Accesso Psicologi Registra il tuo centro gratis

Disturbo ossessivo-compulsivo, che fare?

Inviata da Francesco · 15 ott 2014 Disturbo ossessivo compulsivo

Salve a tutti.
Sono un ragazzo di 27 anni e credo di soffrire di DOC, in quanto informandomi su internet e libri ho notato che i miei sintomi sono abbastanza tipici di questo disturbo. Tale consapevolezza ce l'ho solo da un mese, ma questo malessere mi accompagna da quando avevo 5-6 anni, con fasi di miglioramento e di peggioramento. Le mie ossessioni sono prevalentemente immagini a sfondo religioso, pensieri che non riesco a controllare e che vedo come blasfemi per il mio credo religioso.
Tali ossessioni spesso conducono ad uno spropositato senso di colpa che impegna gran parte della mia giornata. Ho sviluppato anche diverse compulsioni. Dalla scoperta di questo disturbo ho cominciato un "personale processo di cura" che mi ha portato nel giro di 1 mese ad eliminare gran parte delle mie compulsioni: in particolare sono riuscito per la prima volta a confidare il mio disturbo ad una persona (mia sorella), disagio tenuto nascosto per vent'anni.
Ho adottato anche un diario, sul quale scrivo le ossessioni, le compulsioni della giornata e delle mie osservazioni personali su cosa e come migliorare. E' un percorso particolarmente difficile perchè mette in gioco tutta la mia vita: è la sfida più importante che sto cercando di vincere. Vorrei però capire se la strategia che sto adottando sia quella "giusta" o comunque appropriata per questo disturbo.
Sono comunque laureato in Economia (triennale) e ora sono all'ultimo anno di specialistica. Sono fidanzato con una mia coetanea da 3 anni e anche se non mi ritengo estroverso ho cominciato ad avere un nuovo piccolo gruppo di amici.
Vi ringrazio per la vostra attenzione e per i vostri consigli!

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta

Caro Francesco,
credo che per una diagnosi occorre una conoscenza diretta, ottenuta sia tramite colloquio clinico ma anche eventualmente con il supporto di strumenti diagnostici appositi come i test. Le diagnosi on line è fai da te spesso possono essere non veritiere. Lei riconduce i primi episodi di questo presunto disturbo DOC alla sua infanzia. Credo, a mio modesto parere, che sia molto più efficace per lei rivolgersi ad un terapeuta, per iniziare un percorso di conoscenza più profondo di sè in cui potrà ascoltarsi e ricostruire questi episodi di cui parla, piuttosto che "etichettarsi" con una diagnosi.
Le faccio i miei migliori auguri e le auguro un bel percorso di crescita ed autoconsapevolezza.
Dott.ssa Simona Gencarelli

Dott.ssa Simona Gencarelli Psicologo a Roma

7 Risposte

19 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Salve Framcesco
il Doc come detto da molti colleghi può essere risolto con un buon lavoro su se stessi e con una buona psicoterapia, oggi la cognitivo comportamentale da ottimi risultati anche perché una volta fatta la diagnosi, valutate le origini, si lavora in maniera pratica per estinguere il disturbo e sapere come gestirlo in seguito se dovesse ricomparire.
Credo che la tua consapevolezza e capacità di lavorare su te stesso siano un buon inizio, forse stai già facendo un buon lavoro ma ciò non toglie che per essere tranquillo tu possa rivolgerti senza imbarazzi ad un terapeuta che ti supporti in questo
non semplice percorso.
Saluti Dott.ssa Maria Antonella Schiavone

Dott.ssa Maria Antonella Schiavone Psicologo a Jesi

95 Risposte

64 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Francesco,
mi unisco ai complimenti fatti da molti. Aggiungo che dal DOC si può guarire, soprattutto una persona come te può guarire, con determinazione e forza di volontà.
Auguri.

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Caro Francesco
come altri ti hanno detto stai facendo un ottimo lavoro su di te.
Però voglio aggiungere un consiglio: metti molta molta calma nell'andare avanti e nel "curare" questi tuoi disturbi perché solo la calma e la costanza possono darti risultati stabili nel tempo.
Ora sei "partito in quarta" e sei pieno di entusiasmo ma è sui lunghi tempi che si migliorano davvero queste condizioni e si valutano i miglioramenti raggiunti.
Anche per questo motivo vedo la necessità di farti dare un aiuto psicologico da uno Psicoterapeuta che insieme a te lavori per il tuo riequilibrio.
Pensa che sareste in due ad impegnarvi e in due, con una persona competente, è meglio!
Ciò non significherebbe che tu non dovresti ugualmente "metterci del tuo" però la competenza e il sostegno di un esperto saranno un grande aiuto per te!
Comunque sia complimenti per esserti tanto impegnato!
Impegno fruttuoso!
Un caro saluto Psicoterapeuta Dott.ssa Silvana Ceccucci Studio in Ravenna

