Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Disturbo ossessivo compulsivo, come risolverlo?

Inviata da marino il 12 set 2013 Disturbo ossessivo compulsivo

Salve dal 2008 soffro di disturbo ossessivo compulsivo cinque mesi fa ho collegato un antenna sopra il tetto del mio magazzino che è in eternit, utilizzando delle forbici da cucina dopo di che le forbici sono state lavate e sono state rimesse nel porta posate, da circa un mese ho una forte ossessione che le forbici sono contaminate, il mio psicoterapeuta prima mi a detto che non c'è pericolo perchè sono state lavate molte volte, ma poi mi a detto di buttarle. Adesso ho un altro dubbio le devo buttare ma cosi dovro fare anche con le altre cose?

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Gentile utente,
anche per non crearle confusioni, forse sarebbe meglio che ne parlasse direttamente con il suo terapeuta.
Restiamo in ascolto per ulteriori chiarimenti.

Dr Mori, Psicologo Sessuologo Psicoterapeuta Psicologo a Siena

573 Risposte

368 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Caro Marino,
il suo psicoterapeuta saprà indicarle una terapia più adeguata, vist che lei nè segue gia una . Parlando per i suoi dubbi probabilmente le proponerà che cosa fare e che cosa no. E' meglio di non cercare tanti opignoni perchè cosi soltanto si confonderà.
Buona fortuna

Dott.ssa Stoyanka Georgieva Psicologo a Omegna

225 Risposte

136 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

gentile Marino.
le sue preoccupazioni sono così intense che la portano a chiedere consiglio per trovare una risposta confortante anche su questo sito, malgrado lei abbia una terapia già in corso.
Io le consiglio di esplorare questo argomento col suo terapeuta nel contesto reale e non virtuale della vostra relazione terapeutica.

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

signor Marino,
le sue ossessioni le impediscono di vivere serenamente il presente occupando tutto il suo tempo e il suo spazio mentale. Abbia fiducia nel rapporto con il suo terapeuta gli comunichi i suoi pensieri e come si sente oppresso da loro. Gli comunichi anche la sua paura che una volta risolta questa ossessione ne arrivi un'altra e che la sua vita sarà sempre una lotta con questi pensieri così forti e pesanti.
Insieme potrete costruire un rapporto che le permetterà di affrontare il suo disagio.
sia onesto con lui anche se non si trova bene o se pensa di non stare migliorando affatto sarà sorpreso di come questo aiuterà il vostro rapporto terapeutico.
Cari saluti.

Dott.ssa Rosalba Serra Psicologo a Mazara del Vallo

9 Risposte

6 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Egregio signor marino,
prima inizia a curarsi meglio è, per il futuro...
Lo psicoterapeuta, specialista nella cura non farmacologica delle psicopatologie, dopo opportuna ed attenta valutazione della sintomatologia ed accertamento del disturbo è un grado di predisporre le migliori strategie terapeutiche di cura in relazione al suo indirizzo psicoterapeutico
dr paolo zucconi, sessuologo clinico e psicoterapeuta comportamentale a udine

Dr. Paolo G. Zucconi (sessuologia clinica & Psicoterapia) Psicologo a Udine

1087 Risposte

1554 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Marino,
credo sia sufficiente lavarle, ma non è questo il punto visto che uno dei problemi principali di questo disturbo è proprio il "dubbio".
Come procede la psicoterapia?
Da quanto sta seguendo questo trattamento? Ha notato dei miglioramenti?
Per rispondere alla domanda che da il titolo al consulto: con la psicoterapia ed eventualmente con un supporto psichiatrico (farmacoterapia), se ossessioni e/o rituali rischiano di compromettere sensibilmente la sua quotidianità.

Cordiali saluti,
Dr. Giuseppe Del Signore - Psicologo Viterbo

Dott. Giuseppe Del Signore Psicologo a Viterbo

834 Risposte

687 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Marino,
la invito a parlare apertamente con il suo terapeuta del suo disagio.
Cordialmente,
Dott.ssa Raffaella Orlando

Dott.ssa Raffaella Orlando Psicologo a Napoli

201 Risposte

90 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Marino,
lei accenna al suo terapeuta, quindi immagino abbia in corso una psicoterapia: le suggerisco perciò di rimandare tutti i suoi dubbi al suo terapeuta e di lavorare anche sul rapporto di fiducia tra voi. Capita che si abbia bisogno di sentire altri pareri per accertare quanto ci viene detto, ma così rischia di avere molteplici opinioni e di ritrovarsi con ancora più dubbi e confusione. Un cordiale saluto, dott.ssa Lucia Mantovani, Milano

Studio di Psicologia Dott.ssa Lucia Mantovani Psicologo a Milano

993 Risposte

458 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Disturbo ossessivo compulsivo

Vedere più psicologi specializzati in Disturbo ossessivo compulsivo

Altre domande su Disturbo ossessivo compulsivo

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 20050 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 15450

psicologi

domande 20050

domande

Risposte 77800

Risposte