Disturbo ossessivo-compulsivo. Aiuto

Inviata da virna · 15 gen 2015 Disturbo ossessivo compulsivo

salve, per scrivere questa e-mail mi ci è voluto molto coraggio...in efetti sto tremando,ma purtroppo è l'unica via di uscita che ho...sono una ragazza di 20 anni,fortunatamente non mi è mai mancato nulla in tutti i sensi ho una famiglia meravigliosa e un ragazzo meraviglioso,ma da un 2 anni è iniziato il mio calvario!questo calvario consisteva inizialmente nel sentirmi sporca la coscienza a livello di fedeltà,poi a ritrovarmi voci nella testa ,poi a non dormire più bene e svegliarmi con quel pensiero fisso con quella voce interiore cattiva come se io non fossi più padrona di me stessa , a farmi dubitare sempre del mio sentimento verso il mio ragazzo e a vedere tutto con la lente di ingrandimento come se volessi prove,e poi quella voce: non lo meriti..e le fisse di ogni settimana come la paura di tradire (cosa che io sono contrarissimaaaa a tutti i tipi di tradimento ,proprio l'opposto) poi altre fisse insomma tutte le fisse del doc da relazione ,mi rivolgo a voi perchè non ce la faccio più ho paura di impazzire ,ho paura che il mio comportamento rovini la mia relazione di 5 anni...ho paura di essere falsa perchè questi pensiero intrusivi quando arrivano ti mettono un'insicurezza assurda.il mio problema è lui,il mo fidanzato che io lo amo davvero da morire ma non gli ho detto nulla del doc..perchè voglio che lui resti fuori perchè fine poco tempo fa se mi avessero parlato del doc di pensieri che ti mettono ansia attacchi di panico come i miei avrei preso per folle chi si confidava con me!vi prego aiutatemi mi sveglio la mattina con gli attacchi sia mentali che fisici tremo...ho paura,,non voglio che l'amore della mia vita si butti per il doc....soffro molto ...non capisco perchè proprio a me ,come mi sia potuto succedere..dallo psicologo non voglio andare per adesso pechè non saprei cosa dire al mio fidanzato. ovunque vado c'è la voce che mi dice l'hai guardato a quello ti piace falsa ecc....ho paura non sono io questa ...aiutatemi vi prego.rivoglio la mia tranquillità.grazie mille in anticipo

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 16 GEN 2015

mhhh...difficile risponderti...hai praticamente detto tutto quello che c'era da dire...conosci perfettamente la fenomenologia, sai come si chiama e soprattutto la riconosci come un disturbo (che non è poco, perchè molto spesso si tende a negarlo), sai che hai bisogno dell'aiuto di un professionista (che poi è sostanzialmente ciò che qui dentro possiamo vivamente consigliarti)...
Ascolta, in attesa che tu trovi il coraggio di fare qualcosa (che sia il parlarne con il tuo ragazzo e/o rivolgerti ad un professionista) forse puoi -se non l'hai già fatto- trovare un po' di sollievo leggendo le testimonianze di chi ha il tuo stesso problema

Psicologo Dott. Raffaele Farina Psicologo a Ostuni

21 Risposte

83 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

20 GEN 2015

Cara Virna,
Se lo desidera questo disturbo può venir affrontato con buone probabilitá di successo in poche sedute in ipnosi. Se lo desidera mi contatti tramite il portale.
Un cordiale saluto.
Giorgio Lavagno

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

19 GEN 2015

Cara Virna,
mi dispiace per la sofferenza che stai provando, così evidente nelle tue parole. Purtroppo il doc è un disturbo che cronicizza e che quindi non tende a migliorare da solo. Penso che a questo punto sia fondamentale per te intraprendere un percorso di psicoterapia, magari affrontando nelle prime sedute proprio la difficoltà nel comunicare questa scelta al tuo fidanzato. Ti darà un gran sollievo non dover affrontare più da sola questo tormento. Se pensi che possa essere una soluzione più facile contatta qualcuno anche on-line. Buona fortuna!