Dott.ssa Silvana Ceccucci Psicologo a Ravenna

3084 Risposte

6850 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

La consapevolezza di vivere un disagio e il desiderio di curarsi per stare meglio è un'ottima partenza per iniziare un percorso psicologico psicoterapico coadiuvato anche da un supporto farmacologico prescritto da psichiatra competente. Buone cose Dottssa Rosanna Tartarelli

Dott.ssa Rosanna Tartarelli Psicologo a Lucca

113 Risposte

81 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Buongiorno Francesco,
complimenti per il lavoro che sta facendo per contenere i suoi disturbi.
Quello che le suggerisco è di unire le sue forze a quelle di uno specialista per poter lavorare insieme non solo sul contenimento della problematica nel qui ed ora ma anche per comprenderne le origini e quindi modificarne l'andamento futuro.
Buon lavoro

dott.ssa Laura Tresoldi

Dott.ssa Laura Tresoldi Psicologo a Monza

2 Risposte

2 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Caro Francesco,
Sicuramente ha fatto dei notevoli passi avanti con la sua consapevolezza del problema e l'utilizzo di un diario personale delle sue ossessioni e compulsioni per garantire un migliore monitoraggio del problema. Le consiglio comunque di rivolgersi ad un terapeuta per poter fare una diagnosi più accurata e approfondita, sarebbe utile inoltre che si rivolgesse ad un terapeuta cognitivo comportamentale dato che esistono dei protocolli molto precisi che danno ottimi risultati.

Dott.ssa Rossella Boretti Psicologo a Prato

111 Risposte

99 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Egregio signor Francesco,
la diagnosi è sempre fatta da uno psicoterapeuta dopo una fase di valutazione clinica anche, se necessario, con opportuni test. Non è possibile diagnosi on line. Se veramente trattasi di DOC di solito non è facile neppure per uno psicoterapeuta garantire per sempre una guarigione, tuttavia la cura passa solo attraverso l'ambulatorio di un capace psicoterapeuta
dr paolo zucconi sessuologo clinico e psicoterapeuta comportamentale in Friuli Venezia Giulia

Dr. Paolo G. Zucconi (sessuologia clinica & Psicoterapia) Psicologo a Udine

1087 Risposte

1560 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Caro Francesco,
la presa di coscienza di avere un problema è un enorme passo avanti, per non parlare del fatto che lo hai confidato a qualcuno. Sei sulla strada giusta, quella della consapevolezza e della volontà di risolvere tale malessere, con qualche strategia (diario) sicuramente efficace.
Uno psicoterapeuta potrebbe seguirti passo passo in questo percorso difficile di crescita e di guarigione, per questo te lo consiglio.
Forza e coraggio.

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Gentile Francesco
il suo "personale processo di cura" che lei istintivamente ha messo in atto è senz'altro positivo specialmente se, come lei dice, ha già prodotto benefici alquanto evidenti. Così come ad esempio il diario: lei deve pensare che proprio l'utilizzo di un "diario di bordo" è una delle più usate prescrizioni che rientrano nell'ambito delle terapie strategiche brevi. Lei è sicuramente sulla buona strada, tuttavia esistono dei protocolli strutturati e specifici per i disturbi ossessivo-compulsivi che possono svolgersi on-line, ad esempio in videoconferenza su Skype o altri sistemi analoghi. Si tratta di terapie brevi: non più di 15-20 sedute comprese le prime 4 per una corretta diagnosi psicologica e gli ultimi 3 incontri di follow up dopo 3-6-12 mesi dalla conclusione della terapia.
Spero di essere stata utile
Dott.ssa Maria Giovanna Zocco

Dr.ssa Maria Giovanna Zocco Psicologo a Modica

162 Risposte

264 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Caro Francesco,
Innanzitutto congratulazioni per la sua presa di coscienza e la sua forza di volontà. Le consiglierei di parlare con uno psicoterapeuta in modo da approfondire i suoi pensieri e vissuti e le sue compulsivo in modo da poter capire meglio il suo funzionamento e come uscirne.
Cordialmente,
Dott.ssa Gerbi

Dott.ssa Martina Gerbi Psicologo a Asti

143 Risposte

258 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Caro Francesco, mi duole ammetterlo ma non sono un'amante delle diagnosi fai da te.
Dalle tue parole emerge una solida consapevolezza e conoscenza del problema che, a quanto dici, risale all'infanzia: in che modalità? cosa intendi con fasi di miglioramento e di peggioramento?
Se le strategia che stai adottando pensi ti stiano aiutando sicuramente non possono nuocere ma ti consiglio caldamente di rivolgerti ad uno psicologo/psicoterapeuta della tua città per scoprire con lui cause e motivi e le possibili strategie e soluzioni.
Un caro saluto,

Dott.ssa Valentina Mossa

Dott.ssa Valentina Mossa Psicologo a Torino

159 Risposte

253 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Disturbo ossessivo compulsivo

Vedere più psicologi specializzati in Disturbo ossessivo compulsivo

Altre domande su Disturbo ossessivo compulsivo

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 20850 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 16100

psicologi

domande 20850

domande

Risposte 80600

Risposte