disturbo narcisistico? Pregiudizi e antipatia

Inviata da Nina · 21 ago 2018 Disturbi della personalità

Buongiorno, è una mia impressione, o psichiatri e psicoterapeuti sono davvero irritati da noi narcisisti patologici? Vedo antipatia, e anche poche conoscenze verso chi ha il mio problema. Non penso di sbagliarmi. So che non siamo molto simpatici, però non comprendo perché questi controtrasfert così forti con noi. Dovete pensare che non lo facciamo apposta a comportarci così. Io mi sto impegnando tantissimo per controllarmi, e momentaneamente non sono in terapia: sto facendo da sola. Altra domanda che vorrei chiedere è perché in due colloqui con due psicologi mi hanno detto" entri pure...io arrivo" indicandomi la porta. Io ho controllato entrambe le volte, e ho notato che era una finta...nel senso che in realtà mi stavano solo scrutando/analizzando. Ora qui non so se sono paranoica io, o se in effetti ho ragione( di solito ho sempre ragione) ma me l'anno fatto per due volte, e a questo punto incomincio a pensare che sia un'analisi strana per valutare chissà cosa..tipo un trucchetto da psicologo mah. Si, io sono diffidente, ma di solito ci azzecco. Non vorrei che l'obiettivo fosse vedere che sono ipervigile e che analizzo ogni azione e parola. Potreste dirmi se è una tattica strana? Davero sono molto curiosa....se mi avessero dato tempo, magari l'avrei chiesto anche agli interessanti. Inoltre mi era stato detto di arrivare puntuale all'appuntamento, e io tutte le volte sono arrivata 5 minuti in anticipo, per poi entrare in ritardo....Ora mi chiedo perché partire con il preconcetto che io arrivo in ritardo, se poi siete voi( intendo questi psicologi) a farmi entrare 5 minuti dopo....Cioè a me sembra che sia stato dato per scontato che io arivassi tardi ( mi raccomando arrivi puntuale...ha capito?) Non solo, si è dato per scontato che non mi sarei presentata alle sedute dopo; e mi si è pure raccomandato di avvisare se cambiavo idea( ripetuto più volte) Ora mi viene da ridere...cioè ci pensate proprio maleducati e stronzi, presumo. Compresi gli scoraggiamenti e i tentativi per convincermi che non ero motivata a una terapia: ma guardi che lei non sicuramente tempo: è troppo occupata. Ne è sicura? Ma poi si tratterebbe di una terapia lunghissima e difficile...lasci perdere...che a lei va bene stare così. Non so se ridere, o se piangere. Io sono molto irritante, in effetti, però mi sembra esagerata come reazione....sono comunque molto educata, e sono una ragazza giovane. Poi magari il mio narcisismo e la mia megalomania faranno tanto ridere eh, però magari un po' trattenersi dalle risate... Io un po' ho lasciato andare perché mi son detta, va beh so diverte...Ora, se io mi sono rivolta da uno psicoterapeuta ci sarà un motivo: vuol dire che soffro. Cioè per me è bellissimo essere egoista egocentrica...e spesso mi diverto a non essere empatica. Mi sento dio, e ci mi rallegra...idem tutte le mie fantasie...( quando ho scoperto che le fantasie vanagloriose erano un sintomo ci sono rimasta) Ho pochissime energie: pure a litigare faccio fatica, e dovrei pagare qualcuno per discutere al mio posto( già cerco di convincere gli altri a discutere per me, al mio posto) perché proprio non ce la faccio: sparo veleno, e poi mano a mano quasi mi addormento. Ho talmente tanta astenia, che chiedo pure di vestirmi e di tagliarmi il cibo...seriamente: non ho voglia di vestirmi...mi faccio spesso vestire ecc. e più passano gli anni, e più peggiora la cosa, e divento sempre più pigra. Ho letto che è un sintomo del narcisismo covert l'astenia. In pratica io non ho voglia di fare niente. Non solo, a lavoro lavoravo per i fatti miei, e i miei capi non li filavo di striscio...se mi diceano di fare una cosa io dicevo si, e poi non la facevo, con questi che si incavolavano e urlavano perché gli rodeva che non li riconoscevo come superiori. Non so perché io abbia questo narcisismo così marcato che mi fa fare così la principessa in maniera grottesca, ma è così. Pure con fidanzato ed ex sono una maniaca del controllo e devo sapere tutti i movimenti....così tanto per. Non solo: disintegro rapporti in tempi lampo: ho un tirnover di amici molto veloce. L'anno scorso nello stesso mese ho chiuso con tutti i miei amici; mi sono mollata con il ragazzo, e mi sono fatta licenziare....tutto nel giro di un mese: ritrovandomi completamente sola( e mi sono rincoglionita assai a starmene a casa a non fare niente, e non poter parlare con nessuno: perché ci si impapina
Il cervello: diventa meno attivo...incubo) Ora mi sono fatta nuovi amici, e un nuovo fidanzato ( a mo' di nuovo...per l'enesima volta) e frequento in università. Quindi piano piano mi sto riattivando e rimettendo in careggiata; anche se cerco di controllarmi, e di essere meno suscettibile per il mio ego. Sono stata davvero male quest'anno. Molto. Non è bello rimanere così isolati per tanto tempo, e neanche per propria scelta: cioè mi sono spaventata. Magari uno psicoterapeuta non ci crede( so che pensate che noi siamo stra inconsapevoli e che non soffriamo) Mi sono spaentata tantissimo: e se mi ritrovassi ancora da sola? E se mi licenziano ancora? Ho paura. In più non mi sono ripresa da questo anno di solitudine: mi sembra di esserne uscita rincoglionita e spastica( ma magari è solo una mia impressione) forse a livello emotivo sembro più imbambolata...per il resto mi dicono che sono sveglia e intelligente, quindi presumo che sia un impressione mah...ma neanche perché a primo acchito mi hanno detto che mostro segno di affettività trattenuta cosa che non ho, ma che sembra a primo impatto( non vorrei che sia colpa di questo anno passato in isolanento forzato) In più in casa mia mi hanno fatto l'ultimatum ho ancora due anni, e poi devo smammare, e anche questo mi inquieta. Per non parlare di chi mi dice che dovrei lavorare sul mio carattere per fare il medico( sto terminando medicina) Io ho paura che tra un anno finisco, e mi ritrovo a sentirmi dire che non vado bene perché mi devo adeguare...anche se non mi risulta ci siano dei colloqui nei concorsi da medico. Anche se pure per interesse mio ( ci tengo ad essere un buon medico, anche se può sembrare strano) mi piacerebbe migliorare caratterialmente. In più mi avete parlato di questa storia della proiezione difensiva, ma anche in terapia me ne aveano parlato gli psicologi da cui sono stata, che sono ipervigile e diffidente e che proietto, e in effetti mi rendo conto di proiettare in maniera rabbiosa soesso, e che è questo il motivo che mi fa chiudere bruscamente ogni rapporto. Io so che gli psicoterapeuti e psichiatri sono abituati a problematiche diverse dalle mie...( ho letto che i narcisisti patologici non vanno in terapia: mi sembra strano...forse vengono cacciati come me...boh) ma sentirmi dire ce io non sono motivata non ha senso....ok che non mi va di rinunciare ad egoismo, e megalomania e fantasie varie, ma penso che si possa comunque interenire...in effetti io lo sto facendo anche da sola: sto cercando di parlare meno di me, e di ascoltare chi mi circonda, e di non proiettare. Altro non saprei che fare...sono logorroica.