Dott.ssa Laura Pelaia Psicologo a Como

2 Risposte

1 voto positivo

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

19 GEN 2015

Cara Virna
comprendo la sua situazione. Si trova incastrata come in una morsa, tra i tentativi di controllo dei pensieri fissi che, invece per loro natura, più si cerca di controllarli e più diventano invasivi; e il tentativo di nascondere a tutti il disagio. Capisco anche la sua titubanza a recarsi fisicamente da un professionista, perché la costringerebbe a parlarne con le persone a lei vicine quando ancora non si sente pronta. A questo punto Io le consiglierei di iniziare un percorso on-line, attraverso le video chiamate. Può farlo da casa, basta ritagliarsi un'ora di tranquillità e il suo problema potrebbe essere risolto con una terapia breve (non più di 15 sedute). Se vuole, mi contatti tramite il portale.
Spero di esserle stata d'aiuto
dott.ssa Maria Giovanna Zocco

Dr.ssa Maria Giovanna Zocco Psicologo a Modica

162 Risposte

265 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

19 GEN 2015

Salve Virna, è molto apprezzabile il suo coraggio nell'esporsi e parlare del suo disagio.. già avere la consapevolezza del problema può aiutarla a trovare dentro di sè i mezzi per affrontare questa situazione. sarebbe importante che riuscisse a parlarne con qualcuno, decida lei inizialmente con chi, ma sarebbe opportuno iniziasse a pensare a rivolgersi a qualcuno di competente che possa aiutarla nella gestione e superamento di questa situazione. Potrebbe iniziare valutando l'idea di contattare uno psicologo/psicoterapeuta per un colloquio conoscitivo senza impegno, dove lei possa delineare a grandi linee la sua situazione e lui spiegarle i tipi di percorsi che potreste affrontare insieme; si prenda poi il tempo per riflettere se potrebbe esserle utile iniziare un percorso con questa persona..
Dottoressa Irene Olivi

Irene Olivi Psicologo a Seravezza

50 Risposte

11 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

19 GEN 2015

Penso che con un trattamento breve in ipnosi il tuo disagio dovrebbe scomparire. Se lo desideri puoi fissare un appuntamento con me tramite questo portale. Giorgio Lavagno

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

19 GEN 2015

Cara Virna, capisco i timori che la spingono a non rivelare al suo fidanzato il disagio che sta vivendo, posso dirle che spesso quello che spaventa non spaventa l'altro che ci ama, se si rivolge ad un professionista probabilmente potrebbe aiutarla a ritrovare la serenità', rimanendo in questa situazione, non può fare altro che stagnare. Coraggio si ricomincia dalla propria parola!
Per qualsiasi domanda sono qui.
A presto
Dott.ssa Antonella Russo

Dr.ssa Antonella Russo Psicologo a Roma

51 Risposte

32 voti positivi

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

19 GEN 2015

Buongiorno Virna...la ringrazio per il coraggio nel raccontare la sua situazione vissuta con grande difficoltà. Il mio suggerimento riguarda innanzitutto un confronto diretto con una persona esperta, che sappia ascoltarla e valutare effettivamente il da farsi per aiutarla a vivere con maggiore serenità.

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

19 GEN 2015

Salve Virna,
immagino la difficoltà nel vivere questa situazione e sopratutto nel nascondere tutto ciò alle persone che ama. Il DOC si costruisce su alcune convinzioni che abbiamo di noi stessi e la nostra voce interna diventa forte e ci urla contro, noi combattiamo per contrastare questa voce e quella si rafforza; proprio cosi agisce il DOC.
Più cerchiamo di combattere le nostre paure più si rafforzano, la strada migliore è l'accettazione anche se è un percorso molto complicato e che richiede certamente un sostegno psicologico.
Immagino le difficoltà e le resistenze, può anche iniziare senza dover comunicare , in fondo è un suo spazio e un bisogno che le crea disagio e per questo è necessario per lei agire.
La voce si rinforza se la combattiamo.
Può rivolgermi qualsiasi domanda sono a disposizione.
Un caro saluto
Dott.ssa Eleonora Sellitto

Dott.ssa Eleonora Sellitto Psicologo a Roma

30 Risposte

16 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

16 GEN 2015

Buongiorno Virna; ho letto sua mail; sento tutto il suo disagio e le difficoltà che il doc comporta. Suggerisco senz'altro una psicoterapia per aiutarla nelle sua difficoltà e per comprendere cosa che oltre 'il sintomo', e se il disturbo dovesse essere troppo invalidante per lei, suggerisco anche un aiuto farmacologico.

