allungano talvolta i tempi di risposta, non per questo significa avere un disturbo ossessivo da relazione, in quanto è necessario fare una serie di indagini più approfondite per valutare tale la situazione, in particolare da un punto di vista clinico-diagnostico. Le consiglio in particolare un terapeuta che, viste le ultime evoluzioni della ricerca, sembra più indicato con formazione cognitivo comportamentale o rivolgersi ad un servizio pubblico psichiatrico, dove troverà ascolto e le daranno delle corrette indicazioni in merito ai suoi disagi. Cordialmente buona serata.

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

29 LUG 2016

Logo Dott.ssa Michela Morin Dott.ssa Michela Morin

9 Risposte

1 voto positivo

Gentile Ilsa,
il disagio che lei descrive potrebbe probabilmente essere ascritto alla sfera dei disturbi di natura ossessiva. Infatti, è disturbata da una serie di pensieri intrusivi, che lei riconosce come esagerati, e che le creano molta ansia,portandola a cercare di neutralizzarli con test mentali ed altre azioni, probabilmente compulsive. Tale disagio, al momento è circoscritto alla sua sfera affettiva, ma, se non trattato, potrebbe estendersi ad altre aree della sua vita, e diventare fortemente invalidante. Perciò le suggerisco di intraprendere un percorso di psicoterapia con un professionista della sua zona, per esplorare la natura di queste ossessioni e trovare delle modalità adattive per fronteggiarle. Per questo tipo di disturbi, le linee guida internazionali indicano la terapia cognitivo-comportamentale come trattamento d'elezione, ovvero quella che ottiene risultati maggiori e più duraturi.
Spero di esserle stata d'aiuto,
Cordiali Saluti.
Dott.ssa Valentina Cicalese, psicologa psicoterapeuta.

Ti è stata utile?

Si No

Grazie per la tua valutazione!

27 LUG 2016

Logo Studio LeggerMente Studio LeggerMente

57 Risposte

99 voti positivi

Domande simili:

Vedi tutte le domande
disturbo ossessivo sulla relazione, cerco consigli

3 Risposte, Ultima risposta il 13 Febbraio 2017

disturbo ossessivo incentrato sulla relazione, cerco consigli

1 Risposta, Ultima risposta il 10 Febbraio 2017

Disturbo borderline e disturbo ossessivo compulsivo

2 Risposte, Ultima risposta il 26 Dicembre 2018

Amore nel disturbo di personalità ossessivo compulsiva

5 Risposte, Ultima risposta il 26 Dicembre 2018

Ansia e disturbi ossessivi

1 Risposta, Ultima risposta il 12 Dicembre 2018

Soffro di disturbo ossessivo compulsivo?

11 Risposte, Ultima risposta il 02 Novembre 2015

Disturbo ossessivo compulsivo e depressione

4 Risposte, Ultima risposta il 27 Novembre 2018

É possibile che soffro del disturbo ossessivo compulsivo?

9 Risposte, Ultima risposta il 04 Agosto 2014