Risposta inviata

A breve convalideremo la tua risposta e la pubblicheremo

C’è stato un errore

Per favore, provaci di nuovo più tardi.

Miglior risposta 22 AGO 2018

Buongiorno,
mi spiace che sia rimasta insoddisfatta per le consulenze psicologiche che richiesto.
Potrebbe provare a richiedere una consulenza online o ad altro professionista della sua zona, ne trarrebbe di sicuro giovamento.
Cordialmente,

Dr. Gianmaria Lunetta,

Psicologo Clinico a Torino

Dr. Gianmaria Lunetta Psicologo a Torino

249 Risposte

401 voti positivi

Contatta

Ti è stata utile?

Grazie per la tua valutazione!

Psicologi specializzati in Disturbi della personalità

Vedere più psicologi specializzati in Disturbi della personalità

Altre domande su Disturbi della personalità

Spiega il tuo caso ai nostri psicologi

Invia la tua richiesta in forma anonima e riceverai orientamento psicologico in 48h.

50 È necessario scrivere 27350 caratteri in più

La tua domanda e le relative risposte verranno pubblicate sul portale. Questo servizio è gratuito e non sostituisce una seduta psicologica.

Manderemo la tua domanda ai nostri esperti nel tema che si offriranno di occuparsi del tuo caso.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Il prezzo delle sedute non è gratuito e sarà soggetto alle tariffe dei professionisti.

Introduci un nickname per mantenere l'anonimato

La tua domanda è in fase di revisione

Ti avvisaremo per e-mail non appena verrà pubblicata

Questa domanda esiste già

Per favore, cerca tra le domande esistenti per conoscere la risposta

psicologi 17900

psicologi

domande 27350

domande

Risposte 94450

Risposte