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

16 GEN 2015

Cara Virina, la prima osservazione che è doverosa fare è che sei stata brava a mettere in pratica il tuo coraggio, per la maggior parte delle persone è normale avere difficoltà ad esporre i propri problemi ma ancora più difficile è conviverci. Esporli diventa quindi il primo passo verso la possibile soluzione e, fino a prova contraria oggi tu hai cominciato ad farlo. E' importante iniziare a parlarne in qualche modo, con qualche strumento, ma è importante anche farlo nei giusti contesti e con persone competenti. La descrizione che fai del tuo disagio è abbastanza dettagliata, che sia un disturbo ossessivo compulsivo o che si tratti di ansia e attacchi di panico, la cosa importante è sapere che oggi esistono strumenti che hanno evidenza scientifica di efficacia nel trattamento di queste patologie che, se non trattate, alla lunga possono invalidare la normale quotidianità delle persone che ne sono coinvolte. Per tali ragioni è importante che ti rivolga ad uno psicoterapeuta che abbia strumenti idonei al trattamento del tuo caso. Non ci sono prove che se ne parlerai con le persone che ami tu possa rischiare di perderle, anzi, se veramente ti amano saranno felici di starti vicini e di aiutarti senza invadere i tuoi spazi e i tuoi ritmi. Hai fatto bene a chiedere un parere a degli specialisti e questa è la prova a supporto che sei in grado di mettere in moto le tue risorse, di prendere in considerazione il problema e che hai già iniziato a cercare delle strategie per affrontarlo, rivolgendoti a degli psicologi. Sono fiducioso che pian piano troverai il modo di avvalerti ancora una volta del tuo coraggio e affronterai nella maniera più opportuna il tuo disagio.

Dott. Rosario Caruso Psicologo a Genova

3 Risposte

2 voti positivi

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

16 GEN 2015

Cara Virna, quella che descrivi è una situazione molto dolorosa. Come te sono molte le persone che si trovano a dover gestire problemi simili. Sarebbe utile interrogarsi su che cosa è successo due anni fa, per capire che cosa ha innescato questa catena di pensieri, come rispondi a questi pensieri quando appaiono nella tua testa. Il consiglio che posso darti è quello di non tenerti tutto dentro; uno psicoterapeuta può sicuramente aiutarti. Esistono terapie, come quella cognitiva-comportamentale, ad esempio, che concretamente possono darti una mano ad uscire da questa situazione, che soltanto adesso ti appare insormontabile, perchè sei da sola con questi pensieri. C'è da dire anche Virna che tu non sei necessariamente i tuoi pensieri. Quante volte hai pensato qualcosa di brutto o spiacevole? Magari dopo aver litigato, capita a tutti. Questo non significa che tu poi abbia fatto quel qualcosa! Un pensiero è solo un pensiero, non è per forza la realtà.
Sicuramente per iscritto è ben poco l'aiuto che si può dare. Tengo molto però a trasmetterti questa idea: è possibile trovare la strada per riprenderti la tua tranquillità, qualunque sia la causa che te l'ha tolta. Siamo noi gli artefici del nostro destino, è solo che in alcuni momenti ci serve qualcuno di esperto che ci aiuti a ritrovare questo potere, che abbiamo, abbiamo sempre avuto, ma che abbiamo dimenticato o non sappiamo di avere.

