Disturbo oppositivo provocatorio di mio figlio, come ne usciamo?

Inviata da Cosimo · 16 lug 2015 Terapia familiare

Ho cercato di capire cosa porta mio figlio minore a comportarsi nel modo in cui si esprime. Cercando e leggendo, ho scoperto che esiste il "disturbo oppositivo provocatorio". Da quello che ne ho dedotto, i sintomi ci sono tutti e le cause pure. la domanda è: è possibile, adottando metodi e comportamenti idonei, uscirne?
Grazie Cosimo

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 16 LUG 2015

Buongiorno Cosimo, eventuali tecniche e suggerimenti di comportamento possono solo accompagnare un lavoro sulle emozioni che circolano in ambito familiare e non possono bastare da sole a risolvere il problema. Al di là delle sue preziose ricerche, le suggerisco di rivolgersi ad un professionista di fiducia insieme al quale imparare a comprendere emotivamente il comportamento di suo figlio e capire quali possono essere le risposte più adeguate a modularlo. Un sincero in bocca al lupo. Dott. Massimo Perrini - Psicologo Psicoterapeuta Psicoanalista Relazionale a Roma

Dott. Perrini Massimo Psicologo a Roma

86 Risposte

144 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

20 LUG 2015

Salve Cosimo,
mi sembra di capire che vorrebbe essere aiutato nel relazionarsi con suo figlio. Quando i figli sono in difficoltà è' fondamentale che i genitori si mettano in gioco e provino a loro volta ad aiutarli.Una consultazione con uno psicoterapeuta specializzato nell'età evolutiva sarebbe senz'altro utile a lei e alla mamma del minore per comprendere la sua difficoltà ed essere supportata. Solo successivamente valuterei la necessità di vedere anche il minore. Capisco il suo bisogno di chiarirsi le idee, ma purtroppo devo dirle che anche se fosse corretta, l'etichetta diagnostica serve a poco. E' più utile invece lavorare sul disagio di suo figlio e sulle emozioni che questo genera in suo figlio e in voi genitori. Solo dopo aver compreso un quadro di insieme sarà possibile avere qualche risposta in più e capire come muoversi.
Un saluto
dott.ssa Sabrina Ornito

Dott.ssa Sabrina Ornito Centro di psicologia clinica Psicologo a Milano

39 Risposte

48 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

17 LUG 2015

Alla sua domanda è facile rispondere: si, certamente. Suo figlio, probabilmente sta attraversando una fase dello sviluppo che lo porta ad agire in questo modo. Proprio la giovane età di suo figlio rende possibile intervenire adeguatamente in modo da correggere comportamenti e pensieri inadeguati. Le consiglio di rivolgersi ad uno psicologo dell'età evolutiva che saprà certamente consigliarla nel migliore dei modi ed aiutare suo figlio a superare questo periodo.

Dott. Sergio Rossi Psicologo a Spoleto

190 Risposte

104 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

17 LUG 2015

Lei ha già individuato le cause? Sarebbe a buon punto, ma come si sarà già reso conto la conoscenza spesso non coincide con la soluzione.

Nel caso di minori è molto consigliabile e direi indispensabile che si rechi dallo psicoterapeuta tutta la famiglia o almeno i genitori, perchè essi sono i principali collaboratori. Sarà poi lo psicoterapeuta a scegliere quali tecniche usare.

Ottime le tecniche della Terapia Strategica Breve, sempre chè applicate con la disponibilità dei genitori, e forse ancora migliori le psicoterapie che vanno ad incidere più direttamente sui rapporti familiari, come ad es. la Gestalt.

Cordiali saluti

Valentina Sciubba Psicologo a Roma

1054 Risposte

728 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

16 LUG 2015

Caro Cosimo,
esistono strumenti che consentono di rendere più efficace la comunicazione e le modalità relazionali in famiglia. Essi andrebbero affiancati ad un lavoro sulle emozioni per favorire una riduzione dei comportamenti che lei ci descrive come "oppositivo-provocatori".

Non pensi alle etichette diagnostiche che rischiano di farle confusione e di farle cercare soluzioni poco personalizzate e quindi poco utili.

Se suo figlio è minorenne può rivolgersi ad uno psicologo per un sostegno a suo figlio e alla famiglia.
Nel caso in cui fosse maggiorenne è necessario che sia suo figlio stesso a scegliere di contattare uno psicologo.

Un saluto
Dott.ssa Francesca Fontanella

Dott.ssa Francesca Fontanella Psicologo a Rovereto

1030 Risposte

2094 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

16 LUG 2015

Buongiorno Cosimo,

non ha specificato l'etàdi suo figlio ma credo si tratti di un bambino in età scolare. E' un tipo di problema molto frequente nei bambini e negli adolescenti e la soluzione per uscirne c'è. Il mio consiglio è di rivolgervi ad uno psicoterapeuta cognitivo-comportamentale della vostra zona che saprà sicuramente intervenire in maniera efficace sui comportamenti "problema" del bambino e seguire, parallelamente, voi genitori attraverso un percorso di "parent training" al fine di fornirvi tutti gli strumenti per poter effettuare interventi efficaci nella sfera domestica.

Resto a disposizione per altre informazioni.

Saluti

Dott. Guglielmo D'Allocco

Dott. Guglielmo D'Allocco Psicologo a Caserta

26 Risposte

14 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Terapia familiare

Vedere più psicologi specializzati in Terapia familiare

Altre domande su Terapia familiare

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 26400 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17600

psicologi

domande 26400

domande

Risposte 91950

Risposte