Dott.ssa Fabiana Forte Psicologo a Siracusa

1 Risposta

1 voto positivo

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

16 GEN 2015

Buongiorno Virna,
Da quello che scrivi mi sembra di capire che sia davvero un momento duro per te, un momento in cui chiunque farebbe fatica a cavarsela cavarsela con le sole proprie forze. Mi pare di leggere però che non è tua intenzione recarti da uno psicologo o psicoterapeuta per timore di dirlo al tuo ragazzo. Questo è comprensibile data già la tua paura di tradirlo e di essergli infedele che poi forse ti sentiresti obbligata a comunicargli.
Quindi la diagnosi di DOC non è stata fatta da nessun specialista? Ti faccio questa domanda perché spesso cercando su internet per proprio conto si arriva a conclusioni errate e ciò non fa altro che aumentare le preoccupazioni che già ci attanagliano.
Io ti spronerei a recarti da uno specialista perché purtroppo, se davvero si tratta di DOC, da "esperta in materia" mi sento di dire che questa patologia si prende tutto lo spazio che ha a disposizione. I sintomi non regrediscono da soli. Serve un aiuto farmacologico e/o terapeutico. Inoltre, se invece di DOC non si trattasse, solamente uno specialista potrebbe capirlo e diagnosticarlo, e proporti il giusto modo di trattarlo.
Concludo dicendoti che se l'unica cosa che ti blocca dall'andare da uno psicologo/psicoterapeuta è la paura di doverlo dire al tuo fidanzato e quindi che lui metta in discussione la vostra storia, allora quanto credi di poter tenere sotto controllo questa situazione? Non solo per la vostra storia ma anche per te stessa. Privandoti di un aiuto potresti finire anche per privarti della possibilità di continuare ad essere la te stessa di sempre.
Per questo il mio consiglio è di rivolgersi il prima possibile ad uno specialista. Spero di esserti stata d'aiuto.
Dott.ssa Debandi Valentina

Dott.ssa Debandi Valentina Psicologo a Valenza

29 Risposte

22 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

16 GEN 2015

Virna buon giorno,
leggo ora la sua mail che dice di una grande sofferenza per i pensieri che l'assillano. Il disturbo ossessivo è uno dei disturbi più "antipatici" e può arrivare ad essere quasi invalidante per la persona che ne soffrono. Le suggerirei di consultare un bravo psicologo/psicoterapeuta che potrà seguirla con una terapia adeguata. Non so dove lei abiti, ma se ritiene lo utile potrà contattarmi. Cosa dire al suo ragazzo meraviglioso? Semplicemente la verità, dire le cose come stanno. Se è davvero meraviglioso, non farà fatica a capire la situazione, anzi, sarà lui stesso a spingerla a curarsi. Meglio non prendere sotto gamba certi disturbi...
La ringrazio per avermi consultato e in attesa di conoscerla personalmente, la saluto con cordialità.
Dott. Paolo Soru

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

16 GEN 2015

Ciao Virna capisco il tuo malessere e quanto possa essere per te fastidioso e ossessionante convivere con esso.
Se hai piacere contattami tramite il portale.
Aspetto tue notizie
Chiara

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

16 GEN 2015

Salve virna,
il tuo tipo di disturbo ossessivo che ti sta rovinando la vita ti richiede di correre immediatamente ai ripari contattando un mio o mia Collega di formazione psicodinamica con cui programmare una terapia orientata alla soluzione di una tua problematica affettiva. Sto giusto trattando, ancora una volta, un caso simile al tuo e pertanto, ti garantisco che il tuo ragazzo è proprio quello giusto, ma paradossalmente per questo, nel rapporto specifico, scatena in te un conflitto che ha a che fare con un nucleo profondo della tua personalità. Nel frattempo, se desideri ricevere ulteriori informazioni da me, sai come trovarmi. Ciao.
Dottssa Carla Panno
Psicologa -psicoterapeuta

Dott.ssa Carla Panno Psicologo a Milano

1057 Risposte

648 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

16 GEN 2015

Gentile Virna, si nota il tuo coraggio nello scrivere questa domanda, sembra chiaro che la presenza di questi pensieri intrusivi turba e non poca la tua serenità e il normale ed intimo svolgimento delle tue relazioni. Non mi sento di darti un consiglio su come agire con il tuo ragazzo perchè non ce n'è uno efficace, quello che mi sembra evidente è che tu necessiti di parlare di questo problema con un professionista che ti aiuti a trovare la giusta collocazione di questi pensieri e magari a scoprire se c'è un perchè per questa manifestazione, cerca un valido terapeuta a te vicino, sarà sicuramente un grande aiuto e magari una soluzione per la tua ansia.

Dr. Simone Puccinelli Psicologo a Lucca

1 Risposta

1 voto positivo

Fa terapia online

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Disturbo ossessivo compulsivo

Vedere più psicologi specializzati in Disturbo ossessivo compulsivo

Altre domande su Disturbo ossessivo compulsivo

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 24700 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17250

psicologi

domande 24700

domande

Risposte 88150

Risposte